Speciale Natale: Sformatino di panettone alla birra Ale e pan di spezie #birra #xmas

Considerando che cominciamo a mangiare panettoni già da dopo ferragosto… per la cena di Natale pensiamo ad un dessert diverso, ma rimanendo sempre nei sapori della trazione. Quindi panettone sì, ma rivisitato secondo le idee dello Chef Salvatore Garofalo. Pronti?

 

INGREDIENTI per 10 sformatini:

Mezzo panettone (meglio se artigianale)

½ l di latte intero

25 g di birra ale

4 uova

1 tuorlo

100 g di zucchero semolato più lo zucchero necessario per gli stampini

Mezzo baccello di vaniglia

La scorzetta di un arancia e di un limone

Burro q.b. (per imburrare gli stampini)

 

 PER LA SALSA:

2 dl di latte intero

50 g di birra ale

2 tuorli

50 g di zucchero

Un cucchiaino scarso di spezie per pan di spezie

 

PROCEDIMENTO

Imburrare e inzuccherare gli stampini di alluminio.

Preparare  portando a ebollizione il latte con la vaniglia, la birra e  la scorzetta di agrumi.

In una boulle battere, senza montarle, le uova e lo zucchero, versarvi sopra il latte bollito, mescolare bene e filtrare al colino.

Tagliare il panettone a fette dello spessore di un cm. Foderare gli stampini imburrati e inzuccherati con le fette di panettone. Tagliare a cubetti il panettone restante e riempire gli stampini.

Versare negli stampini il preparato fino a coprire il panettone; l’operazione andrà svolta lentamente e ripetuta per far si che il panettone assorba il preparato.

Riporre gli stampini su una pirofila da forno col fondo ricoperto da alcuni fogli di carta da cucina, riempire d’acqua la pirofila arrivando a tre quarti dal bordo degli stampini.

Scaldare il forno a 120 gradi, infornare la pirofila e far cuocere gli sformatini per 75 minuti circa.

 

PER LA SALSA

Scaldare in un pentolino il latte con le spezie per il pan di spezie, avendo cura di non arrivare all’ebollizione.

A parte, in una boulle, lavorare i tuorli e lo zucchero senza montarli.

Versarvi il latte caldo sopra, mescolare bene e riportare sul fuoco, moderato, rimestando in continuazione con un cucchiaio di legno; la salsa sarà pronta quando inizierà ad addensarsi e soffiando sul nostro cucchiaio di legno otterremo una rosa.

Filtrare immediatamente in una boulle al colino, coprire con la pellicola a contatto per evitare l’ossidazione e lasciar raffreddare (meglio se ci si aiuta immergendo la boulle in un’altra boulle con acqua e ghiaccio).

Lo sformatino andrà servito tiepido.

 

PRESENTAZIONE

Disporre al centro di un piatto fondo il nostro sformatino, versare la salsa generosamente e guarnire con dei ribes, delle stecche di cannella, dell’anice stellato, dei canditi, a piacere.

Qui l’intero menù natalizio

 

 

 

 

 

Share

Commenti

commenti