Honda CRV-2015 1.6 Dtec da 160 CV ad Aprile in Italia

Honda-CR-V-2015-EU-10

Nel 2012 La Honda è rientrata in maniera discreta, non prepotente, ne esageratamente sfrontata nel mercato dei Crossover. Il CRV in produzione dal 2007 aveva davvero svolto egregiamente il proprio compito. Era arrivato il momento di rinnovarsi e proporre qualcosa di veramente nuovo.  Di  “nuovo” il  CRV aveva tutto, dal design – unico e originalissimo –  alla meccanica.

Noi c’eravamo  alla presentazione del motore 1.6i DTEC.  La vettura si mostrava come un’evoluzione del modello precedente, con dei richiami al passato, ma nella realtà della vecchia CRV non c’era rimasto più nulla. Ora c’era la sola trazione Anteriore e motori più piccoli ed economici.

Nella prova su strada, il  1.6i DTEC a trazione anteriore, “Lifestyle”, con questo nuovo propulsore  possedeva  tutti i numeri per stupire, sia per le prestazioni offerte, sia per i consumi davvero ridotti. Il motore,  turbocompresso  a geometria variabile, con velocità di rotazione controllata con precisione dai componenti elettronici aveva tutte le carte in regola per stupire. Era il  motore diesel più leggero della categoria, con testata e monoblocco entrambi in alluminio.

La vettura ci era piaciuta molto, per i rapporti del cambio ottimamente disposti (un po’ meno la precisione negli innesti)  e per l’elasticità inaspettata, che ci ha permesso, anche con la quarta marcia inserita,di riprendere giri e progredire, lentamente, ma senza saltellamenti. Elasticità ma anche una discreta potenza. Questa raggiunge i 120 CV e 300 Nm di coppia a 2000 giri/min., per una buona accelerazione e prestazioni di rilievo, mentre i suoi consumi consentono di percorrere 100 chilometri con soli 4,5 litri di gasolio.  Malgrado le dimensioni, ci è apparsa davvero molto agile, comoda sia in fatto di spazi interni che di sospensioni. Davvero una bella Macchina.

Avevamo – nell’occasione – rilevato talune eccellenze qualitative, non comuni per la categoria. Le rifiniture  e i materiali di dettagli, ma anche delle pecche tipiche delle vetture giapponesi. Ad esempio la plancia piuttosto rigida e d’aspetto non troppo moderno. La leva del cambio è  rialzata e facilmente raggiungibile. Spazio ce ne è a sufficienza per cinque persone, anche per i posti dietro. Il bagagliaio: varia dai  589 lt ai 1669 lt.

2015-honda-cr-v-interior (1)

Per ciò che riguarda la sicurezza, la CRV è dotata di 6 airbag, dei controlli di stabilità e trazione,(TSA) che collaborano col controllo della stabilità anche per un eventuale rimorchio(VSA) tramite freni e acceleratore. Ci sono una serie di sistemi ausiliari (quasi tutti opzionali) di una certa rilevanza. C’è (ACC) Adaptive Cruise Control, che riduce e regola la velocità e la distanza col veicolo che precede. Il (LKAS) Lane Keeping Assist, per il mantenimento della corsia.  C’è il (CMBS) Collision Mitigation Brake System, sistema di frenata automatica con tre livelli di allarme per comunicare il pericolo e prima attivare la frenata automatica di emergenza. C’è l’ HDC (Hill Descent control) che provvede al rallentamento automatico in discesa nell’affrontare rapide pendenze (solo per le vetture con cambio automatico). C’è (HSA) il sistema di supporto alle partenze in salita, il (ACL) Active Cornering lights, per illuminare le zone più buie in curva. Ha i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e i sensori di pioggia per gli automatismi dei tergicristalli e i sensori crepuscolari per l’accensione automatica delle luci.  C’è  poi il  Climatizzatore bi-zona, Radio CD, Servosterzo, vetri elettrici ant/post, chiusura centralizz. fari bi-Xeno, volante regolabile, pretensionatore cinture , trasponder. Air Bag – Guida/passegg, + laterali, appoggiatesta posteriori. Secondo le versioni c’è il Navigatore (I-MID) da 7” con funzione di retrocamera e aiuto al parcheggio, oltre che con la funzioni ausiliari all’autoradio.

2015:

Rinnovato in diversi dettagli, ma sempre fedele a se stesso,  con nuovo motore diesel con turbo a due livelli d’intervento , la nuova cilindrata è sempre un  1.6 litri con  160 cavalli di potenza:

2015-honda-cr-v-front

L’unità propulsiva, novità importante per questa vettura è questa nuova cilindrata, di 1.6 che va a sostituire il precedente motore 2.0. L’unità appartiene alla generazione “Earth Dreams Technology ” Il nuovo turbocompressore a 2 stadi utilizza 2 girandole posizionate a monte ed a valle del flusso dei gas di scarico: la prima turbina (ad alta pressione)  si occupa dei flussi d’aria ai  bassi e medi giri. La seconda turbina (a bassa pressione) per i regimi superiori. A regimi medi, lavorano insieme per avere un’erogazione sempre ottimale.

2015_honda_cr-v_4dr-suv_touring_fq_oem_3_300

Nel Model Year 2015, debutta un nuovo sistema di sicurezza attiva: L’Honda Sensing con il primo sistema al mondo di cruise control adattivo intelligente (i-ACC) in grado di prevedere possibili impatti legati al cambio di corsia con un anticipo fino a 5 secondi. Grazie al lavoro di telecamera e Radar, si riesce a stabilire con un leggero anticipo l’errata traiettoria. C’è poi l’avviso di collisione frontale, di allontanamento dalla corsia, il sistema di riconoscimento della segnaletica, di informazione sull’angolo cieco, di monitoraggio del traffico in avvicinamento al veicolo e di supporto fari abbaglianti. Insieme a tutti gli altri sistemi di sicurezza già disponibili per la vettura in produzione abbiamo davvero il massimo  possibile in una vettura di questa categoria.

Honda-CRV-Facelift-Thailand-0011

Esteticamente ciò risalta maggiormente sono i nuovi gruppi ottici anteriori che inglobano i fari a led e la mascherina di diverso taglio, molto cromata (forse anche troppo), . Nell’intento di rivedere e modernizzare il taglio generale, conferendo eleganza, trovo ci sia stato un eccesso, (decisamente meglio la precedente) Il paraurti, invece, per quei pochi ritocchi, sembra meglio collocato nell’insieme del design proposto. I passaruota sono stati allargati (di pochissimo: 1.5 cm) per contenere i nuovi pneumatici 225/60 – 18  Per il resto troviamo molte piccole migliorie di dettaglio, all’interno. C’è il nuovo schermo touch da 7” (non per tutte le versioni) che funziona anche da navigatore (Garmin) e da telecamera posteriore. Il lavoro maggiore è stato fatto per ciò che riguarda l’insonorizzazione e l’isolamento in generale con nuove guarnizioni su giro-porta, portellone e cofano motore. Al posteriore è cambiato l’andamento grafico del portatarga (anche questo vistosamente cromato) che si ricollega al diverso disegno dei fari verticali posteriori. Il paraurti ha modificato qualcosa nei dettagli relativi a luci posteriori e disegno in generale, ma nulla di più

Motori:

2.0 Benzina –Potenze 155CV e può essere nelle varianti, manuale o automatico a due o quattro ruote motrici.

1.6 Turbodiesel Potenze 120CV  cambio manuale  a due ruote motrici.

1.6  DTEC    Turbodiesel Potenza 160 CV  350 Nm di coppia, cambio manuale 6m oppure ZF automatico, doppia frizione a 9 rapporti (opt.  2000,00)

tutti  motori della gamma sono Euro 6

Prezzo Base € 21.000,00 per il Benzina; € 26.800,00 per il Diesel nella versione d’accesso.

Misure: Lungh.: 457 cm; Largh.   184 cm; Alt.: 167 cm; Passo: 263 cm; Peso: 1450/1806Kg Bagagl. 589/1669 dm³

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: