Mazda MX-5 2019, per continuare ad essere la spider più amata [ + Galleria]

Mazda  lancia la nuova versione 2019 della sua auto più famosa, la Mazda-MX-5 ( o Miata in alcuni Mercati Asiatici). Un’icona del nostro tempo. Un’auto che ha saputo coniugare le esigenze di un’utenza attenta e che si è evoluta. Così è Lei, un’auto ancora più moderna e sicura,   aggiornata, per viaggiare a cielo aperto, o con la raffinata RF, supportati da tutto ciò che il tempo è diventata necessità e virtù, per una guida sicura veloce, comoda e in piena sicurezza.  La MX-5 si  propone  con significativi passi avanti nel comportamento dinamico, una evoluzione delle tecnologie di sicurezza #mazda i-ACTIVSENSE e affinamenti nel design che rendono la roadster più apprezzata al mondo ancora più emozionante ed entusiasmante da guidare.

Presentata al pubblico il 9 febbraio 1989 al Salone di Chicago, la prima MX-5 fece scalpore. Gli ingegneri e i designer Mazda avevano creato una spider a 2 posti compatta e leggera con motore anteriore e trazione posteriore, sospensioni anteriori e posteriori a doppio braccio oscillante, distribuzione dei pesi esattamente 50:50, grande agilità e a un prezzo accessibile. Fu un successo immediato in tutto il mondo.

Il segreto della MX-5 stava nell’unire con naturalezza generazioni differenti. Da un lato, affascinò immediatamente chi aveva avuto diretta esperienza delle famose piccole sportive europee degli anni ‘50 e ‘60, ( non poteva non richiamare alla mente la spider Alfa Romeo), dall’altro, conquistò in breve una nuova generazione di utenti più giovani a cui risultò semplicemente incredibile quanto potesse essere divertente una piccola macchina di appena 955 kg, dalla potenza modesta ma di straordinaria agilità.

Da allora i principi fondamentali della MX-5 sono stati attentamente preservati e, con essi, si è deciso di mantenere la sua caratteristica silhouette, subito riconoscibile anche a 100 metri di distanza, attraverso le sue generazioni successive: la seconda del1998, la terza del 2005 e la quarta del 2015, compresa la variante MX-5 RF del 2016.

La Mazda MX-5 2019 si presenterà con aggiornamenti più nella sostanza, che nell’estetica. Un lavoro nascosto ma che ha portato notevoli vantaggi in termini di prestazioni, di consumi e sicurezza. Il tutto senza tralasciare il confort.

I MOTORI:

  • Gli aggiornati motori a benzina SKYACTIV-G 1.5 e 2.0 litri hanno una migliore combustione e più coppia nel rispetto del nuovo ciclo di test WLTP/RDE, e soddisfano le norme sulle emissioni Euro 6d Temp. Entrambi i propulsori beneficiano di un controllo più preciso in accelerazione così da minimizzare il ritardo fra azione sul pedale e risposta della vettura.
  • Il motore SKYACTIV-G 2.0 beneficia di una sonorità ottimizzata e ora raggiunge un regime massimo più elevato – è stato portato da 6.800 a 7.500 g/min – quindi la potenza è aumentata da 160 a 184 CV a 7.000 g/min, e la coppia massima è passata da 200 a 205 Nm sempre a 4.000 g/min. Per quanto riguarda la motorizzazione più piccola, lo SKYACTIV-G 1.5, questo  offre coppia più elevata insieme a consumi e valori di emissioni eccellenti.
  • Nella classica architettura con motore anteriore centrale e trazione posteriore, entrambi i motori sono accoppiati a un cambio manuale a 6 marce diretto e preciso. Inoltre, solo per le MX-5 RF con motore SKYACTIV-G 2.0, è disponibile un cambio automatico a sei rapporti.

SICUREZZA:

I sistemi previsti qualedotazione base per tutte  le versioni: i sistemi Mazda LDWS (Lane Departure Warning System, sistema di avvertimento uscita dalla carreggiata), ALH (Adaptive LED Headlights, fari LED adattivi di tipo a matrice)*, BSM (Blind Spot Monitoring, monitoraggio punti ciechi) con RCTA (Rear Cross Traffic Alert, sistema di rilevazione pericolo uscita parcheggio), sensori di parcheggio posteriori, tergicristalli con sensore di pioggia, luci con sensore crepuscolare e retrovisore interno con antiabbagliamento automatico.

Completano le dotazioni i 5 sistemi di ultima generazione:

  • Supporto intelligente alla frenata in città avanzato (Advanced SCBS – Advanced Smart City Brake Support): una telecamera sul frontale rileva veicoli e pedoni davanti e aiuta a evitare le collisioni o a mitigarne le conseguenze se inevitabili. Il sistema può rilevare i veicoli a una velocità compresa fra circa 4 e 80 km/h e i pedoni quando l’auto procede fra i 10 e gli 80 km/h.
  • Supporto intelligente alla frenata in città in retromarcia (SCBS R – Smart City Brake Support Reverse): sensori a ultrasuoni montati sul paraurti posteriore rilevano veicoli e ostacoli dietro la vettura quando procede in retromarcia a una velocità compresa fra 2 e 8 km/h circa.
  • Riconoscimento segnali stradali (TSR – Traffic Sign Recognition System): durante la marcia la telecamera frontale rileva i segnali stradali, quali limiti di velocità e divieti di accesso*** e ne visualizza il simbolo sul cruscotto. Se l’auto supera il limite di velocità, il sistema TSR avvisa il conducente facendone lampeggiare il simbolo sul display e attivando un cicalino d’avvertimento.
  • Telecamera posteriore: la telecamera è collocata al centro del paraurti posteriore e controlla la zona retrostante il veicolo. Il suo raggio d’azione va da 0,18 m a 5 m dietro la vettura e verso l’alto per un’altezza di 2 m. Il paraurti posteriore stesso è mostrato nella visualizzazione per dare una indicazione più chiara della distanza.
  • Sistema rilevamento stanchezza del guidatore (DAA – Driver Attention Alert): valuta l’angolo del volante e la velocità del veicolo, insieme alle informazioni fornite dalla telecamera di rilevazione frontale, al fine di verificare lo stato di chi guida quando si viaggia a velocità autostradali e di suggerire una sosta quando ritenuto necessario. Il sistema è progettato per aiutare a prevenire incidenti causati da affaticamento o dalla diminuita capacità di attenzione.
  • Il premiato design KODO – Soul of Motion  viene confermato nella nuova versione.

    La quarta generazione della Mazda MX-5, è più leggera, più corta, più bassa e più larga rispetto alla generazione precedente, con sbalzi più corti e il baricentro più basso in assoluto.

    La filosofia stilistica Soul of Motion conferisce alla MX-5 un aspetto aggressivo ma semplice, che conserva le classiche proporzioni delle roadster e allo stesso tempo ne riflette l’agilità, la leggerezza e il piacere di guida in un modo inconfondibilmente attuale e dinamico.

    E’ stato arricchita di  cerchi in lega di vernice più scura sia nella versione da 16” che da 17”, e una nuova capote in tela marrone disponibile per i modelli spider.

Nota di eleganza. Al recente Pollini Heritage, ha fatto il suo debutto una versione speciale della Mazda MX-5, nella configurazione 2016. Un’edizione limitata ma dal grande fascino, che ha unito raffinatezza e dinamismo. Si tratta della #mx5 #limitededition in #partnership with #Pollini Heritage che, oltre ad avere accessori unici, è dotata di un’esclusiva collezione di borsoni e sneaker, realizzata da #Pollini per i futuri possessori della roadster e che farà parte della dotazione di questa serie.

Sviluppata sulla base dell’allestimento Exceed con motore 1.5l da 131 CV con trasmissione manuale a 6 rapporti, è disponibile in tre esemplari con badge numerato in plancia, realizzati in tre colori differenti: Soul Red Crystal, Ceramic e Jet Black.

Per gli interni sono state realizzate specifici allestimenti in pelle (ecologica): le alette parasole, i pannelli portiera e la copertura vano portaoggetti nel tunnel centrale sono tutti rivestiti con la grif “Pollini Heritage”. Come dotazione l’auto prevede vettura prevede un esclusivo kit #Pollinicomposto da borsoni da viaggio e necessaire con profili del colore della vettura insieme a sneaker coordinate; il tutto contraddistinto dalla stampa “Pollini Heritage” e dal badge dell’edizione limitata.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: