Novità Husqvarna all’Eicma 2015 Vitpilen 701 [3 parte]

logo H

Moto un tempo artigianali, moto che si sono  guadagnate, nel tempo,  uno spazio nell’albo d’oro nel mondo del Trial estremo, del cross,  con apprezzamenti e riconoscimenti in tutto il mondo. Il Marchio, in origine Svedese, poi ceduto alla Cagiva/Augusta e ora tornato oltr’Alpe, in Austria, come parte della KTM si  è presentata al salone Eicma 2015 con una propria interpretazione delle cafè racer  molto originale: la Vitpilen 701  è bellissima. Essenziale, ma elegante, Ogni pezzo è forgiato come pezzo unico, così come ogni suo dettaglio.

Si tratta ancora di un prototipo, ma non si discosterà poi molto da ciò che vederemo sulle strade da qui a un paio d’anni. KTM che ha rilevato il marchio ha idee ben chiare al riguardo. Lo spazio che verrà dato alla  Husqvarna nel panorama motociclistico, secondo gli intendimenti della casa austriaca, è di farne un marchio d’elitè e ricercatezza. D’ora in poi  anche moto stradali, tenendo ben separate le strade dei vari prodotti che ora corrono nella propria scuderia.

La nuova Vitpilen 701,

Una moto costruita con dettagli personalissimi. Ogni pezzo è unico e disegnato e assemblato con precisione certosina. Si può parlare di forgiatura artigianale per ogni singolo pezzo. Anche la parte relativa a illuminazione a led è frutto di un lavoro minuzioso e ricercato. C’è un filtro tra la classicità e l’innovazione che è data da un piccolo pannello giallo fluorescente posto a separazione tra classico e hi.tech. Una piastra che collega il telaio tubolare al telaietto in carbonio, una chicca,  anche questa a sottolineare l’esclusività dei materiali impiegati. E’ vero che non è ancora questa la veste definitiva, ma dato l’entusiasmo  del pubblico a Milano, non penso che i tempi rispetteranno  i due anni previsti prima del debutto, ma anzi verranno anticipati, (data anche la riscoperta negli ultimi tempi delle moto finto retrò, Scrambler, Cafè Racer, Street tracker o anche le -meno famose in Italia- Bobber). KTM penso abbia fiutato l’interesse, e con questo prodotto e con le sorelline 401, non potrà che aver successo.

Intanto il prossimo anno accoglieremo le Husqvarna 401 Vitpilen (cafè racer)  Svartpilen (scambler) (che molto probabilmente entreranno in produzione col motore della KTM 390 Duke più adatto ad un uso stradale rispetto agli attuali propulsori Svedesi. Tali prodotti andranno ad anticipare poi la più generosa Vitpilen 701.

Propulsore 701 Vitpilen: Già dal  nome si capisce che la base di partenza  è  l’omonima 701: Il suo motore, monocilindrico di 690 c.c. e 67 cv. La potenza è certamente più che sufficiente per lo scopo. Una moto praticamente nuda, senza fronzoli essenziale e quindi leggerissima, non necessita di grossissima potenza. Il telaio di partenza è quello della KTM DUKE modificato nella parte posteriore e nelle sospensioni. Al Momento (almeno così a Milano) il Motore è quello citato, ma non è escluso , come per le 401, un trapianto KTM anche per quest’altra creatura. L’idea è quella di un modello fatto per il touring elegante ma essenziale, semplice ma allo stesso potente. In effetti l’attuale 701 non è davvero una moto docile, ma sa essere rabbiosa e si sa arrampicare come poche nella sua categoria.

 

DIFFERENZIAZIONI nelle moto alla moda di questi ultimi tempi SCRAMBLER e CAFE’ RACER…

Scrambler : è una moto dall’utilizzo “misto” (“to scramble” letteralmente significa “mischiare”) ovvero modelli nati per l’utilizzo stradale e modificati per garantirne l’utilizzo su sterrati facili;La scrambler è una moto sostanzialmente stradale a cui sono aggiunti alcuni particolari, per poter fare degli sterrati. Vedi il manubrio largo e gomme tassellate.

Street tracker : come sopra ma al contrario  ovvero moto derivate dai modelli utilizzati nel Dirt Track e modificate per l’utilizzo su strada (pur mantenendone le caratteristiche “generiche”);

Bobber : realizzazioni (su modelli custom) che si differenzia dal chopper in quanto in quest’ultimo il telaio (solitamente rigido) viene pesantemente modificato,  sul Bobber invece tutto  resta com’è, mentre viene tolto tutto ciò che è superfluo allo stile imposto

Cafe Racer è un’altra cosa ancora. Sono moto dall’aspetto sportivo, spesso in stile retrò, strutturalmente e meccanicamente comparabile ad una motocicletta di serie…. spogliate di tutto quanto legato al turismo e dotate di accessori specialistici e sovrastrutture modificate – spesso costruite autonomamente e comunque in old style.

Video della Husqvarna all’EICMA 2015

Commenti

commenti