Musica in TV, ieri sera in diretta da Milano la finale del Wind Summer Festival: Takagi & Ketra con Giusy Ferreri sono i re dell’estate 2018 con la loro “Amore e capoeira”. Ascolti flop

E’ terminato ieri sera il Wind Summer Festival 2018 (di cui ho già avuto modo di parlare in maniera approfondita in diverse occasioni commentando le puntate precedenti) con la finalissima che si è svolta all’Area Expo Experience di Milano (e non in Piazza Duomo come suggerivano diverse indiscrezioni che trapelavano sino alla scorsa settimana): se il Power Hits Estate di RTL 102.5 è stato vinto da Non ti dico no dei Boomdabash con Loredana Berté, ad aggiudicarsi il Summer Festival di Canale 5 è stato quello che è il brano che probabilmente ricorderemo più di tutti negli anni come simbolo di questa estate, ossia la super-hit di Takagi & Ketra in collaborazione con Giusy Ferreri e Sean Kingston Amore e capoeira, cantatissima dal pubblico presente. L’Area Expo di Milano era strapiena in ogni angolo, ma nonostante il successo di pubblico, in termini di ascolti TV la serata è un flop clamoroso: con 1.618.000 spettatori e il 10% di share si rivela essere la puntata meno vista della storia del Summer Festival dall’anno della prima edizione (2013), perdendo la “battaglia degli ascolti” con la prima puntata della fiction di Rai Uno La Vita Promessa e persino contro la partita valevole per i Mondiali di Pallavolo tra Italia e Repubblica Dominicana trasmessa da Rai Due. Nonostante il crollo di ascolti, è stata confermata una nuova edizione per il 2019.

Ma parliamo di ciò che è accaduto durante la serata, trasmessa in diretta da Canale 5. Così come era accaduto al Power Hits Estate, apre Biagio Antonacci con Mario Incudine (anche questa volta ospite a sorpresa) con Mio fratello. La prima tra gli ospiti annunciati è Emma con Mi parli piano, seguita dai Thegiornalisti con Felicità puttana. Subito arriva il momento di una premiazione: i Thegiornalisti si aggiudicano un premio speciale conferito loro da Radio 105 “per aver dato vita al nuovo pop italiano”. E il loro album Love esce questo venerdì: sarà un successo annunciato? Quel che è certo è che Tommaso Paradiso e compagni non stanno sbagliando un colpo da due anni a questa parte. E’ il turno di un grande amico degli stessi Thegiornalisti, ossia Luca Carboni, un po’ il loro “padrino di battesimo”: il cantautore bolognese ripropone la sua Una grande festa. Arriva il momento del brano ad oggi più trasmesso dalle radio, ossia la super-collaborazione tra Fabio Rovazzi, Emma, Nek e Al Bano Faccio quello che voglio. Nek rimane sul palco per esibirsi in un suo successo che proprio quest’anno compie vent’anni (si è voluto ripetere un po’ quello che è successo nell’edizione precedente con Laura non c’è), ossia Se io non avessi te, canzone con cui il cantautore emiliano si è aggiudicato il Premio Airplay Radiofonico al Festivalbar 1998. E, a proposito di Premio Airplay Radiofonico, vengono premiati con un simile riconoscimento (il Premio EarOne) i Boomdabash e Loredana Berté: Non ti dico no è il brano più trasmesso dalle emittenti radiofoniche nel corso dell’intera estate 2018, con la Berté che ritira anche un premio alla carriera. A seguire Max Pezzali con gli Ex-Otago per Un’estate ci salverà, Fabrizio Moro con un medley composto da Portami via (con cui si è classificato settimo a Sanremo lo scorso anno) e L’eternità (Il mio quartiere), questa volta senza l’amico e pupillo Ultimo (è stato lo stesso Moro a intonare il passo del brano cantato dal vincitore delle Nuove Proposte di Sanremo 2018), e l’artista rivelazione dell’estate 2018 Irama con Nera, a mani basse il più acclamato della serata. Il secondo premio alla carriera della serata va ad Ornella Vanoni, che prima esegue insieme a Bungaro e Pacifico il brano sanremese Imparare ad amarsi e successivamente un medley con delle versioni riarrangiate dei suoi classici Senza fine e Una ragione di più. Chiudono la prima metà della serata in quanto a numero di esibizioni Alvaro Soler con La Cintura (Ilary Blasi, conduttrice della serata, ha proposto all’artista spagnolo di condurre insieme a lei l’edizione 2019 del Summer Festival, essendo immancabile un suo pezzo durante ogni stagione estiva degli ultimi anni) ed Ermal Meta con il suo ultimo singolo Io mi innamoro ancora. Simpatico il suo siparietto post-esibizione con la Blasi, in cui lei aveva chiesto al cantautore se fosse pronto il brano a lei dedicato promesso nel corso della quarta puntata, e lui risponde cantando sulle note di Yesterday dei Beatles “Ilary, all my troubles seemed so far away…”.

 

Sale sul palco J-Ax, che ripropone il medley di successi eseguito già al Power Hits Estate composto da Illegale, Domani smetto, Spirale ovale e Maria Salvador e annuncia il sold out delle sue date celebrative per i 25 anni di carriera: il sold out è anche merito del grande ritorno degli Articolo 31 previsto per le varie serate. Lo Zio rimane sul palco per duettare con i The Kolors nel loro ultimo successo Come le onde. I Kolors lasciano il palco al loro conterraneo Gigi D’Alessio, a sorpresa accolto da un’ovazione (di solito in queste occasioni riceve accoglienze di applausi misti a fischi), con un medley dei suoi più grandi successi (Quanti amori, Un nuovo bacio, Non mollare mai e Ora). Si torna ai successi dell’estate 2018 con Annalisa (e in questo caso anche dell’autunno) che ripropone il singolo estivo Bye bye per poi presentare, in coppia con il rapper Mr. Rain, il suo ultimo singolo Un domani. A seguire due grandissimi amici e compagni di casa discografica di “Nali”, gli idoli delle teenagers Benji & Fede con Moscow Mule, e il secondo ospite internazionale della serata Bob Sinclar con la sua hit I believe. Momento comico con Pio e Amedeo, giunti a sorpresa sul palco della finale del Summer Festival, per annunciare la data del 3 Novembre al Forum di Assago del loro nuovo spettacolo Tutto fa brodo. Dopo la fase comedy, la musica torna padrona del palco con Elodie, Michele Bravi e Gué Pequeno con Nero Bali, i futuri vincitori Takagi & Ketra con Giusy Ferreri e la loro Amore e capoeira, Carl Brave e Francesca Michielin (Fotografia, con Fabri Fibra ancora una volta assente dal Summer Festival), Malika Ayane (Stracciabudella), Le Vibrazioni (che senza Jake La Furia ripropongono il loro successo estivo Amore zen), Noemi (Porcellana) e il ritorno sul palco (questa volta da solo) di Guè Pequeno con il suo nuovo singolo Bling Bling (Oro), contenente un campionamento di Oro, brano che nel 1984 fece conoscere al grande pubblico il compianto Mango. Prima dell’annuncio della canzone regina dell’estate 2018, sale sul palco la vincitrice della categoria Giovani del Summer Festival 2018 Federica Abbate con il brano che le è valso questa vittoria Pensare troppo mi fa male. La serata si chiude, dopo un po’ di suspence “coperta” dalla pubblicità, con l’annuncio della canzone vincitrice di cui abbiamo già svelato l’identità, con i due producers Takagi & Ketra e la voce principale del brano Giusy Ferreri che festeggiano la vittoria sotto una pioggia di coriandoli e cantando il brano insieme al pubblico felice del risultato. L’appuntamento è alla prossima estate, salvo cancellazioni del format a causa dei deludenti ascolti dell’intera edizione (terza puntata a parte).

Share

Commenti

commenti