XC 90, quando un SUV sa essere sinonimo di eleganza e sobrietà [+ Galleria]

Grazie al concessionario Volvo di Roma – Autostar, via Salaria 1282 abbiamo avuto la possibilità di effettuare una Prova su strada della Volvo XC-90. Non un’auto nuovissima, essendo arrivata sul mercato nel 2015, ma comunque un Riferimento nel panorama automobilistico “moderno”, a partire dal concetto stesso di ciò che maggiormente rispecchia il gusto degli automobilisti attuali. Auto sicura come tradizione Volvo, all’avanguardia in tal senso, ma privilegia oltre alla sicurezza attiva e passiva, il confort. Abbiamo di fronte un SUV, un’auto che però è poco Muscolosa e cattiva, ma più elegante e raffinata. Le linee stesse sono sinonimo di sobrietà, quasi essenzialità che trovano un motivo di personalizzazione solo nel frontale (diventato sinonimo di Family Feeling per tutti gli ultimi modelli Volvo) e ancor più, nella coda, dove c’è un piccolo vezzo nelle luci. L’auto è bella è da la sensazione di solidità.

A dispetto delle misure si guida facilmente anche in manovra. I sensori di parcheggio e la telecamera posteriore aiutano non poco, per definire i limiti, con avviso acustico, e visivo sul display da 9”. Ci sono molti supporti utilizzabili  anche nella guida su strada, dai classici segnalatori del superamento della linea laterale, all’avviso di far pausa caffè, e tantissimi altri infarciti nei vari software di armonizzazione della vita a bordo. Forse la migliore auto mai provata, per confort e ergonomia. Il modello della prova non è quello che ha appena usufruito di un piccolo restyling e tanti piccoli dettagli,  ma è ancora in listino e in tal senso, si possono strappare vantaggiose promozioni. Esteticamente i cambiamenti del model Year 2019 riguardano pochi dettagli estetici (frontale, paraurti posteriori e scarichi, e alcune variazioni cromatiche- all’interno cambiano i sedili, per un migliore contenimento delle spalle e fianchi, i tessuti e la grafica del menù del display ). Non solo però finiture estetiche, più consistenti – sono gli  aggiornamenti meccaniche sopratutto per la Microibridazione abbinata alle motorizzazioni a benzina.

Sin dal suo debutto (al quale abbiamo assistito), ci avevano colpito la sua plancia e i suoi sedili. La differenza con la prima generazione era netta ed evidentemente votata a dare alla nuova Volvo una veste ben definita, consolidata con tutti i successivi modelli. Si può affermare senza dubbio che la XC-90 ha segnato il rinnovamento del Marchio, che da quella data in poi ha portato solo trend di vendita positivi per tutto il Gruppo.

Nel tragitto fatto fino in Umbria (Penna in Teverina) abbiamo potuto saggiare le doti di vera stradista. L’assetto e il confort fanno dimenticare di essere su un Suv. Il comportamento è quello di una grande berlina e la trazione integrale si sente solo quando interviene autonomamente. Silenziosa sempre, intuitiva in ogni situazione, ma è soprattuto il grande confort di marcia in ogni situazione che trasmette una bella sensazione e non fa stancare mai di guidarla. I sedili sono molto belli e dalle infinite regolazioni (elettriche) e si trova agevolmente la posizione più adatta.

I freni sono ben modulabili, forse lo sterzo sarebbe dovuto essere meno leggero. Per il resto solo critiche positive. Comodo e facile il raggiungimento di ogni comando, il bluetooth, la consultazione e definizione dei percorsi. Abbiamo provato il cruise control, con frenata automatica (perfetta). Siamo stati fortunati, un weekend in cui apprezzare il risveglio delle piante dopo l’inverno. Il cielo è stato terso e l’aria frizzante. Ne abbiamo saggiato le doti di “leggero fuoristrada” percorrendo le vecchie strade sterrate che collegavano l’antico borgo con Orte, prima che venissero costruite le vie provinciali. I settaggi sono molteplici ed è possibile adeguarli al percorso semplicemente selezionando sulla plancia la situazione da affrontare. Cambia la risposta del motore, delle sospensioni e nelle pendenze, si attiva il controllo automatico di discesa.

La trasmissione e il cambio funzionano bene, avrei gradito i paddles dietro al volante per la cambiata manuale. L’accensione, seppure originale (con una sorta di manopola affiorante) non mi piace, è rimasta un sistema atipico, ma identificativo dei modelli Volvo. Troviamo nell’impianto frenante un nuovo sistema di frenata “brake-by-wire”, senza collegamento diretto.
Tornando alla nostra prova su strada, possiamo definire quest’auto – un ottimo prodotto per qualità e prestazioni. Propone una grande versatilità. Può diventare – nelle versioni che lo prevedono – anche a sette posti.
Il motore risponde bene sin dai bassi regimi, sale di tono e spinge, spinge più di quanto ci si aspettasse. E’ sommesso e sornione, ma tira fuori gli artigli se serve. E’ parsimonioso come non ci si aspetterebbe. Un vero piacere sapere di poterne sfruttare la potenza, ma tenerlo a bada.
Non saprei parlare o trovare difetti. Forse giusto affermare che molti dettagli iniziano a denotare il passaggio implacabile del tempo. Alcune cose sono specificità del modello e lo identificano, che piacciano o no. Io l’ho trovata fantastica.

L’auto è un prodotto intriso di tecnologia ma facilmente sfruttabile. E’ un oggetto elegante, pratico non sfarzoso ma di sostanza. Ci sono tante soluzioni intelligenti. Tanta sicurezza, come tradizione e innovazioni di grande portata: Volvo Cars ha appena annunciato una nuova iniziativa mirata al conseguimento del suo obiettivo di azzeramento degli incidenti mortali a bordo delle sue auto e rivolta alle problematiche della guida in stato di alterazione e della distrazione quando si è al volante. Volvo Cars annuncia l’istallazione di telecamere sulle vetture. Questo per contrastare la guida “alterata” da bevande o per stanchezza, o ancora distratta.

In questa occasione abbiamo scoperto, ed era la prima volta, il sistema di guida autonoma di Secondo livello. In autostrada – un po’ scettici all’inizio, entusiasti poi, abbiamo provato questa nuova possibilità offerta di mantenere una velocità di crociera, tenendo la distanza di sicurezza dal veicolo che precede e quindi provvedendo autonomamente alla frenata. L’auto richiede, dopo pochi secondi che si sono eventualmente tolte, le mani che stiano sul volante. E’ una giusta rivendicazione in quanto non è garantita la guida totalmente autonoma, ma piuttosto un vero aiuto attivo nella guida, nel mantenimento di corsia, nella distanza di sicurezza. Tale sistema garantisce anche dagli eventuali colpi di sonno e mantiene la propria corsia evitando sbandamenti. Sistema perfettibile – ovviamente siamo all’inizio di questa tecnologia che ci porterà, un giorno non molto lontano, ad essere ospiti nelle nostre auto. Sarà garanzia di una maggiore sicurezza nel percorrere le strade. Certo perderemo un’ulteriore capacità, stavolta, di saper guidare, ma se questo migliora la sicurezza è uno scotto o un privilegio da pagare.

La XC 90 è una Crossover, dalle rifiniture sobrie ed eleganti. La plancia, come un po’ in tutte le auto di ultima generazione ha nel al centro un generoso display da 9” con touch screen e un sofisticato display digitale per il conducente da 12.3”, dal quale supervisionare tutte le funzioni dell’auto: navigatore, audio, climatizzatore, telefono. Oggi tutto appare in una veste grafica migliorata, più chiara ed evidente. Anche il display ha una finitura che non risente dei raggi solari. Rispetto a versioni provate qualche tempo fa, sembrerebbero essere migliorati tanti dettagli grafici e funzionali, che rendono più agevole l’esecuzione dei comandi.

La versione provata era completa di tutto. Una serie speciale che poteva vantare gli interni in pelle, il tetto panoramico e i cerchi da 20”, più tutta una serie di dotazioni da vera “Premier” , supporti tecnologici di ultima generazione.

Motorizzazioni e Versioni:

Inscription, R-Design, Momentum

Soddisfa le tue esigenze di stile, comfort e sicurezza.

Benzina

T5 AWD Geatronic 254 CV   5 posti / 7 posti

T6 AWD Geatronic  320 CV 5 posti / 7 posti

T8 AWD Automatica 320 CV sette posti

T8 (La Volvo XC 90 T8 dispone  di due motori elettrici, uno sull’assale posteriore di 82 CV e uno  da 32 CV che funge da motorino di avviamento e da generatore. il primo motore elettrico funge da supporto dal motore a benzina e

Diesel 

D4 AWD Automatica 190CV 5 posti /7 posti (della nostra prova)

D5 AWD Automatica 225 CV 5 posti/7 posti

Tutte le versioni hanno di serie:

Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori

Computer di bordo con termometro temperatura esterna

Cruise Control e Limitatore di velocità

EBA – Emergency Brake Assistance (frenata di emergenza assistita)

Freno di stazionamento elettrico

Immobilizzatore elettronico

Hill Descent Control

Kit compressore mobilità Volvo

Hill Start Assist (ausilio alla partenza in salita)

Kit di pronto soccorso

Keyless Drive – Accensione vettura senza chiave/telecomando

Lane Departure Warning (avviso di superamento della linea di corsia)

Sensore pioggia con funzione crepuscolare

Post Impact Breaking (frenata automatica successiva ad una eventuale collisione)

Punti di ancoraggio ISO-fix nel divano posteriore

Bracciolo centrale anteriore con vano portaoggetti

Inserti Charcoal

Modanatura soglia sottoporta nero opaco

Pomello del cambio illuminato in pelle

Roll Stability Control (sistema elettronico antiribaltamento)

Presa 12V (2) per i sedili anteriori e per quelli posteriori

Sblocco automatico delle portiere in caso di collisione

Sedili Comfort con rivestimento in tessuto

SIPS – Side Impact Protection System con Airbag laterali nei sedili anteriori

Sistema di fissaggio con binari in alluminio nel vano bagagli

Specchio di cortesia lato guida e passeggero illuminati

Specchio retrovisore interno con sistema elettrico antiabbagliamento

Tappettini anteriori e posteriori in tessuto

Telo copribagagli avvolgibile semi-automatico

Tunnel centrale con portabicchieri (2)

Volante regolabile in altezza e profondità, a tre razze in pelle

Cornice vetri laterali con finitura lucida

Doppio terminale di scarico visibile

Fari alogeni con funzione antiabbagliamento (AHB – Active High Beam)

Climatizzatore automatico a controllo elettronico ECC bi-zona con filtro anti polline

Griglia anteriore con finitura nero opaco con cornice cromata

Griglia inferiore e paraurti con finitura nero opaco DESIGN INTERNO – SEDILI

Luci diurne

Luci posteriori, terza luce stop ed indicatori direzionali a LED

Modanature inferiori e paraurti nero

Poggiatesta anteriori regolabili manualmente a 2 vie

Specchi esterni e maniglie portiere in colore coordinato alla carrozzeria

Poggiatesta posteriori abbatibili manualmente

Specchi retrovisori esterni regolabili elettricamente e riscaldabili

Sedile del guidatore con piano seduta regolabile

Sedili anteriori con supporto lombare fisso e altezza regolabile elettricamente

Sedili seconda fila abbattibili (40/20/40)

Cerchi in lega 8 x 18″ a cinque razze Argento Lucido (235/60 R18 H)

Cambio automatico sequenziale Geartronic a 8 rapp.

Dispositivo FAP [D4, D5]

Airbag full size lato guida e passeggero

Dispositivo Start/Stop

Chiave attivazione/disattivazione Airbag lato passeggero

Predisposizione gancio traino

Home Safe Lighting – Accensione fari anteriori a tempo

WHIPS – Whiplash Protection System (dispositivo integrato nei sedili anteriori per la protezione contro il colpo di frusta)

Rails sul tetto in alluminio anodizzato con finitura opaca e piede in color nero metallizzato

Dispositivo di blocco delle porte posteriori (non apribili dall’interno a protezione dei bambini) VOLVO XC90

Comando elettrico di apertura/chiusura portiere (include diodo luminoso che segnala la chiusura della stessa)

Sensus Connect con High Performance Sound (include comandi audio al volante, schermo a colori touch-screen da 9”, doppio sintonizzatore RDS, amplificatore a 6 canali da 330 Watt con 10 altoparlanti, connessioni AUX / USB, comandi vocali, Internet browser, Connected Service Booking, Internet Navigation e accesso a numerose web app. (L’accesso ad Internet avviene tramite “tethering” da smartphone. Per i costi del servizio occorre fare riferimento al proprio operatore di telefonia mobile)

Bluetooth® con funzione vivavoce e audio streaming.

VDC – Vehicle Deceleration Control (con Antilock Brake System, Electronic Brake Assist & Distribution, Improved Braking Distance, Regenerative Brake Control)

ESC – Electronic Stability Control, con Advance Stability Control e Corner Traction Control • Run-Off Road Protection – Sistema di protezione dei passeggeri anteriori in caso di uscita di strada, attraverso sedili anteriori con struttura in acciaio e con dispositivo di assorbimento dei carichi verticali, oltre ad un riavvolgitore elettrico delle cinture di sicurezza che posiziona i passeggeri al centro della seduta

Sistema diurno e notturno di rilevazione veicoli, ciclisti e pedoni per il monitoraggio del rischio di collisione con avviso anticollisione e frenata automatica a tutte le velocità. Include funzione di rilevamento e frenata automatica in caso di veicoli provenienti frontalmente negli incroci

Cinture di sicurezza regolabili in altezza, con pretensionatore [5 o 7] e riavvolgimento elettrico in caso di rischio collisione [2]. Includono indicazione della posizione di allacciamento [5 o 7]

DAC – Driver Alert Control (sistema di allerta in grado di rilevare la stanchezza del condicente, e segnalare la necessità di fare una pausa tramite un avviso acustico e un messaggio nel quadro strumenti)

EBL – Emergency Brake Lights (in caso di frenata di emergenza, vengono attivate le luci di frenata in modalità lampeggiante, poi sotto i 10 Km/h sono sostiutite dall’accensione degli indicatori di direzione)

IC – Inflatable Curtain (airbag ai finestrini laterali per la protezione del capo e del collo dei passeggeri)

IDIS – Intelligent Driver Information System (sistema per la gestione delle informazioni al conducente)

Pedale del freno con funzione di rilascio per evitare traumi al piede del conducente

Quadro Strumenti digitale (TFT Crystal Display) da 9” a colori ad alta risoluzione (personalizzabile nella gestione delle informazioni e nelle impostazioni grafiche)

Luci nell’area piedi dei posti anteriori regolabili, luci di lettura anteriori e posteriori

Trazione integrale a controllo elettronico [AWD – All Wheel Drive] [T5 AWD, T6 AWD e D5 AWD]

Misure:

495/193/178 Passo cm 298 Peso in ordine di marcia kg 1924 Capacità bagagliaio litri 721/1886  –

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: