Gli accessori da non dimenticare durante i viaggi in moto

Bella stagione, tempo di vacanze e… viaggi! Ma per preparare al meglio la vostra fuga (che sia solitaria o meno) sulle due ruote è fondamentale che siate organizzati al meglio. Gli aspetti fondamentali a cui dovete prestare attenzione sono principalmente due: la compattezza e l’efficacia. Non ci sono grandi spazi in cui stipare il vostro bagaglio e, soprattutto, quest’ultimo deve essere davvero pronto per qualsiasi evenienza. Sono necessari, dunque, oggetti di qualità e che, possibilmente, non costino un occhio della testa. Tra le numerose proposte che possiamo trovare su internet, uno storico punto di riferimento con una vasta gamma di scelta è lo store online Motoblouz, attivo da oltre 10 anni in vari paesi europei e presente dal 2015 anche in Italia.

Photo by Tobias Tullius on Unsplash

Imprevisto

La Legge di Murphy afferma: “Se qualcosa può andar male, andrà male”. Purtroppo questa è una verità universale, per cui bisogna sempre tener conto dell’imprevisto per evitare conseguenze ancora più gravi, a maggior ragione quando viaggiamo in moto. L’intera vacanza, bagaglio compreso, deve essere organizzata in maniera funzionale: tutto deve avere un suo scopo.

Un consiglio prima di scendere nel dettaglio: optate per la qualità dei prodotti che acquistate in base all’utilizzo che ne fate, perché spesso tenere troppo al portafoglio può esporvi a brutte sorprese. Un esempio? Pensate a un set di attrezzi (cacciaviti, brugole e quant’altro), ne potete trovare di tutti i tipi e di tutti i prezzi. Se siete persone che usate molto questi oggetti, ovviamente si rovineranno prima, per cui potreste ritrovarvi nella condizione in cui, a parità di tempo, l’aver acquistato un prodotto di qualità, se pure sul momento ad un costo più elevato, vi ha comunque portato a risparmiare sul lungo termine.

Top 5

  1. Borse stagne e membrane impermeabili: Cosa può rovinare una bella gita in moto più della pioggia? Dunque, se non volete ritrovarvi bagnati come pulcini con nulla da poter indossare perché il bagaglio è zuppo anche più di voi, pensate all’acquisto di questi accessori: ne esistono di tutte le forme e per tutte le tasche, e vi possono tutelare alla perfezione dai capricci del tempo.

Photo by Jason Wong on Unsplash

 

  1. Kit di Pronto Soccorso: Dai cerotti alla Tachipirina, fino a quelli più completi con lacci emostatici e siringhe, i kit di Pronto Soccorso, piccoli e compatti, contengono tutto l’occorrente per curarci al bisogno. Fortunatamente, visto il loro scopo fondamentale, il loro costo non è eccessivo (partiamo di norma dai 10 euro in su).

  1. Kit attrezzi di manutenzione: Anche in questo caso cerchiamo di evitare gli effetti dell’odiosa Legge di Murphy, per cui è bene pensare a portare degli attrezzi utili alla manutenzione della moto. Non serve tutta la cassetta che avete a casa, ma solo gli strumenti fondamentali e considerate pure, se avete spazio, di portare un piccolo compressore portatile.

Photo by Fancycrave on Unsplash

 

  1. Copia delle chiavi: Non solo della moto, ma anche dei lucchetti, e portate queste sempre con voi! Pensate all’evenienza in cui vi perdete il mazzo di chiavi principali e quelle di riserva sono dentro una borsa che non riuscite più ad aprire…

 

  1. Coltellino svizzero: Lui, l’immortale compagno di viaggio dai molteplici scopi, non dovrà mai mancare nel vostro “arsenale”. Prima di partire controllate il filo della lama (per evitare che, come è successo a me, arrivi a non tagliare più neanche un misero stelo). Ormai non è più così importante la grandezza del coltellino se siete fermati dalle Forze dell’Ordine, ma attenzione alla distinzione tra coltello e pugnale: il coltello è affilato solo da un lato e si può portare in giro a patto che vi serva per qualcosa di lecito; il pugnale ha entrambi i lati taglienti e per questo è considerato arma bianca, di qualsiasi misura esso sia, ed è obbligatorio il porto d’armi.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: