Qashqai Propilot più sicurezza attiva, in un’auto sempre giovane

Più moderna, la versione aggiornata della seconda serie della Qashqai,  è ancora più che attuale. Un restyling (fine 2017) che la rende ancora originale e ancora  molto appetibile. Questo modello poi, è  dotato di sistemi di sicurezza attiva molto interessanti e con un buon rapporto qualità prezzo. Un’auto da prendere seriamente in considerazione…

Esternamente, ormai la conosciamo. Ne abbiamo parlato nel nostro articolo Qashqai 2018…., ma oggi parliamo di una novità molto importante nell’ambito ADAS. Ma iniziamo dagli esterni…

Ci sono oggi molte novità.  Nuovo il frontale è dotato di una griglia a V,  più massiccio ed evidente. I fari a Led sono con un nuovo disegno che ripropone le stesse luci di posizione – sempre a Led. Nuovi i cerchi in lega con caratterizzazione sportiva più marcata. Lo stile generale del SUV è più muscoloso.

Gli interni sono ancora moderni e funzionali e anche sportivamente elegante. I materiali utilizzati  rafforzano ancora il lato Premium. Il volante sportivo offre una buona presa e i comandi al volante sono molto pratici. Ci sono ancora molti pulsanti sulla console centrale, ma sono anche comodi per controllare l’aria condizionata e il sistema multimediale Nissan-Connect. Il volante, che ingloba il pulsante ProPILOT è anche molto maneggevole e ritorna rapidamente al suo posto grazie alla tecnologia “Active Return Control”.

I sedili  sono confortevoli. Si trova subito la giusta posizione grazie alle diverse possibilità di regolazione (manuale). Ottima la  posizione di guida, con il bracciolo  ben posizionato e la facilità di accesso ai molti contenitori. Il sistema di navigazione multimediale Nissan-Connect è di facile utilizzo, anche grazie ad alcuni comandi fisici sul volante. Ci sono due  schermi per il supporto alla guida. Sul display appaiono i comandi per radio, telefono, navigazione e guida. Tante informazioni secondarie sono poi visibili e controllabili sempre dal supporto digitale: pressione dei pneumatici, radar di parcheggio e  Sistema Pro-Pilot.

ADAS – ProPILOT:

Il Nissan Qashqai è ancora oggi  in Europa e in Italia il leader del mercato C-SUV, e necessariamente per essere al passo coi tempi si è arricchito della tecnologia attiva per il supporto alla guida. In Nissan la denominazione è “ProPILOT”, che assiste il conducente in fase di sterzata, accelerazione e frenata. Il suo funzionamento, grazie alle telecamere che leggono le linee tracciate sulla strada e controlla la velocità grazie al controller adattivo, è attivo in autostrada e strade ad alto scorrimento e ottimizzato per gestire situazioni di traffico a bassa velocità e di crociera ad alta velocità, Nissan ProPILOT consta di tre funzioni:

  • Intelligent Cruise Control: regola la velocità e mantiene la distanza dal veicolo che precede nella stessa corsia di marcia.
  • Lane Keep Assist: agisce sullo sterzo per aiutare a mantenere il veicolo al centro della corsia, anche in presenza di un veicolo che precede.
  • Traffic Jam Pilot: permette di seguire la vettura che precede alla distanza stabilita, se necessario rallenta fino a fermarsi e poi riparte.

Si tratta del primo passo di Nissan verso la guida autonoma. Questa tecnologia richiede comunque  l’intervento del conducente, che rimane l’unico responsabile del controllo e del comportamento del veicolo. Si attiva premendo un tasto sul volante (razza destra). Adiacente a questo, si trova il tasto SET, per mantenere la velocità impostata e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede. Una volta attivato il sistema, è necessario tenere almeno una mano sul volante. In caso contrario, verrà visualizzato un avviso dopo otto secondi. È seguito da un forte segnale acustico e poi dalla fermata completa del veicolo . Si chiede di tenere le mani sul volante per essere in grado di reagire in qualsiasi situazione, e anche per poter intervenire manualmente nelle situazioni più estreme o delicate.

Nel traffico  il sistema fa rallentare la vettura fino ad arrestarla completamente e la fa ripartire in automatico se la sosta dura tre secondi o meno. Se dura di più, il conducente deve premere il pulsante RESUME o l’acceleratore per riprendere la marcia. Inoltre, ProPILOT è in grado di mantenere Nissan Qashqai al centro della corsia autostradale prescelta, tramite un sistema di riconoscimento delle strisce che la delimitano.

Lo stato del ProPILOT è sempre visibile sul cruscotto, tra i due quadranti, e le spie di avviso al conducente sono sempre accompagnate da segnali acustici. Il sistema agisce in base alle condizioni del traffico e della strada, fornite dalla telecamera montata nel parabrezza di Qashqai e il radar installato dietro il logo Nissan, nella griglia frontale.

ProPILOT è parte del progetto evolutivo ideato da Nissan che prevede uno sviluppo in “roadmap”, in “Intelligent Mobility”e per “Intelligent Power”, ma anche guidate da “Nissan Intelligent Driving” e connesse al “Nissan Intelligent Integration”. Le tecnologie già presenti sull’intera gamma Nissan sono i prodromi di una mobilità del futuro sostenibile, autonoma e connessa.

Nell’ambito del Nissan Intelligent Driving, cambia il rapporto “uomo macchina”, dando vita ad una nuova partnership, dove la tecnologia amplifica il controllo e migliora i tempi di intervento, garantendo più sicurezza, più comfort e una migliore esperienza di guida.

Chi guida una Qashqai usufruisce di un piacere di guida unico. Con il Pro-pilot sono meno soggetti a stress e a sollecitazioni da situazioni difficili o pericolose come il traffico o i parcheggi in città e fornendo loro un prezioso supporto in situazioni rischiose generate da distrazioni o eventi imprevedibili.”

Nissan Qashqai con ProPILOT è disponibile sulla motorizzazione 1.6 dCi 130 CV 2WD e 4WD manuale e 2WD automatico, a partire dall’allestimento N-Connecta e di serie sulle versioni top di gamma Tekna e Tekna+ (Prossimamente sostituito dal piùmoderno 1.7 dci). Nella gamma, (ancora per poco) il 1.5 dCi di 110 cavalli si rivela il più economico, con 99 g / km di emissioni di CO2.

Questa Qashqai a guida  semi-autonoma sfoggia un logo “Drive Edition” sulle fiancate e sul montante posteriore.

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: