Toyota Corolla 5 stelle EuroNCAP grazie anche al Toyota Safety Sense 2.0

Dopo due generazioni di Auris, la Toyota è tornata al nome Corolla. Tra le novità, l’ormai scontato  abbandono del diesel. Sono stati proprio in Toyota i primi a credere nell’ibrido. Nuovo il motore 2.0 da 180 CV, con modulo Hybrid.

Se questa scelta sembrava, fino a poco tempo fa, folle,  oggi, la maggior parte delle grandi Case Automobilistiche, si sta adeguando alle restrizioni imposte dai nuovi limiti di emissioni dei fattori inquinanti, che entreranno in vigore entro poco tempo. Sembra che ormai non ci sia più volontà ad investire per rendere meno inquinanti i diesel.

Le vendite poi, sembrano aver dato ragione alla casa Nipponica, in continua ascesa proprio con le vetture con propulsione Hybrid.

la nuova Corolla Hybrid  è il primo modello Toyota ad offrire la scelta tra due motori Full Hybrid Electric: 1.8L da 122 CV e nuovo 2.0L Hybrid Dynamic Force® da 180 CV. E grazie alla nuova piattaforma TNGA-C, la nuova Corolla Hybrid fa un nuovo passo verso il futuro. Tanta potenza senza compromessi, nelle diverse motorizzazioni, sono diminuiti i consumi e le emissioni. Con batteria  carica, la Corolla, in modalità EV, può viaggiare da 3 a 4 km in modalità completamente elettrica, raggiungendo anche i  115 km / h senza l’aiuto della propulsione termica, grazie agli 80 kW e 202 Nm di coppia del suo motore elettrico. Abbastanza potente, quest’ultimo consente in particolare di risparmiare 2,0 benzina durante l’accelerazione. La guida di tutti i giorni è molto tranquilla, calma in città come su strada, dove è molto alto il confort. Il livello di rumorosità è minimo. Buono il lavoro del complesso telaio-sospensioni che filtrano al meglio le asperità del terreno garantendo – grazie al Multilink – livelli elevatissimi di tenuta.  Ottimi comunque i consumi, intorno a 6 l / 100 km. I consumi rimangono costanti in città e su strada extraurbana, non altrettanto si può dire in autostrada e in percorsi di montagna, ove, complice anche la trasmissione (soprattutto nelle versioni CVT) la richiesta di carburante aumenta sensibilmente. Anche la frenata risente del sistema di recupero dell’energia in frenata, mostrando un certo ritardo d’attacco. Un’auto tranquilla quindi. Alla quale richiedere confort, ma non lunghe percorrenze, ne andature sportiveggianti.

Interni: Molto accogliente l’ambiente. Grande comfort e sedili sportivi conformati con un nuovo design, estremo, originale ma molto  comodi. Lo sterzo ergonomicamente  posizionato studiato per evitare l’affaticamento con comandi al volante. La  posizione dello sterzo è stata studiata in modo da prevenire l’affaticamento, mentre i comandi al volante evitano inutili distrazioni. Grande la qualità percepita, con largo uso di materiali morbidi al tatto. Il sistema Infotainment è touchscreen da 8 pollici installato nella parte superiore del della plancia, gestisce tutte le funzioni, tranne il climatizzatore.

Sicurezza:

Alla Corolla sono state assegnate  cinque stelle per la sicurezza passiva. Rispecchiano proprio quei punti di forza voluti fortemente nella definizione della nuova struttura e scocca, della piattaforma Toyota New Global Architecture, che sfruttano al meglio alcuni rinforzi strategici e presentano componenti in acciaio ad elevata rigidità per assorbire gli impatti dall’abitacolo. La Corolla può vantare – a livello di sicurezza attiva il  “Toyota Safety Sense 2.0″che include oggi le versioni aggiornate di diversi sistemi, tra cui quelli Pre-Collisione (PCS), Cruise Control Adattivo (ACC), Avviso Superamento Corsia (LDA), Riconoscimento Segnaletica Stradale (RSA) e Abbaglianti Automatici (AHB). Il pacchetto introduce inoltre i nuovi sistemi “Cruise Control Adattivo Full Range con Stop&Go” e il “Mantenimento Attivo delle Corsia (LTA)”, per un supporto alla guida senza precedenti. Il sistema di pre-collisione in dotazione sulla nuova Corolla ha ottenuto il punteggio massimo nei test con le velocità ridotte (quelle tipiche dei contesti urbani) riuscendo a prevenire qualsiasi tipo di impatto con tutte le velocità previste dai test. Anche con le velocità più sostenute il pacchetto Toyota Safety Sense 2.0 ha dimostrato una buona performance: in caso di avvicinamento ad un veicolo fermo oppure a una vettura in fase di decelerazione, gli impatti sono stati evitati nella maggior parte dei casi e le conseguenze minimizzate negli altri. La funzione di rilevamento dei pedoni e dei ciclisti ha dimostrato una performance straordinaria, azzerando gli impatti con i target in tutte le condizioni dei test, sia di giorno che di notte. Tale risultato rappresenta una chiara testimonianza dell’impegno del brand volto ad assicurare la massima sicurezza possibile su tutte le proprie vetture, un concetto alla base della filosofia Toyota: costruire vetture sempre migliori e garantire i benefici delle più avanzate tecnologie per la sicurezza all’intera gamma.

www.toyota.it

Configurazione Toyota Corolla

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: