I 10 cibi commestibili anche dopo la data di scadenza

cibo

La maggioranza delle persone davanti a una data di scadenza su un  qualsiasi prodotto non ha dubbi e getta via nel secchio qualcosa che magari era ancora commestibile. Inoltre c’è poca chiarezza su quanto indicato sulle etichette e spesso confondiamo le indicazioni che vengono date. C’è infatti molta differenza tra “consumare preferibilmente entro”, “data di scadenza” e “da consumarsi entro” e spesso i cibi non sono veramente scaduti e immangiabili.

Per maggiore trasparenza, l’ingegnere britannico Dan Cluderay ha realizzato una lista di dieci cibi che posso essere mangiati anche dopo la data di scadenza, purché correttamente sigillati come da confezione originale.

La lista è stata pubblicata sul sito Approved Food, che vende a prezzi scontati cibo che ha superato la data di scadenza.

Per prima cosa vediamo la diversità di indicazione sulle scadenze. “Data di scadenza” indica che non è sicuro mangiare quel cibo oltre la data riportata; “da consumarsi entro” evidenzia il termine esatto entro cui l’alimento deve essere consumato; “da consumarsi preferibilmente entro”, invece, vuol dire che dopo la data indicata l’alimento è ancora commestibile.

Per quanto riguarda quest’ultima categoria, vediamo come dobbiamo comportarci:

1. Latte – Con il latte l’unica data di scadenza ce la consiglia il naso. Se ha un brutto odore, è ora di buttarlo.

2. Uova – La scadenza vera e propria delle uova ce la può dare solo un antico rimedio della nonna. Se le uova, messe in un recipiente pieno di acqua, galleggiano allora vuol dire che non sono più commestibili perché piene di gas nocivi e batteri. Se al contrario affondano, sono ancora buone.

3. Cioccolato – La conservazione “prolungata” è garantita dalla quantità di zucchero contenuta nelle tavolette. 

4. Yogurt – Molto interessante sapere che può durare fino a sei settimane oltre la data di scadenza. Anche in caso di muffa sullo strato superiore basterà toglierlo e mangiare lo yogurt sottostante senza correre alcun rischio.

5. Formaggio a pasta dura o stagionato – Solo nel caso di formaggi a pasta dura, in caso di muffa basterà toglierla e mangiare il formaggio pulito.

6. Patatine – A prolungare la data di scadenza in questo caso è la presenza del sale che le preserva a lungo.

7. Ketchup – Può essere consumato anche un anno oltre la data di scadenza, al patto che venga conservato “in un luogo fresco e asciutto” o in frigorifero.

8. Pane – Solo in assenza di muffe, anche se indurito e stantio può essere rianimato con pochi minuti nel forno e tornerà buono da essere consumato.

9. Riso – Può durare mesi oltre la data di scadenza, anni se conservato sottovuoto.

10. Frutta e verdura – Qui basta verificare l’assenza di muffe e che rimangano sodi per poter essere mangiati senza problemi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: