14 marinai russi uccisi da un incendio al sottomarino

Sottomarino russo nella sua base artica di Severomorsk

Sottomarino russo nella sua base artica di Severomorsk

Quattordici marinai russi sono stati uccisi a causa di un incendio mentre il loro sottomarino di ricerca in acque profonde stava effettuando un’indagine sul fondale marino vicino all’Artico, ha detto oggi il ministero della Difesa russo.

Uno dei media russi, RBC, ha citato una fonte militare senza nome che dice che il sottomarino era a propulsione nucleare, ma i funzionari russi non hanno fatto commenti sul tipo di nave coinvolta.

L’incidente è stato il più micidiale che ha coinvolto un sottomarino navale russo dall’agosto del 2000, quando il Kursk a energia nucleare affondò nel fondo del Mare di Barents dopo due esplosioni a prua, uccidendo tutti i 118 uomini a bordo.

L’ultimo incidente si è verificato anche nelle vicinanze del Mare di Barents. Le autorità della vicina Norvegia hanno detto che stavano monitorando ma non avevano rilevato livelli anormalmente elevati di radiazioni.

Questa è una grande perdita per la marina“, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un incontro televisivo con il suo ministro della Difesa, Sergei Shoigu.

Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alle famiglie di coloro che sono morti. Faremo tutto il possibile per sostenerli“, ha dichiarato Putin, che ha annullato un impegno pubblico martedì pomeriggio per affrontare l’incidente.

Putin ha detto al signor Shoigu di volare a Severomorsk, la base navale russa sul Mare di Barents, dove ora si trova il sottomarino, per scoprire cosa ha causato l’incidente, e poi riferire a lui.

L’incidente è avvenuto lunedì nelle acque territoriali russe e l’incendio è stato estinto, ha detto in precedenza il ministero della Difesa russo.

Il fuoco è esploso a bordo di una nave di ricerca scientifica in acque profonde che studiava l’ambiente marino dell’oceano mondiale per conto della marina russa“, ha detto l’agenzia di stampa Interfax citando una dichiarazione del ministero. “Quattordici sommergibilisti sono morti a causa dell’inalazione di fumo“.

Il ministero della Difesa non ha identificato il tipo o il modello della nave. Nel loro incontro, il signor Shoigu e il signor Putin non hanno fatto menzione del tipo di nave, né se fosse a propulsione nucleare.
Il notiziario RBC ha detto che si trattava di una nave conosciuta con la denominazione AS-12, che è alimentata da un reattore nucleare ed è progettata per eseguire operazioni speciali a profondità in cui i normali sottomarini non possono funzionare.

Funzionari norvegesi hanno dichiarato di essere stati in contatto con le loro controparti russe ma non erano stati in grado di stabilire il tipo di nave.

Abbiamo effettuato controlli e non stiamo monitorando livelli di radiazione troppo alti nell’area“, ha detto a Reuters Per Strand, direttore presso l’autorità norvegese per le radiazioni e la sicurezza nucleare.

Ha detto che i funzionari russi hanno detto alla sua agenzia che a bordo del sottomarino è avvenuta un’esplosione di gas.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: