Puoi anche rimanere in silenzio… ed immergerti in Klang!

Puoi decidere di svegliarti in tempo per l’oroscopo, il caffè preso al volo mentre ti infili le scarpe inciampando, le scale di corsa che l’ascensore è sempre occupato, decidi di prendere la tangenziale, ma c’è sempre qualche lavoro di manutenzione che ingorga e crea fila, arrivi giusto in tempo per non recuperare poi il ritardo e ti metti al pc. E’ già ora di tornare nel traffico, queste strade non hanno mai un momento di stasi (forse di notte), mangi al volo che c’è sempre un appuntamento da rispettare e magari vorresti anche rendere utile il tuo abbonamento annuale in palestra e allenarti sistematicamente, ceni distratto davanti alle mail e con la tv in sottofondo, poi stanco torni a guardare il soffitto della tua camera da letto o lo schermo del cellulare prima di strizzare gli occhi e far annebbiare la vista affaticata dal sonno…puoi passare le giornate del calendario in una cadenzata routine…oppure KLANG!

Si un suono che ti distoglie da tutto… ed è anche un posto dove andare ora, a Roma, in un quartiere di passaggio tra la Stazione Tiburtina e il Pigneto, in una via che forse non ti accorgi neanche che ci sia, ci passi davanti per arrivare alla più trafficata via Prenestina, ma ora ci vai apposta, vedi in fondo alla via la luce rossa al neon e apri la pesante porta di ferro, apri anche la seconda ed entri nel “Suono” di un ambiente apolide, potresti essere a Parigi, a Berlino a Varsavia, ma la cosa ti piace perchè c’è un bel bancone con tante spine per la birra, dei comodi divani spaziosi e diversi tavolini. Perchè sì, si può anche mangiare, dall’hamburgher accompagnato da patate con la buccia e salse gustose, al morbido Bun con verdure oppure il “Cazzotto” con brisket, peperoni, cipolla caramellata e senape.


Trovi anche le Jacket Potatoes ( pollo sfilacciato, gorgonzola e cipolla o salmone affumicato, sour cream e erba cipollina) oppure le mini pizze cotte in teglie da 20 cm, così da rimanere croccanti esternamente e morbide al centro, pronte per la condivisione (forse lo chef è della vergine, maniacale precisione dei dettagli).


Puoi scrivere tutto su un foglio e consegnarlo al bancone, arriverà presto  sul tavolo!
C’è una grande e pesante porta a soffietto di ferro che divide la prima sala dalla sala concerti, acusticamente perfetta per gli “spettacoli” (eventi live, incontri musicali) così da permealizzare gli ambienti ed immergersi totalmente in Klang.

Alla programmazione artistica ci pensa Marco Bonini e  Gianclaudio Hasem Moniri, convogliare tutto ciò che di bello è in circolazione, emergente e di interesse prettamente elettronico, jazz contemporaneo, rock psichedelico e molto altro.
Il creatore di questo contenitore di energia è il giovane Cristiano Latini, con alle spalle un excursus storico personale  di esperienza nel mondo della musica e dei locali, ma voleva dare a Roma qualcosa che non c’era ancora, qualcosa di diverso, qualcosa di nuovo, qualcosa che fa “rumore”.

Klang

Via Stefano Colonna, 9 – 00176
 Roma

Lun. – Dom. 18.00 – 3.00

Concerti gratuiti senza obbligo di tessera, lista, prevendita, biglietto

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: