Il ritorno della TOYOTA SUPRA “A 90” e sarà Racing

Dopo un’assenza di oltre 15 anni, la Supra tornerà presto nel catalogo Toyota. Ma prima di rivelarsi nella sua versione definitiva, stradale, la sua quinta generazione rivendica già una conquista quanto a purezza di razza e aggressività tipiche del modello che sta per arrivare grazie a quanto mostrato recentemente nella versione  “virtuale” di un noto gioco e in quella che dovrebbe essere la configurazione sportiva più estrema.

Al MotorShow  di Ginevra 2018 era stato presentato il prototipo GR Supra Racing che anticipava le linee del modello che a breve farà il suo debutto, riportando alla ribalta un nome ed un’icona che da sempre sono nello spirito del modello più celebrato nella tradizione Toyota.

Sebbene i videogiochi e la saga dei film Fast and Furious abbiano contribuito alla sua popolarità, la Supra è scomparsa dal catalogo Toyota già dal 2002. La sua quarta e ultima generazione neppure ha avuto la sua commercializzazione in Europa per mancanza di richieste. Le sole arrivate sono state importate grazie a commercializzazioni parallele e successive immatricolazioni. Oggi però la Casa giapponese ha finalmente deciso di trasformare la sua icona in un prodotto di sicuro successo. Per fare questo ha collaborato con BMW  per condividere parte della meccanica e propulsori condividendone i costi di progettazione, ma anche, a breve il successo commerciale – che avrà però diversa destinazione.  Quella presentata a Ginevra a Marzo 2018 è un prodotto strettamente legato alla Concept Z4 vista già lo scorso anno. Una parentela piuttosto ben nascosta, poiché se le basi sono identiche, e già lo stile che rievoca un vecchio studio Toyota della FT1 2014. Ci saranno elementi comuni nella linea e nell’andamento delle fiancate e chiusura della coda. Qualcosa di relativamente retrò, in forte contrasto con gli ultimi prodotti BMW avveniristici se non addirittura futuristici.

L’auto sarà piuttosto compatta, segno di una destinazione ben specifica ed un posizionamento che (per entrambi i Marchi) farà Mercato a sé. Leggerezza e agilità, insieme a diverse potenze specifiche segneranno il nuovo modello della Supra. Le misure scenderanno a una lunghezza totale di 440cm. Verrà mantenuta, come tradizione, il motore posizionato all’anteriore e la trazione posteriore. Sul motore delle incognite ancora però sono presenti. Ci saranno diverse cilindrate. Motori studiati e costruiti in collaborazione  con la Casa Bavarese. Con ogni probabilità ci sarà un motore turbo 4 cilindri da 2.0 litri capace di erogare ben 262 CV.

In questa  quinta generazione potrebbe anche fare il debutto sia la trazione integrale (in verità poco attesa). E’ invece più che probabile il debutto di un propulsore ibrido accoppiato alla cilindrata più piccola, in una versione che potrebbe far debuttare (anche) l’integrale elettrificato. Altro propulsore ed altra storia il  3.0 turbo “B58” BMW che davvero ha un’anima Racing, con i suoi  340 CV. Per tutte ci sarà una trasmissione automatica di otto rapporti. Dovremmo però aspettare ancora qualche tempo- Nel 2019 (proprio a Ginevra, con ogni probabilità) potremmo ammirarla nella sua veste definitiva e nelle varianti previste che siano 2.0 o 3.0 di cilindrata.

Video della Supra A90 al Goodwood Festival of Speed 2018

Share

Commenti

commenti