Cinema, Grease compie 40 anni: quando l’arte cinematografica unisce le generazioni

Questa sera Canale 5 ha trasmesso un film che ha compiuto quarant’anni esatti proprio questo sabato e che è entrato nella storia del cinema internazionale nonché del musical internazionale: parliamo di Grease. Film che ha conosciuto negli anni un successo transgenerazionale, tanto da essere proiettato interamente nel corso dell’edizione 2018 del Festival di Cannes per celebrarne il quarantennale.

Grease raccontava, in un’ambientazione dal sapore vintage, gli Stati Uniti d’America degli anni ’50 e i loro tratti caratteristici principali, tra cui proprio la brillantina, immancabile tra i ragazzi (i “bad boys”) dell’epoca, da cui il film prende il titolo. Ha tramandato le tradizioni, gli usi e i costumi tipici dei giovani statunitensi degli anni ’50 alle generazioni future di ogni epoca e di ogni Paese del mondo e le ha fatte rivivere a chi ha vissuto quel tempo. Grease è stata la pellicola, dopo il grande successo de La Febbre del Sabato Sera, della consacrazione di John Travolta come attore, ballerino e anche sex symbol, e la pellicola del lancio come attrice di Olivia Newton-John, ai tempi maggiormente conosciuta nella veste di cantante. La loro coppia, che ha interpretato magistralmente il ruolo dei due protagonisti Danny e Sandy, è considerata ancora oggi una delle più iconiche della storia del cinema mondiale. Inoltre, nonostante l’ambientazione negli anni ’50 di Grease la pellicola trattava alcuni temi considerabili come avanti per l’epoca, come ad esempio quello di una nuova visione dell’universo femminile, rappresentato dalle Pink Ladies che incarnavano sì le classiche “bad girls” in contrapposizione con lo stereotipo della “brava ragazza” rappresentato da Sandy ma anche un cambio di rotta nelle aspirazioni delle donne, con il sogno di Frenchy di diventare estetista che rappresenta l’obiettivo da parte del gentilsesso di affermarsi nel mondo del lavoro.

 

Inoltre, Grease oltre ad aver fatto la storia del cinema mondiale è anche entrato grazie alla sua leggendaria colonna sonora nella storia della musica internazionale: pezzi come Summer Nights, You’re the one that I want, We got together, l’omonima sigla Grease (campionata anni dopo dalla boyband dei Five per la loro hit Rock the party) e Hopelessly devoted to you (nominata agli Oscar per la miglior canzone) sono diventati dei classici cantati e ricordati un po’ da tutti noi, grandi e piccini, che abbiamo vissuto o no l’uscita del film. L’album della colonna sonora ufficiale di Grease è oggi un 26 volte disco di platino e, negli Stati Uniti, raggiunse la vetta della classifica dei dischi più venduti per ben 12 settimane, sconfiggendo la concorrenza persino dei Rolling Stones.

Share

Commenti

commenti