Seconda puntata del Wind Summer Festival: Piazza del Popolo gremita, ma gli ascolti faticano a decollare

Ieri sera su Canale 5 è andata in onda la seconda puntata del Wind Summer Festival, registrata il 24 Giugno (si è trattato in realtà della terza serata, pertanto la seconda serata registrata in Piazza del Popolo a Roma il 23 giugno verrà trasmessa giovedì 19 luglio). Piazza del Popolo gremita da un pubblico più caloroso rispetto alla prima serata e che ha riservato dei veri e propri boati alla maggioranza degli artisti presenti sul palco. Nonostante il successo di pubblico, questa edizione del Wind Summer Festival sta soffrendo molto a livello di ascolti: infatti la puntata trasmessa ieri sera è stata sconfitta nella “guerra degli ascolti” di ieri sera da una replica di Don Matteo 11 sia a livello di spettatori da casa sia a livello di share. La settimana scorsa, invece, il WSF ha vinto la serata (seppur di poco) in quanto a numero di telespettatori da casa, mentre Don Matteo ha totalizzato il maggior numero di share. Ma in casa Mediaset non c’è preoccupazione visto che rimangono ancora tre puntate, tra cui l’attesa finale in Piazza Duomo a Milano di settembre.

La puntata viene aperta da una veterana della kermesse come Emma Marrone (accolta da un boato) con il suo ultimo singolo Mi parli piano cantato da tutta la piazza. A seguire tre collaborazioni che in questa estate musicale 2018 stanno riscuotendo ottimi risultati: Takagi & Ketra con Giusy Ferreri con il tormentone Amore e capoeira, uno dei brani favoriti alla vittoria di questa edizione del Summer Festival, Le Vibrazioni con Jake La Furia con Amore zen ed Elodie con Michele Bravi con Nero Bali (Guè Pequeno, anche lui parte del progetto, eseguirà la sua parte dal vivo nella quarta serata, che sarà trasmessa il 26 luglio). Primo ospite internazionale è il rumeno Mihail, che sta scalando le classifiche di vendita con la sua Who you are. Si torna poi alla musica italiana con il vincitore dell’ultima edizione di Amici Irama con Nera, accolto da scontati applausi e cori se consideriamo che il suo EP post-Amici Plume è in testa alla classifica degli album più venduti in Italia da diverse settimane. Dopo di lui tocca ad un altro protagonista dell’ultima edizione di Amici, ma nel ruolo di professore: Ermal Meta, che presenta il suo nuovo singolo Io mi innamoro ancora, terzo estratto dal fortunato Non abbiamo armi. La serata continua con Anna Tatangelo con Chiedere scusa, primo singolo post-separazione da Gigi D’Alessio, e con il romano Carl Brave in duetto con Francesca Michielin che eseguono la loro Fotografia in versione ridotta a causa dell’assenza di Fabri Fibra, che ha scritto e rappato sulla seconda strofa del pezzo. Si torna alla musica internazionale con un successo non di questa estate ma di quest’inverno: si tratta di Bambola dell’italo-canadese Betta Lemme, che ha dichiarato dopo la sua esibizione di essere molto legata all’Italia e alla sua musica, visto che da piccola adorava brani come Sarà perché ti amo dei Ricchi e Poveri. E’ il momento di un altro finalista dell’ultima edizione di Amici, ossia Einar, che invece ha scelto di lanciare per l’estate una ballad, dal titolo Salutalo da parte mia. Da Amici si passa ad X-Factor con i secondi classificati ma vincitori morali, visto il successo che stanno riscuotendo, dell’ultima edizione: i Maneskin, che ripropongono il loro ultimo singolo Morirò da re. Esce dal palco una band che rappresenta la nuova generazione della musica italiana, e vi entra una rock band che ha fatto la storia della musica italiana, come in una sorta di passaggio di consegne: tocca ai Negrita, che mancavano dal Summer Festival da cinque anni, con l’ultimo singolo Non torneranno più.

 

La seconda parte della serata si apre con uno dei brani di maggior successo di questa estate 2018, ossia Bye Bye di Annalisa (scelto persino dalla Volkswagen come colonna sonora degli spot della nuova gamma di veicoli commerciali). Tanti i generi che il palco del Summer Festival quest’anno ha ospitato e ospiterà: pop tradizionale, rock, rap, trap, teen pop, dance, canzone d’amore, jazz, indie, e non poteva mancare il cantautorato. Rappresentato da Motta, nuovo pupillo di Caterina Caselli e fresco di vittoria del Premio Tenco, che propone il singolo di lancio del suo ultimo album Vivere o morire, dal titolo La nostra ultima canzone: la sua esibizione è stata però rovinata da una Ilary Blasi che sbaglia il titolo del pezzo e da un pubblico che lo accoglie con un (ingiusto) silenzio tombale, in controtendenza con le accoglienze agli artisti che lo hanno preceduto sul palco. L’esatto contrario rispetto a quando sale sul palco Riki, al solito acclamatissimo soprattutto dalle teenagers, che duetta ancora una volta con i CNCO in Dolor de cabeza. Torna sul palco Francesca Michielin, questa volta da sola, con il suo singolo estivo Tropicale, il quarto estratto dal suo ultimo album 2640. Se Fabri Fibra, che avrebbe dovuto duettare proprio con la Michielin e Carl Brave, non ha presenziato alla serata, suo fratello Nesli risponde invece presente, con un brano dalle sonorità dance dal titolo Viva la vita. Seguono due artisti pugliesi: la leccese Dolcenera con il suo ultimo singolo Un altro giorno sulla Terra e il tarantino Diodato, al debutto al Summer Festival, con Essere semplice. Terza ospite internazionale della serata è la messicana Sofia Reyes con 1, 2, 3 (brano interpretato in duetto con una star della musica internazionale come Jason Derulo, assente perché fuori portata per la kermesse vista la sua reputazione di livello mondiale), che ha fatto ballare persino Ilary Blasi. Le ultime esibizioni prima della gara dei Giovani sono due artisti che fino adesso hanno partecipato a tutte le edizioni del Summer Festival dal 2013 ad oggi o quasi: Emis Killa con il suo ultimo singolo Rollercoaster e Bianca Atzei con Risparmio un sogno, scritta dal vincitore delle Nuove Proposte di Sanremo 2018 Ultimo. E a proposito di vincitori delle Nuove Proposte di Sanremo, uno dei due artisti a gareggiare nei Giovani per la sfida di questa puntata è proprio il vincitore di categoria dell’edizione del Festival del 2017, ossia Lele. Un Lele (con il suo ultimo singolo Giungla) che viene eliminato a sorpresa dal trapper Quentin40 con Scusa ma: in finale se la vedrà con un altro trapper, ossia Fasma, in attesa del terzo finalista di cui verremo a conoscenza nella prossima puntata. Chiudono la serata Merk & Kremont, produttori milanesi che hanno collaborato con diverse star internazionali, tra cui i DNCE di Joe Jonas per il brano che hanno proposto sul palco del Summer Festival Hands Up (Jonas e compagni assenti per lo stesso motivo di Derulo) e Mario Biondi con un riarrangiamento in chiave bossa-nova del brano di Sade Smooth Operator.

Share

Commenti

commenti