E’ partita la caccia al tormentone dell’estate italiana 2019: chi vincerà?

Mancano pochi giorni all’inizio ufficiale dell’estate 2019. Un’estate già ricca di tormentoni (nonostante la cancellazione del Summer Festival di Canale 5) pronti a darsi battaglia in una sfida all’ultimo sangue, all’ultimo click, all’ultimo download, all’ultimo passaggio in radio. Tormentoni italiani ed internazionali con nessun brano in particolare a prevalere su tutti fino a questo momento.

Tanti sono i protagonisti dell’estate musicale italiana 2018 a fare il bis anche per la calda stagione 2019. A partire dalla fortunata premiata ditta Takagi & Ketra-Giusy Ferreri che, con l’obiettivo di ripetere il grande successo di Amore e Capoeira del 2018, per il brano dalle sonorità afro-dance Jambo chiamano a rapporto Omi, noto per il tormentone estivo internazionale di quattro anni fa Cheerleader. E che con Sean Kingston, l’ospite straniero di Amore e Capoeira, ha due cose in comune: la nazionalità (entrambi giamaicani) e l’essere già noti in Italia per altri successi del passato (Kingston ha scalato le classifiche nostrane con il brano del 2007 Beautiful Girls). Oltre a loro, anche i Boomdabash e Loredana Berté, ma a differenza dello scorso anno con due brani separati e distinti: lei con il brano firmato Calcutta-Tommaso Paradiso Tequila e San Miguel, loro in collaborazione con Alessandra Amoroso (con cui hanno già collaborato in passato) Mambo Salentino. E ancora J-Ax (questa volta da solo, senza Fedez che nel frattempo sembra essere intenzionato a continuare la sua pausa dalla musica come da lui dichiarato per dedicarsi alla famiglia, tanto meno senza collaborazioni come accadde quattro anni fa con Il Cile per Maria Salvador) con Ostia Lido, i Thegiornalisti con Maradona y Pelé (il loro primo singolo ufficiale sotto etichetta Universal), Irama con Arrogante, Benji e Fede con Dove e quando, Annalisa con Avocado Toast, Elodie in coppia con Marracash con Margarita fino ad arrivare a Baby K con Playa. Senza dimenticare Carl Brave che, dopo il successo della scorsa estate che ha lanciato il suo album Notti brave dal titolo Fotografia (in collaborazione con Francesca Michielin e Fabri Fibra), quest’anno è ospite di Elisa in una versione del suo brano Vivere tutte le vite che sta letteralmente spopolando. Elisa che sarà anche ospite per il mercato italiano di un nuovo singolo degli Imagine Dragons, Birds, in radio da venerdì 21 giugno. Stanno riscuotendo gran successo anche Charlie Charles con Mahmood, Fabri Fibra e Sfera Ebbasta con Calipso, Coez con Domenica, l’ex Sottotono Tormento in coppia con J-Ax con Acqua su Marte (che nel frattempo viene scelta da Sky Sport come colonna sonora dei Mondiali di calcio femminile per l’emittente), Francesco Gabbani con E’ un’altra cosa e, direttamente da The Voice, la coppia Gigi D’Alessio-Gue Pequeno con Quanto amore si dà. Si fanno ancora sentire direttamente dalle playlist primaverili i The Kolors con Elodie e la loro Pensare male e Ghali con I love you, mentre per il capitolo big oltre alla già popolarissima Muhammad Ali di Marco Mengoni, sta guadagnando posizioni Ligabue con Polvere di stelle (appena scelta come colonna sonora della campagna pubblicitaria della Vodafone) e partono già forte Jovanotti e Tiziano Ferro con i loro rispettivi nuovi singoli Nuova era e Buona (Cattiva) Sorte. Se il singolo di Lorenzo è parte di un EP incentrato sul progetto Jova Beach Party che toccherà le principali spiagge d’Italia nel corso dell’estate, quello di Tiziano è il primo mattone di un progetto che vedrà la luce a dicembre 2019 prodotto da un pezzo grosso dell’ R’n’B internazionale come Timbaland e che verrà promosso in un tour che toccherà gli stadi italiani nell’estate 2020.

Quanto ai successi internazionali, i pezzi più gettonati sono I don’t care della coppia di superstars del pop mondiale Justin Bieber-Ed Sheeran, Girls go wild dell’italo-statunitense LP, Juice della cantautrice statunitense Lizzo, Bad Guy della rivelazione Billie Eilish, Medellin di Madonna in collaborazione con Maluma e gli immancabili tormentoni latini. Quest’anno rappresentati da Pedro Capò e Farruko con Calma, Daddy Yankee e la sua Con Calma che campiona il successo dell’estate 1993 di Snow (il quale ha anch’egli partecipato a questo rifacimento di successo) Informer e Alvaro Soler con La Libertad. E non è ancora finita qui perché di possibili successi ne mancano ancora tanti da qui a luglio (questo venerdì, per fare qualche nome, usciranno i nuovi singoli di Modà, Max Pezzali e Tiromancino): chi la spunterà?

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: