Mania di nuove aperture… ma c’è chi resiste grazie a qualità, serietà e affidabilità

Nuove aperture, gestioni rivoluzionate, ristoranti fusion e ritorno alla tradizione….tante serrande si tirano su, ma altrettante si chiudono per una frettolosa e improvvisata gestione commerciale. Non è facile lavorare e mantenere nel tempo quella che è una attitudine e duro lavoro: la ristorazione .
Siamo andati a trovare uno dei ristoranti con una antica e tradizionale storia di ristorazione alle spalle, cinquant’anni per la famiglia Rinaldi che si tramanda di generazioni quello che è un lavoro e una passione fondata su qualità, serietà e affidabilità.


Il ristorante Rinaldi al Quirinale è proprio vicino al palazzo storico, quindi anche meta di personaggi politici di spicco e importanti .
Il ristorante di 400 metri quadri è articolato in 7 ambienti diversi di cui 3 privé riservati e un dehor esterno. L’arredamento classico e curato delle sale interne richiama l’apparecchiatura di un tempo, dove ogni dettaglio era rigorosamente al proprio posto, mise en place perfetta, come d’altronde l’accoglienza del personale di sala.


Alle redini del locale i figli di Antonio Rinaldi, Vincenzo e Daniele degni padroni di casa . Il menù propone piatti di terra che di mare con un pescato acquistato quotidianamente all’ asta di Anzio con ampia scelta di aragoste, astici, leoni di mare, King crab, cigale e granseole da un da un fornitissimo acquario. Nella proposta di pesce si può ordinare tra gli antipasti Polpetti Veraci con Pomodorino di Sicilia e Crostoni di Pane o i Gamberi Gobetti al Cognac, per fare qualche esempio. Ma si possono scegliere anche Moscardini Fritti o il Crostino al Salmone e tanto altro di uguale livello. Tra i primi piatti, nella numerosa proposta che offre il ristorante, si possono trovare Tagliolini ai Ricci di Mare e Bottarga di Oristano o un Risotto ai Fiori di Zucca, Gamberi e Zafferano.Anche per gli amanti della carne, Rinaldi offre ampia scelta a base di carni pregiate: Filetto di Manzo Danese ai Funghi Porcini o un Saltimbocca di Vitello alla Romana. Anche i primi piatti non deludono proponendo dei Tagliolini al tartufo bianco e al tartufo nero.
Per i dolci molto invitanti i fruttini a sorbetto o il Tartufo di Pizzo Calabro e i Cannoli Siciliani, la Crostatina crema & Fragoline di Bosco e Tortini al cioccolato .

Ricca e importante la proposta enologica giudicata dai principali giornali di settore tra le migliori al mondo. Attualmente Il ristorante vanta 22mila bottiglie e 3.500 referenze da tutto il mondo dall’anno di fondazione ai giorni nostri a cominciare dai Grandi Vini del territorio italiano  come Masseto dalla prima annata prodotta 1987, Sassicaia dal 1980, Ornellaia dal 1985, Solaia dal 1986, Brunello di Montalcino Biondi Santi dal 1964, i Gaja dal 1958 per poi passare dai Grandi Chateau come il Mouton Rotchild dal 1928, Chateau Petrus dal 1937 e i grandi Domaine come Romanée -Conti dal 1982 solo per citarne qualcuno, per poi passare alle Bollicine sia Italiane come Giulio Ferrari, Cà del Bosco e i Grandi Champagne come Krug, Bollinger, Dom Perignon, Cristal con grandissima profondità di annate storiche oltre ad una particolarissima bottiglia di Cristal Gold 24 Carati da 3 Litri prodotte in 400 bottiglie nel mondo: l’unica bottiglia in Italia è nella cantina di Rinaldi al Quirinale.
Non mancano infine Cognac X.O, Whisky millesimati dal 1958, Rhum, Brandy, Armagnac e Grappe.

Rinaldi Al Quirinale, Via Parma, 11/A
00184- Roma (RM) Italia Tel: +390647825171

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: