Suzuki al Motodays 2019, novità e prove su strada

L’undicesima edizione del Motodays è ormai alle porte, in calendario da giovedì 7 a domenica 10 marzo nell’ormai usuale cornice della Fiera di Roma. Suzuki è ancora una volta grande protagonista della kermesse capitolina, che la vede impegnata su un doppio fronte. Nel padiglione 6 la Casa di Hamamatsu allestisce un’area espositiva nella quale è esposta una selezione di modelli della gamma moto e scooter. Qui sono presenti anche un’auto e un motore fuoribordo, che testimoniano come Suzuki esprima la sua idea di libertà Way of Life! in tutti gli ambiti in cui opera. Nell’area esterna la struttura del DemoRide attende tutti i visitatori che vogliono testare di persona le eccezionali qualità dei mezzi esposti.

Per tutti i gusti

All’interno del padiglione 6 Suzuki esprime tutta la forza e la solidità del brand   attraverso una sezione corporate “Total Black”. Un’elegante e grintosa livrea nera accomuna la KATANA, regina dei Saloni d’autunno, il BURGMAN 400, campione indiscusso di praticità, il DF350A, il motore fuoribordo più potente in gamma e la JIMNY, iconico fuoristrada di casa Suzuki. Ciascuno a modo suo, questi prodotti dimostrano la capacità di Suzuki di combinare la tecnologia più avanzata e le emozioni più intense.

In una panoramica dello stand, gli amanti del genere Sport Enduro Tourer possono ammirare le versatili V-STROM 1000 e 650, che in questo periodo sono anche protagoniste di imperdibili campagne promozionali. L’anima sportiva di Hamamatsu è incarnata invece dalla RYUYO, la sorprendente versione da pista allestita da Suzuki Italia sulla base della GSX-R1000 con il meglio della componentistica racing. Roma però è anche la capitale degli scooter e al Motodays Suzuki mette in mostra quattro fantastici modelli che soddisfano ogni esigenza di mobilità urbana. Si va dall’ADDRESS 110, perfetto per chi cerca il massimo dell’agilità e dell’economia d’esercizio fino al sontuoso BURGMAN 650, passando per il BURGMAN 200 e il già citato BURGMAN 400 in un crescendo di prestazioni ed equipaggiamento. Chi invece predilige le naked trova in Fiera un’eccezionale anteprima nazionale. Si tratta della GSX-S750 YUGEN CARBON, la nuova serie speciale arricchita con numerosi accessori originali Suzuki e pregiati dettagli SC-Project e proposta a un prezzo molto vantaggioso rispetto alla dotazione. A completare la gamma naked c’è la GSX-S1000, che sintetizza l’essenza del piacere di guida con un motore potente, una ciclistica sopraffina e una raffinata tecnologia di bordo.

Subito in sella

Per dare a tutti l’opportunità di provare subito quanto siano piacevoli i suoi modelli, Suzuki mette buona parte della gamma moto a disposizione dei visitatori del Motodays per prove su strada gratuite. I DemoRide possono essere prenotati direttamente in fiera, presso la struttura montata nell’area esterna da cui prendono anche il via i test, gestiti con il supporto dell’ASD Finon.

L’assortimento dei mezzi è ampio. Chi usa la moto intensamente, per i lunghi viaggi come per i trasferimenti quotidiani, può apprezzare l’incredibile equilibrio e grande docilità delle V-STROM 650 e 1000. Chi invece cerca una scarica d’adrenalina e prestazioni mozzafiato può saggiare il temperamento della GSX-S1000, oppure lasciarsi conquistare dalla novità della manifestazione, la GSX-S750 YUGEN CARBON, pronta a sedurre con il suono del suo silenziatore SC-Project in carbonio. A completare il quadro delle moto in prova ci sono infine la GSX-S750 standard, da poco inserita a listino anche depotenziata, e la SV650 X-TER, una media esclusiva, capace di catturare gli sguardi con una sagoma snella e dettagli ricercati.

Share

Commenti

commenti