E all’improvviso arriva il SUV coupé di Renault, l’Arkana

Ufficialmente, è ancora solo una “macchina da esposizione”, qualcosa di più di un prototipo. La Arkana nasce in Russia quale World Car, studiata e sviluppata principalmente per il Mercato locale e quelli  Asiatici. Ci dà già una buona idea del primo “SUV-coupé” Renault.

Rprende concettualmente quanto fatto da BMW e Mercdes, ma ad un livello differente, per una maggiore e più amplia potenziale distribuzione. La Casa Transalpina punta ad un nuovo standard, nell’ambito della sua offerta dei Crossover (al momento abbastanza limitata, se valutata in ambito di vere 4×4) che abbia buone prestazioni, e appartenga ad un livello che si possa definire Premium.

Sarà inevitabilmente presente al prossimo Salone Mondiale dell’Auto di Parigi, ma a Mosca, dove è stata svelata, ha ricevuto molti consensi. La Arkana è  un “SUV-coupé” che dovrebbe arrivare nei mercati di mezzo mondo entro la prossima primavera.  La sua commercializzazione inizierà proprio dalla Russia e il suo arrivo in Europa occidentale rimane comunque molto incerto. Sarebbe un vero peccato. Anche perché sarebbero in molti a vedere concretizzarsi l’opportunità di un Suv Coupé più accessibile rispetto  alla BMW X4 e Mercedes GLC Coupe.

C’è da dire comunque che questa vettura apparterrebbe ad un modello Premium, molto elegante, raffinato e tecnologicamente avanzato. In apparenza, tuttavia, questo “crossover” Renault dovrebbe proprio battersela coi modelli sopra-citati, e quindi i contenuti dovrebbero proprio appartenere a una classe di vettura di prestigio. Nello stile si distinguono una pulizia delle linee e una cerca ricercatezza dei particolari. Molti i dettagli che lasciano trasparire una ricerca della qualità. Ci sono  ridotte vetrature, anche laterali, anche se c’è una piccola terza luce laterale, per permettere quella forma coupé, a cinque porte, propria di questo genere di vetture. Il padiglione è molto inclinato, con un evidente alto sbalzo della coda. Il portellone è ampio e ovviamente elettrico. Quanto a novità estetiche,  nel frontale ce ne sono poche. Ricorda molto – per stile – le ultime produzioni del marchio Francese, con però una diversa grafica dell’impianto full-led dei fari. C’è molto  delle  recenti Megane e  Kaptur (in Russia venduta con la K e con misure appena differenti), per un Family feeling rispettato in pieno.. Nel posteriore è evidente  tra i fanali a sviluppo orizzontale,  una continuità grafica che ingloba il logo. Per quanto riguarda i cerchi, la Arkana sarà dotata di quelli da 19 pollici. Questo, oltre ad una fattore estetico, ne permette una maggiore altezza da terra. La vettura sarà a trazione integrale. Si baserà tecnicamente su modelli già collaudati. Il pianale è quello del modulo Scenic/Duster con trazione integrale appunto. Le misure però dovrebbero essere leggermente maggiori, per coprire una fascia di mercato più ampio. All’interno ci sarà ampio uso di schermi lcd integrati in una plancia classica, ma anche moderna. e di materiali  di pregio per sellerie e pannelli porte. Ovviamente tutte le regolazioni saranno elettriche. I motori avranno declinazioni differenti, proprio per la già citata necessità di coprire una fetta ampia di offerta all’interno del Gruppo Renault. Non si sa – al momento – se il nuovo modello potrà essere venduto anche con la sola trazione anteriore.

Share

Commenti

commenti