X- Trail Nissan, Salto generazionale

Un confronto tra passato e presente e un futuro fatto di sicurezza, confort e tanta tecnologia attiva:

pizap.com14281472822341

alla vecchia X-Trail, (2001-2013) qualità e robustezza non mancavano. Quanto a design, ci si trovava di fronte a un prodotto che sicuramente andava verso un’impostazione volutamente  rievocativa dei vecchi Fuoristrada, squadrata – sin troppo – e molto particolare per nervature e smussature. Meccanicamente la vettura era davvero un prodotto concorrenziale ai migliori Suv del momento (RAV). Auto potente e robusta, più che apprezzabile sotto ogni aspetto, divenne ben presto un riferimento nel Segmento. Apprezzata principalmente dalle famiglie e come valido strumento di lavoro in molti ambienti  montani per la grande versatilità, la capacità di carico e grazie alla potenza generosa dei propulsori (2.0 Benzina – 140 Cv  e 2.2. Tdi – 136 Cv), divenne sicuramente uno dei “Traini” della moda di questa tipologia di veicoli, in tutto il Mondo. Aveva poi la trazione integrale ad inserimento manuale per un disimpegno in situazioni ordinarie, con un più che valido comportamento stradale e un’ottima guidabilità anche in condizioni  di media e scarsa aderenza. La X-Trai apparteneva, così come era stata concepita, ai Suv di prima generazione pur non eccedendo nelle dimensioni e pesi. La comodità al suo interno era davvero notevole per gli ampi sedili e l’impostazione generale di tutto l’abitacolo.

Nel 2007 subì un  restyling, che interessò davvero molti aspetti, sia estetici che meccanici. L’auto, un po’ sgraziata, prese forme più dinamiche e fluide pur rimanendo personalissima e fedele a se stessa. Molti dettagli erano stati rivisti, così come glki interni, plancia e sedili e tutte le rifiniture erano notevolmente migliorate. Dal punto di vista della trasmissione, venne abbandonato il vecchio sistema dell’inserimento delle quattro ruote motrici, a favore del sistema ALL4i ad inserimento automatico in base all’aderenza sulla singola ruota e con una trasmissione che ripartiva la trazione, in base alle esigenze, tra i due assali. Una rivoluzione, anche questa volta, che aprirà la strada a tutte le vetture a trazione integrale  che debutteranno negli anni a venire. Con il nuovo modello entra in listino anche il nuovo propulsore 2.0 Tdi DPF da 150Cv e nuovi allestimenti davvero completi e moderni. Un’auto che comunque rimarrà nella memoria e riferimento per un marchio, che sin dai tempi del Nissan Patrol ha sempre saputo associare mezzi versatili e moderni.

 Misure: Lunghezza: 446 cm, Larghezza 177 cm, Altezza: 168 cm, Passo: 263 cm, Bagagliaio: 350/4841 dm3,  Peso: 1595 Kg

 NUOVA X-TRAIL 2013/15

bozzetto nissanPotremmo dire che sembra una Qashqai ingrandita. Con l’uscita di scena della Qashqai +2  l’esigenza di casa Nissan era proporre un prodotto accattivante che ricoprisse diversi livelli di mercato, sia per fascia d’utenza, che per esclusività del prodotto. Di due vetture decisero di proporne una solamente. Avrebbero potuto pensare semplicemente di rinnovare la Qashqai+2, ma questa pur avendo venduto bene, apparteneva ad una classe di segmento inferiore rispetto all’idea che avevano in mente. Gli sforzi si concentrarono quindi su una base che potesse trasmettere, con un family feeling riuscito, una idea di maggiore qualità ed esclusività. Si pensò quindi proprio alla concretezza della vettura che aveva – in parte – consolidato il concetto di qualità per il marchio Nissan, l’Xtrail appunto.

La Linea sviluppata dagli ingegneri nipponici ha ripreso le linee del concept  Hi.Cross  del 2012,  per ciò che riguarda l’andamento della fiancata, con la linea che sinuosamente protende verso la parte posteriore con un innalzamento, a slanciare, della terza luce. Il frontale  come “family feeling” strizza l’occhio a  quanto già visto nella sorella minore, con il logo Nissan incastonato nel nuovo particolare a V  e i  nuovi gruppi ottici con elementi a Led, molto ben abbinati. Il nuovo X Trail ha fatto il suo debutto al salone di Francoforte nel 2013. Molto più moderno, Sviluppato sulla piattaforma CMF (in collaborazione con Renault) è  configurabile a due, ma anche a quattro ruote motrici, e così anche a cinque o a sette posti.

xtrail_vs_qashqai_copy

Esteticamente, l’abbiamo già accennato, ha molti tratti in comune con la sorella minore Qashqai. Sembrerebbe la medesima vettura gonfiata, sia per frontale, che per buona parte della fiancata. Nella parte posteriore troviamo le differenze maggiori, sia per la terza luce più ampia, sia per il portellone e gruppi ottici di diverso disegno e di dimensioni maggiori.

image

Le Misure sono pressoché quelle della versione precedente: 464 cm di lunghezza per 182 di larghezza (questa si aumentata a tutto vantaggio della comodità e sicurezza) e Passo di  271 per un miglior confort interno, l’altezza raggiunge 170 cm  In totale sono 26 i cm di differenza tra i due modelli.

Nissan-X-Trail-Ti-3

All’interno s’è fatta strada la comodità, l’infotainment e tanti sistemi di assistenza alla guida e alla sicurezza. Partendo dal quadro strumenti (anche questo fotocopia della Qashqai), abbastanza classico, con i due elementi di forma circolare, c’è poi, tra essi, al centro, un display da 5” che riporta tutte le informazioni più utili alla guida, oltre che le indicazioni del navigatore, su strada. La Plancia, a doppio sviluppo orizzontale, prevede le bocchette d’aria e proprio sotto il secondo display, un touchscreen da 7” per tutte le attività relative alla navigazione, internet, manovra, musica, telefonia.

NISSAN-X-Trail-5054_39

Come già visto sulla Qashqai, e in parte sulla Note, molto interessante è il supporto alle manovre denominato Around View Monitor, che attraverso una serie di telecamere poste davanti, ai due lati e dietro, permette una visione completa di tutto ciò è intorno alla vettura..

Passando sul fronte motorizzazioni, ad oggi è previsto in listino il solo 1.6 litri di cilindrata dCi con una potenza di 130 cavalli alimentato a gasolio, declinato però in tre versioni: 4WD con cambio manuale e la 2WD con 2 opzioni di trasmissione, con il CVT XTronic per chi preferisce la versione automatica (soluzione abbastanza controcorrente e forse datata, in considerazione dei nuovi automatici a doppia frizione).

La trazione integrale è affidata all’efficiente  sistema All-Mode di Nissan, La gestione elettronica avviene attraverso la manopola posta sul tunnel centrale, a ridosso del bracciolo, con tre diverse alternative: trazione anteriore (condizione ordinaria)/Integrale/Lock. La vettura ha perso le velleità fuoristradistiche della precedente versione, urbanizzandosi, e lasciando la possibilità a tale mezzo di un fuoristrada leggero.

images

Una vettura molto comoda. Forse poco originale (sempre per la somiglianza alla sorellina), però davvero ben fatta. Nel segmento D, ancora una volta può vantare un rapporto tra dotazioni, qualità percepita, confort, rispetto al costo d’acquisto – davvero senza molti concorrenti. L’utenza di questo prodotto necessita di spazio, con il passo di  271 cm  l’abitacolo vanta per  i passeggeri,  il massimo spazio disponibile per le ginocchia, anche grazie all’opzione prevista, dello scorrimento dei sedili posteriori, che aumentano o diminuiscono il bagagliaio (550/1700/135 lt). Si può usufruire di tutte le più moderne tecnologie di supporto alla guida. Ci sono i  pacchetti previsti attivi, e le sue cinque stelle nei crash test, per ciò che riguarda la sicurezza passiva. “Nissan Chassis Control”, è il sistema che gestisce i freni non solo per interventi di emergenza, come avviene sempre con l’ESP, ma anche in modo preventivo. C’è  “l’Active Ride Control” per ridurre il rollio della vettura agendo sugli ammortizzatori l’”Active Engine Brake” agisce con il comando CVT per  incrementare il freno motore in ingresso di curva. L'”Active Trace Control”, mantiene la traiettoria della vettura in curva evitandone l’effetto sottosterzante. Il”Safety Shield Plus” include l’avviso visivo e sonoro qualora ci fossero vetture nell’angolo cieco, negli specchi retrovisori  e per rilevare la stanchezza del conducente. Ovviamente non può mancare l'”Hill-Holder” per l’antiarretramento e Start & Stop per ridurre consumi e inquinamento.

NISSAN-X-Trail-5054_26

 Listino prezzi

I prezzi partono da 27.700 € fino a 36.500  (per i sette posti devono considerarsi circa €800 in più).

Il Cambio automatico X-Tronic: +1.700 euro, solo 2WD

Equipaggiamento di serie per tutte le versioni:

Fari alogeni con luci diurne a LED, fari posteriori a LED

Sistema luci “follow me home”

Telecomando apertura e chiusura porte con chiave a scatto

Sistema di monitoraggio pressione gomme

Cerchi in lega da 17”

Display a colori 5” nel quadro strumenti

6 airbag

ABS, EBD  ESP

Luggage board system

Cruise control

Limitatore velocità con comandi al volante

Volante regolabile in altezza e profondità

Freno a mano elettrico

Hill Holder

Specchietti retrovisori regolabili elettricamente e riscaldabili

Vivavoce Bluetooth

Radio con lettore CD, mp3, USB, AUX e quattro altoparlanti

Climatizzatore manuale

Sedili posteriori frazionabili 60/40 e ribaltabili

Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori

Ruota di scorta con cerchio in acciaio

Dalla versione base ci sono poi possibilità di personalizzare ulteriormente e arricchire la propria vettura. Ci sono versioni: Acenta e Acenta Preminum e Tekna, molto più ricche ma ovviamente più costose.

a presto.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: