Dumbo, il Live Action. Cosa aspettarsi dalla regia di Tim Burton?

Dumbo, 1941

Domani, giovedì 28 marzo, il live Action del noto cartone animato Disney Dumbo uscirà nelle sale di tutto il mondo. Diretto da Tim Burton, questo live Action rappresenta però un’importante novità nel mondo Disney. Il film, infatti, non riprodurrà fedelmente gli eventi proposti nel catone, ma rappresenta una rivisitazione di quest’ultimo. Il cartone dura difatti un’ora e quattro minuti, mentre il live Action durerà un’ora e mezza. Ma quali sono le novità introdotte da Tim Burton?

1) Gli animali non sono in grado di parlare:
Nel noto film di animazione, Dumbo è l’unico degli animali che non è in grado di comunicare con gli umani, mentre mamma Jumbo, Timoteo e gli altri animali sì. Nel Live Action invece, Tim Burton ha deciso di negare il dono della parola ai vari personaggi animali.

2) I circhi preseti nel film saranno due:
Nel Cartone originale c’è un unico circo presente (quello nel quale Dumbo nasce e cresce). Nel film, al famoso circo diretto da Max Medici, interpretato da Danny De Vito verrà contrapposto un circo rivale molto più moderno e popolare del circo nel quale Dumbo entrerà a far parte. Ovviamente l’arrivo di Dumbo sconvolge le carte in tavola, aumentando non solo la rivalità tra i due circhi, ma anche trasformando Dumbo in un’attrazione che il circo avversario desidera assolutamente avere.

3) Un nuovo personaggio entra in scena:
L’attore Irlandese Colin Farrel interpreterà la new entry tra i personaggi presenti nel Live Action: impersonificherà il ruolo di Holt Farrier, ex star del circo costretto ad abbandonare la sua carriera circense per arruolarsi. Al suo ritorno dalla guerra però non ci sarà sua moglie ad aspettarlo, e i suoi figli saranno notevolmente cresciuti. Farrier dovrà quindi adattarsi alla sua nuova vita…

4) Il film non ruota attorno alle straordinarie capacità di Dumbo:
Mentre nel cartone Dumbo si riscatta imparando a volare alla fine della storia, nel Live Action le sue abilità vengono rivelate relativamente presto. Il resto della storia si focalizzerà sul salvataggio di mamma Jumbo !

5) Dumbo non riceverà il suo nome da una delle elefantesse:
Tim Burton ha rivelato che ha voluto aggiungere un tocco personale al modo in cui l’adorabile elefantino riceve il suo nome; non ha voluto svelare ulteriori dettagli quindi bisognerà aspettare domani e scoprirlo nel film!

In un’intervista Tim Burton ha svelato di aver scelto Dumbo, tra tutti i cartoni della Disney, perché si identifica molto con il piccolo elefantino. Tim Burton ha poi ammesso che “Dumbo è il personaggio che mi è più affine, il simbolo della figura dell’artista che fa fatica ad essere accettato” ed aggiunge che “”È il remake di un classico straordinariamente forte e con protagonista un personaggio strano, uno che non è come gli altri, uno con un forte svantaggio, una sorta di freak che trasforma la sua diversità in vantaggio”.
Le aspettative riguardo questo film sono decisamente alte, e non ci resta altro che aspettare domani per vedere se, anche questa volta, Tim Burton avrà soddisfatto le nostre aspettative.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: