The Umbrella Academy: confermata la seconda stagione

The Umbrella Academy

Alcuni decenni fa, per nessuna ragione apparente, un gruppo di donne in tutto il mondo improvvisamente partorì nonostante non fosse incinta. Sir Reginald Hargreeves (Colm Feore), l’uomo più ricco e avventuroso del mondo, adotta quanti più bambini possibile e li cresce per essere una squadra di supereroi, perché tutti (o almeno la maggior parte di loro) hanno superpoteri.

Ora i bambini sono tutti cresciuti, Hargreeves è morto, e tutti sono tutti incasinati dalle circostanze ridicole della loro educazione. Questo è l’aggancio al centro di The Umbrella Academy di Netflix – un adattamento del fumetto di Gerard Way e Gabriel Bá con lo stesso nome – ed è un ottimo aggancio. La parte più intelligente di questo, però, è che questa non è in realtà una decostruzione in stile Watchmen del genere dei supereroi; si tratta di una strana famiglia che si è allontanata per vari motivi e ora deve tornare insieme per salvare il mondo ancora una volta.

Il problema è che lo spettacolo in sé non sembra comprendere i suoi più grandi punti di forza. Il design della produzione, per prima cosa, è incredibile. The Umbrella Academy ha il giocoso kitschiness di Wes Anderson e l’evidente assurdità di Tim Burton, senza cedere alle peggiori pulsioni di entrambi. The Umbrella Academy, però, è anche uno show in cui i personaggi sono al loro meglio quando sono tutti insieme, nonostante bisticci e scherzi, ma la trama li tiene separati solo per il gusto di trascinare le grandi rivelazioni.

I protagonisti di The Umbrella Academy

Questo è particolarmente chiaro nel modo in cui vengono introdotti i membri della famiglia Hargreeves. I ragazzi non ricevevano nomi dal loro padre adottivo – invece li numerò in ordine di importanza per la sua squadra di supereroi- ma da allora si sono dati dei nomi per diminuire la sua influenza opprimente sulle loro vite. Scopriamoli:

  1. Il numero uno è ora Luther (Tom Hopper), un uomo con super-forza e un corpo misteriosamente enorme, anche se la spiegazione del motivo per cui tiene solo la testa esposta sarà facile da indovinare per chiunque abbia letto il fumetto.The Umbrella Academy
  2. Il numero due è Diego (David Castañeda), un vigilante mascherato che può fare alcuni trucchetti soprannaturali con i coltelli e stranamente sembra essere colui che si è adatto meglio ad una vita senza la sua squadra.The Umbrella Academy
  3. Il numero tre è Allison (Emmy Raver-Lampman), una famosa celebrità che può controllare le persone ma rifiuta misteriosamente di usare il suo potere o parlare di sua figlia.The Umbrella Academy
  4. Il numero quattro è Klaus (Robert Sheehan), un tossicodipendente che può comunicare con i morti ma, ancora una volta, lotta misteriosamente contro il suo stesso potere.The Umbrella Academy
  5. Il numero cinque (Aidan Gallagher) ha il potere di teletrasportarsi da un luogo ad un altro, ed è misteriosamente scomparso da bambino.The Umbrella Academy
  6. Il numero sei (Justin H. Min) è morto misteriosamente da bambino.The Umbrella Academy
  7. Il numero sette è Vanya (Ellen Page), un appassionata di violini che è assolutamente, totalmente, completamente normale … in misura misteriosa.The Umbrella Academy

La serie ha avuto un enorme successo e la piattaforma Statunitense ha già in programma la seconda stagione. Non resta dunque che aspettare che Netflix riveli maggiori informazioni sulla produzione della nuova stagione.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: