Fa il suo debutto la nuova BMW serie 1, la musica è cambiata [ + Galleria]

Sportiva, originale, elegante con  sistemi di connettività di ultima generazione, la nuova BMW serie 1  è una vera e proprio esempio di personalità ed espressione e caratteri  tipici della Casa Bavarese.

Il nuovo telaio è costruito secondo le più avanzate tecnologie,  oltre all’integrazione di tutti i principali componenti elettronici per il controllo della  dinamica di marcia e sistemi di sicurezza attivi, che supportano l’auto nel misto,  conferendo maggiore agilità, ma anche stabilità e al contempo garantendo i più ampi margini di sicurezza garantiti oggi anche dall’introduzione della  trazione anteriore, da sempre più facile ed intuitiva. Oggi assistiamo a ciò che possiamo definire l’evoluzione di un progetto nato con la MINI e con la Serie 2 Active, proseguito con la X1,  che oggi si manifesta in una categoria – berlina compatta – sinonimo di sportività. Grazie alle nuove tecnologie tale spirito è garantito, anche se reinterpretato secondo le esigenze differenti che mantengono intatto lo spirito del marchio dell’elica.

La terza generazione della BMW 1 Series sarà presentata al pubblico per la prima volta il 25 – 27 giugno 2019 sulla nuova piattaforma di presentazione BMW Group #NEXTGen al BMW Welt di Monaco. La presentazione della prima della serie BMW 1, nel frattempo, sarà l’evento IAA a Francoforte sul Meno nel settembre 2019. Il lancio mondiale inizierà il 28 settembre 2019.

Nei  più di 1,3 milioni di esemplari venduti delle precedenti  serie 1, l’auto si è dimostrata particolarmente apprezzata in Europa. Il nuovo modello della  terza generazione offre molto più spazio rispetto alla   precedente serie con pochi cambiamenti nelle misure esterne. Tutto questo grazie all’adozione della trazione anteriore e del motore disposto trasversalmente. Sono aumentati gli spazi all’interno dell’abitacolo, ma anche del bagagliaio. Sarà disponibile nella sola configurazione a  cinque porte.

Le misure pur rispecchiando il precedente modello, sono perfino minori (in lunghezza, ma non in larghezza e altezza) e sopratutto il peso inferiore.

MISURE: 431 cm x 179 cm (+ 34 mm largh.), l’altezza 143 cm  è cresciuta  13 mm. Il passo è di  267 cm.

Nuovo il frontale col doppio rene che ha una nuova grafica, più modellata e grande. Il Top di gamma della nuova Serie 1 è il modello più sportivo,  BMW M135i xDrive.

I fari sono ora inclinati nel design e conferiscono alla vettura un aspetto fresco e giovanile. Le luci full-LED opzionali – in versione adattiva, se lo si desidera – tagliano una figura particolarmente moderna.

Il Frontale riprende lo stile del naso a squalo (già visto su Kia) che dona una sensazione di grande sportività, grazie anche alla forma a cuneo della vettura, che si chiude con il giroporta e il montante che chiude l’andamento della berlina-premium.

Le fiancate si distinguono per leggerezza stilistica, che ne esaltano il carattere e l’aspetto atletico. Il nuovo design crea una linea di cintura sorprendente, che conferisce alla vettura un assetto piantato sulla strada. Gli elementi che definiscono la parte posteriore sono i fari di nuova concezione grafica e lo stile che riprende, sviluppandolo, lo stile già proposto negli ultimi modelli BMW.  Le ampie luci posteriori a led, a due sezioni migliorano questa impressione e hanno un aspetto molto moderno con la loro forma snella e l’aspetto sobrio. il paraurti posteriore chiude le linee con un andamento, che rispecchia i motivi e le mode moderne degli scarichi integrati.  La BMW Serie 1 è disponibile con una serie di nuovi cerchi in lega leggera a partire da 16 pollici di diametro. Come optional sono disponibili quelli da  19 pollici, ma non per tutti i modelli.

Tra le caratteristiche “premium” tante novità, alcune conferme e diversi pacchetti da categoria superiore:

Il tetto panoramico elettrico disponibile per la prima volta sulla BMW Serie 1 lascia più luce negli interni, dove  una maggiore sensazione di spaziosità incontra materiali di alta qualità e dettagli innovativi.

La Plancia è composta da due display, ognuno dei quali ha una diagonale dello schermo che misura fino a 10,25 pollici nel caso del BMW Live Cockpit Professional. quello davanti al pilota  riproduce la griglia del rene BMW. Il Control Display centrale, con comandi  touch è inclinato verso il guidatore secondo il tipico  stile BMW ed è posizionato in modo ottimale nel loro campo visivo. C’è poi la possibilità di avere  il display a colori da 9,2 pollici a colori, grazie al quale il  conducente può visualizzare le principali  informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada.

I sistemi di controllo infotainment, climatizzazione e audio,  sono raggruppati in una linea orizzontale di comando, gestiti poi attraverso lo schermo touch, veloce, intuitivo. Nella plancia ci sono  le varie funzioni di guida garantiscono facilità d’uso, mentre le opzioni di stivaggio funzionali, come l’area davanti alla leva del cambio,  può essere usata per la  ricarica wireless per smartphone.

L’accesso alle funzionalità di infotainment opzionali del nuovo BMW Operating System 7.0 – prevede, oltre alle funzioni vocali, anche i nuovi comandi con gesti.

Quattro livelli di allestimento:
Il modello Advantage, Luxury Line, Sport Line, M Sport

Trazione anteriore:

La nuova Serie 1 ha portato al debutto su un modello di grande diffusione – compatta premium – tante e tali innovazioni da poter definire quest’auto di livello superiore (ma con  a un livello superiore rispetto al suo predecessore. Le sue risposte rapide e precise sono chiaramente percepibili e servono a migliorare l’esperienza di guida. Un fattore importante qui è la tecnologia ARB (limitatore di slittamento), che lavora separatamente sul motore, maniera autonoma, ma comunque collegata al  sistema DSC (Dynamic Stability Control).  Oltre alla sospensione standard, la serie M Sport è più bassa di 10 mm, è offre le  sospensioni adattive con VDC (Variable Damper Control) come opzione. Questa particolare variante consente al guidatore di scegliere tra due diverse impostazioni di risposta: Comfort o Sport, utilizzando l’apposito selettore.  Al retrotreno, nessuna sorpresa, ma la garanzia del sistema Multilink.

Due modelli con la trazione integrale intelligente Drive BMW .
Anche la tecnologia ARB e il BMW Performance Control sono inclusi nella BMW 120d xDrive  e BMW M135i xDrive, dotate di trazione integrale intelligente di serie. Le specifiche standard per l’M135i xDrive comprendono anche un differenziale meccanico a slittamento limitato Torsen di nuova concezione.

Tre motori diesel e due varianti benzina dal lancio.
I clienti possono ordinare la loro nuova Serie 1  con una scelta di motori a tre e quattro cilindri della famiglia BMW EfficientDynamics di ultima generazione.  miglioramenti anche nei consumi di carburante, emissioni ridotte e, in alcuni casi, maggiore potenza rispetto alle precedenti serie.  Sono disponibili tre motori diesel e due unità benzina, che vanno da 85 kW (116 CV) della 116d ai 225 kW (306 CV) nella BMW M135i xDrive top di gamma

Il nuovo motore che alimenta quest’ultimo modello è la più potente unità a quattro cilindri in della Casa di Monaco. Tutti i motori disponibili per la BMW Serie 1 soddisfano il severo standard sulle emissioni Euro 6d-TEMP, mentre la BMW 116d è già conforme alla normativa Euro 6d. I motori a benzina sono dotati di filtro antiparticolato per benzina e di diesel con filtro antiparticolato diesel, catalizzatore di adsorbimento NOx e tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction).

Sono ora disponibili tre diverse tecnologie di trasmissione.
La BMW 116d, la BMW 118d e la BMW 118i sono equipaggiate di serie con il cambio manuale a sei rapporti ulteriormente sviluppato, mentre la trasmissione Steptronic a doppia frizione a sette velocità di ultima generazione può essere specificata come opzione per la BMW 116d e la BMW 118i . La trasmissione Steptronic a otto velocità – disponibile come opzione per la BMW 118d e  sulla BMW 120d xDrive – e la trasmissione Steptronic Sport a otto rapporti è prevista per la BMW M135i xDrive.

Sistemi di assistenza intelligenti:
Parlare di assistenza alla guida, può prevedere nei diversi allestimenti varie opzioni:

La  telecamera e il  radar a ultrasuoni vengono utilizzati per monitorare l’area circostante del veicolo e avvisare il conducente di pericoli o ridurre al minimo il rischio di incidente mediante frenata automatica e sterzo correttivo. L’equipaggiamento standard in Europa include sensori di parcheggio, avviso di collisione e funzione di frenata urbana, che avverte anche il conducente della presenza di ciclisti. Di serie è anche il sistema di Lane Departure Warning con rientro  attivo nella corsia (operativo da 70 a 210 km / h). cruise control attivo, sulle auto con cambio automatico e funzione Stop & Go – oltre al Driving Assistant, che comprende il sistema di avviso di cambio corsia,

Il Park Distance Control (PDC) opzionale, combina la telecamera posteriore all’assistente di parcheggio. Quest’ultimo consente il parcheggio automatico assistito in spazi paralleli o perpendicolari alla strada, oltre a manovre automatiche su parcheggi paralleli.

Lo smartphone come chiave.
Debutta nella serie 1  l’opzione: la “BMW Digital Key“, tramite smartphone (NFC) e riponendo lo stesso all’interno dell’auto, la si può poi avviare. La chiave può essere condivisa al massimo con altre 5 persone.

BMW Intelligent Personal Assistant: esperto e partner di conversazione.
C’è poi “L’Intelligent Personal Assistant” è un vero esperto che conosce  tutte le funzioni dell’auto. Con il comando vocale  “Ehi BMW”,è possibile chiedere informazioni semplicemente parlando. Si possono chiedere informazioni specifiche e comandi.

Con il “Parking Space Assistant“, grazie ai sistemi di connessione, l’auto è in grado di  proporre varie opzioni di parcheggio  in base ai tempi di percorrenza e al luogo da raggiungere.  PARK NOW sono integrati in modo intelligente nel processo. In città selezionate, è persino possibile pagare automaticamente le spese di parcheggio.

Tante le novità, per un’auto – al debutto – ancora tutta da scoprire. Le sorprese non mancheranno, dobbiamo però aspettare ancora qualche mese per provarla in strada, ma ci regalerà senz’altro delle sensazioni più che positive. A presto

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: