Nuova Ford Focus, nuova C-Max a breve le nuove generazioni

La Ford ha annunciato che cesserà a breve  la produzione e vendita della C-Max. Anche per la C-Max Hybrid si concluderà a metà del 2018.  Questo non dovrebbe sorprendere, perché la C-Max è un prodotto strettamente legato ad un altra vettura, La Focus che sta per debuttare sui mercati proprio entro la metà del 2018

Le vendite della C-Max hanno avuto un costante calo nelle vendite dal 2013 e ciò può essere in parte  attribuito all’aumento della domanda di Crossover e SUV.

Con la cessazione della C-Max  la produzione della nuova generazione delle auto del gruppo C  verrà estesa nei Paesi Asiatici dove il Colosso automobilistico Tedesco/Americano ha intenzione di espandersi e consolidare la sua presenza. Dal 2019 infatti la produzione Focus/C-Max verrà attivata proprio in Cina.

La  Focus di nuova generazione arriverà nella seconda metà del 2018. Il modello dovrebbe offrire nuove tecnologie e più spazio interno, ed è probabile che cresca in lunghezza e larghezza rispetto alla versione attuale. Cambia molto esteticamente, pur rimanendo fedele a se stessa e sopratutto al proprio Brand. Per lo stile è molto vicina alla più piccola Fiesta, ma sottopelle ci saranno tantissime novità. I prototipi circolanti, ancora pesantemente mimetizzati, fanno intravvedere le linee di ciò con cui entreremo  ben presto a contatto, cioè la carrozzeria definitiva. Il profilo è notevolmente diverso dal modello attuale, con un montante più spesso  e un giro porta di nuova concezione (in verità ricorda molto la BMW seri 1 a cui si è ispirata già dalla FIAT Tipo). Sparisce la terza luce laterale, ma l’apertura della portiera sarà più ampia. Posteriormente il lunotto presenta una diversa inclinazione e  misure più contenute. Le fiancate sono caratterizzate da nuove nervature lungo la carrozzeria all’altezza dei parafanghi, (che ricordano vagamente la SEAT Ibiza) I fari – tutti con elementi a LED, saranno anteriormente su due livelli, con i fendinebbia incastonati nel paraurti che sarà più basso e aerodinamico. Al posteriore sono invece uno sviluppo orizzontale con cromature distintive. La vettura sarà un poco più bassa e sopratutto più leggera.   Anche le misure sembrano essersi incrementate sia  in lunghezza che in larghezza, per un maggiore sfruttamento degli spazi interni, per adempiere alle più severe norme sulla sicurezza passiva, ma anche per l’alloggiamento dei pacchi batteria ora previsti già in fase progettuale annegati nel nuovo pianale, che avrà esso stesso una struttura concepita sin da subito per la stessa manutenzione e sostituzione. Nell’insieme la linea si è alleggerita ed appare molto più sportiveggiante.
 
All’interno cambia molto per dare maggiore spazio allo schermo touch screen di ultima generazione (Con il magnifico Sync 3 che  avrà un’ulteriore aggiornamento). Cambiano i comandi fisici, vicini alla parte inferiore dello schermo , mentre l’impianto di climatizzazione si posizionerà più in basso, ma in genere tutta la plancia sembra essersi avvicinata (centralmente) al pilota, che così potrà meglio raggiungere i comandi non fisici.

motori ci sarà il pluripremiato 1.0 EcoBoost benzina da 100, 125 e 140 cv , i diesel 1.5 e 2.0 Tdc-i, con  cambio manuale a 6 marce o a un doppia frizione Powershift a 6 rapporti. Nuova la versione Ibrida che avrà diverse configurazioni, totalmente ibrida e con doppio motore. (per queste specifiche però vi rimandiamo al debutto).

Per concludere, riprendendo da dove avevamo iniziato, ci sono molti dubbi relativamente al nuovo C-Max, voci sempre più insistenti parlano di un probabile C-Crossover in declinazione Active (un po’ come per la nuova Meriva in casa Opel). Probabilmente rimarrà solo lo style da Crossover senza prevedere la trazione integrale.

Verrà in un secondo momento, quale SuperCar la Focus RS quale Top di Gamma di quella che dovrebbe essere un vera Rivoluzione.

 

Share

Commenti

commenti