Casa EditriceProssime uscite: Il Segreto delle sette dame

Zero Motocycles la novità elettrica su due ruote al Motodays 2016

Il voto degli utenti
[Totale: 0 Media: 0]

zero-sr

Domenica scorsa ci siamo recati al Motodays che si è svolto a Roma, presso al Fiera di Roma. Tra i tanti stand, Honda, Yamaha, Ducati, BMW, Kawasaki, Triumph, Ktm abbiamo avuto la possibilità di visitarne uno più piccolo che si occupa della mobilità elettrica, ad impatto zero. Zero è anche il nome della azienda che presenta al pubblico questa nuova forma di propulsione applicata alle due ruote.

La Zero Motorcycles esponeva tre prodotti, la Zero S, la Zeo SR e la Zero FXS. La prima, potremmo definirla quella che ci introduce a questo nuova idea. Spostarsi con una buona autonomia, in tutta sicurezza. L’autonomia di questa moto può variare secondo le batterie. La potenza del motore è di 40 KW, (pari a 54 Cv) con una velocità massima di 150 Km/h. L’autonomia, come detto può variare dai 195/259/317 km secondo il tipo di pacco batterie prescelto. Il costo della carica completa varia dai €2,00 ai € 3,50 per avere “un Pieno”. Altra considerazione importante è il peso, che considerando la dotazione davvero completa – pari ad una moto tradizionale –  si presenta con un peso davvero contenuto: dai 171 kg ai (un po’ meno comodi) 205 Kg, comunque accettabili in funzione degli oltre 317 km di autonomia nel ciclo urbano e 130 Km  in autostrada.

Il propulsore:

Zero Motorcycles ha progettato il motore Z-Force®: è un propulsore compatto, efficiente e potente. Con un’accelerazione esaltante e una velocità massima di 164 km/h nella versione in dotazione alla Zero SR. Raffreddato ad aria, potrà regalare un’esperienza di guida entusiasmante senza chiedere alcun intervento di manutenzione ordinaria. La frenata produce a sua voltaenergia.Quando la moto rallenta, il motore genera energia elettrica che viene ritrasferita alla batteria per aumentarne l’autonomia. Il livello di rigenerazione aumenta in frenata rispetto alla decelerazione in “folle”. I livelli di rigenerazione in frenata e in “folle” sono impostati a valori superiori nella modalità Eco rispetto alla modalità Sport. Il profilo delle prestazioni della modalità Custom può essere impostato tramite l’applicazione Zero Motorcycles. La Zero SR è dotata di magneti resistenti alle alte temperature che migliorano le prestazioni della moto a velocità costanti più elevate.

Telaio:

Il telaio a doppia trave è fabbricato esclusivamente in alluminio, così da garantire doti di leggerezza e resistenza. Al contempo ciò contribuisce  a conferire alle moto un’ottima maneggevolezza. Nella progettazione si è cercato di tenere il baricentro basso al fine di avere una migliore risposta in termini di maneggevolezza e  precisione di guida. La carenatura potrebbe definirsi minimal e  raffinata, ma anche d’intonazione decisamente sportiva. La parte della carenatura solitamente riservata al serbatoio accoglie un baule integrato estraibile e completo di serratura. Questa sezione può inoltre essere sostituita dall’accessorio Power Tank, per aumentare l’autonomia della moto, o dall’accessorio Charge Tank, per ridurre i tempi di ricarica.

Sospensioni:

Studiate e costruite in collaborazione con  Showa, le sospensioni sono state sviluppate al fine di garantire un elevato confort, sia in termini di assorbimento delle asperità dei fondi stradali o dei terreni misti (DSR). La rigidità torsionale dell’avantreno migliora la maneggevolezza della moto, mentre l’asse anteriore cavo permette di contenere il peso non ammortizzato. Le sospensioni sono completamente regolabili.

Freni:

L’impianto frenante è di ultima generazione, La Zero S e la Zero SR montano un sistema frenante antibloccaggio (ABS)  Bosch, che migliora il controllo in una grande varietà di condizioni e assicura le migliori prestazioni di frenata. Il disco freni a diametro di 320 mm. Le coperture di serie sono Pirelli ad alta aderenza.

zero-sr1

La Plancia è completa di moltissime informazioni e la moto supporta, attraverso un collegamento bluetooth un’app per lo smartphone “Zero Motorcycles” che permette di visualizzare informazioni dettagliate sulla moto: tempo di ricarica, potenza media in watt per chilometro, cicli di carica totali. Quando la moto è in sosta consente al conducente di configurare il proprio stile di guida personalizzato (Custom), impostando i parametri relativi ai valori massimi di velocità, coppia e frenata rigenerativa. Durante la guida, il telefono cellulare si trasforma in un quadro strumenti personalizzato che visualizza informazioni dettagliate sulla moto in tempo reale. L’applicazione è compatibile con apparecchi iOS e Android.

2016-03-06 16.35.46

I modelli presenti in listino sono: oltre alla Zero S, la Zero Ds che permette una guida turistica con spunti da vera velocista. La Zero FX è una sportiva Enduro con 44 Cv e un peso di soli 140 Kg. La Zero SR  è la sportiva di famiglia. Ha una spinta pari ad una moto di 1000 cc con uno spunto da 0 a 100 km/h in 3.3 secondi e una velocità massima di ben 160 Km/h. La Zero DSR max adventure ha una coppia sin dal basso di oltre il 25% con 67 Cv. Con un allestimento specifico anche per le coperture, se la cava egregiamente in ogni condizione, su strade sterrate e terreni difficili. Una vera Multistrada. La FXS Supermoto è la sportiva di casa, per pista e impegni estremi.

A breve vi racconteremo di una prova su strada che svolgeremo sulle strade di città e gite nei dintorni dei Castelli e Laghi. E vediamo come corre il Futuro.

Commenti

commenti