Festival di Sanremo 2019, iniziano a prendere consistenza i primi nomi dei possibili Big. Bertè, Amoroso ed Ultimo i nomi più caldi

Mancano ancora quattro mesi al Festival di Sanremo, il 59° della sua storia, ma già ad ottobre iniziano a farsi insistenti delle voci sulla possibile rosa dei big del “Baglioni-bis” (l’annuncio della lista ufficiale si terrà con grossa probabilità a dicembre, nel corso delle cinque serate che eleggeranno i due vincitori tra i 24 partecipanti alla gara “Sanremo Giovani” che garantirà loro un posto nella categoria Big). Il nome, ad oggi, più caldo è quello di Loredana Berté: ha annunciato che consegnerà alla commissione un brano scritto da Gaetano Curreri, voce degli Stadio, che farà parte di una possibile riedizione del suo album di uscita recente LiBerté in caso di confermata partecipazione. La Berté arriverebbe al Festival reduce dal grande successo del brano estivo Non ti dico no con cui si è aggiudicata la seconda edizione del Power Hits Estate di RTL 102.5. Salgono le quotazioni di Alessandra Amoroso, anche lei fresca di nuovo album (10, album di inediti celebrativo per i suoi primi dieci anni di carriera, è nei negozi di dischi e negli store digitali dallo scorso venerdì): durante la conferenza stampa di presentazione del disco ha risposto a una domanda su un’eventuale debutto al Festival per celebrare i 10 anni di carriera con il silenzio per poi chiedere di cambiare argomento. E diversi esperti nel settore hanno interpretato questa reazione come un probabile sì. In caso di partecipazione, la salentina si candiderebbe al ruolo di favorita numero 1 per la vittoria. Possibile partecipazione anche per Ultimo, vincitore della categoria Nuove Proposte 2018: l’artista romano ha di recente annunciato un tour nei palasport italiani previsto per la primavera 2019 che promuoverà un nuovo album dal titolo Colpa delle favole. Album che potrebbe uscire proprio a ridosso del Festival. Sempre nella categoria “big o potenziali tali”, si parla anche di un ritorno dei Modà: il loro leader Kekko Silvestre aveva annunciato un nuovo album per la fine del 2018 di cui non trapelano ancora notizie, mentre è oggi uscito il suo primo romanzo “Cash. Storia di un campione”. Aggiungiamoci un cambio di casa discografica da parte della band milanese dopo la rescissione con Ultrasuoni e potrebbero tornare all’Ariston per vincere dopo il secondo posto del 2011 e il terzo del 2013.

Altri nomi probabili sono quelli di Elodie e Michele Bravi, pronti a fare il loro ritorno a Sanremo in singolo dopo la loro collaborazione in Nero Bali (che ha coinvolto anche Gue Pequeno), di Irene Grandi, che festeggerà i suoi 25 anni di carriera nel 2019, dei Kolors appena approdati alla Universal e che stanno lavorando al loro nuovo album, di Gigi D’Alessio probabilmente in coppia (alcuni dicono Nino D’Angelo, altri Anna Tatangelo) e di Ivana Spagna che è da poco tornata nella scuderia Sony. Altri artisti di cui si fa il nome per il prossimo Festival sono Paola Turci, il trio Fabi-Gazzè-Silvestri (con un brano che probabilmente entrerà in un album importante per Silvestri perché coinciderà con il suo 50° compleanno), Gianluca Grignani, Nek, Francesco Renga (questi ultimi due da soli dopo esser saliti sul palco dell’Ariston da ospiti in trio con Max Pezzali nell’edizione 2018), Enrico Nigiotti, Arisa, Luca Carboni e Piero Pelù, grande amico di Claudio Baglioni che potrebbe convincerlo dopo 38 anni di carriera a debuttare al Festival in gara (non si sa se da solo o con i Litfiba) per rilanciarsi dopo i deludenti risultati di vendite degli ultimi anni. Probabile anche il nome di Coez per la quota indie. I nomi che sicuramente saranno assenti per motivi di tour sono quelli di Calcutta e Subsonica, mentre calano le probabilità di vedere in gara Malika Ayane, Irama e Benji & Fede.

Share

Commenti

commenti