Addio al megadirettore galattico di Fantozzi, Paolo Paoloni

Aveva 89 anni e tutti lo ricordano come l’unico megagalattico direttore della storia del cinema. Paolo Paolini ci dice così addio, restando nella nostra memoria per la sua interpretazione del megadirettore di Fantozzi. Non sono ancora conosciute le dinamiche della sua scomparsa, ma su Facebook leggiamo l’addio a Paoloni da parte del suo amico e collega, Domenico Fortunato:

“Oggi ci ha lasciati Paolo Paoloni. […] Paolo è stato uno dei primi attori che conobbi più di trenta anni fa quando arrivai a Roma. […] nella sala prove, mi sedevo lontano dagli attori ed assistevo in silenzio ascoltando ogni battuta ed ogni respiro. Ho visto tanti suoi spettacoli.

Paolo era un grande attore ed un uomo squisito, di rara educazione e con una eleganza ed una misura in scena che lo rendevano un attore britannico. […] Grazie Paolo, la terra ti sia lieve”.

La storia di Paolo Paoloni

Conosciuto dai più grazie alla saga di FantozziPaolo Paoloni è nato in Svizzera il 24 luglio del 1929. La sua carriera di attore ebbe inizio nel 1968 con La pecora nera. Sempre con Luciano Salce, ha proseguito poi nel 1975 insieme a Paolo Villaggio, il memorabile ragionier Fantozzi. Qui la sua massima esposizione mediatica grazie al ruolo del Megadirettore galattico che lo ha reso famoso e per cui è da sempre ricordato.

Ha partecipato anche ad altre grandi pellicole come Vieni avanti cretino, Il Marchese del Grillo, Vacanze di Natale ’90 solo per citarne alcuni fino all’ultimo film con Carlo Verdone in Benedetta Follia. Lo ritroviamo anche in un paio di episodi di Don Matteo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: