Dove mangia il Papa a Borgo Pio?

Forse sua Santità saprà dove andare a mangiare quando vorrà sgattaiolare da San Pietro. Infatti dal 26 ottobre a Borgo Pio, tra le viette dei negozi per i turisti ha aperto la saracinesca Passpartout.
Un elegante ristorante collocato in un palazzetto del 500 che presto vedrà anche l’apertura di un albergo con 14 stanze e una terrazza su San Pietro e i tetti di Roma.


Appena entrati si viene accolti dal grande bancone operativo dove ruota l’offerta del locale, tra colazioni, aperitivi, cocktail. Un bicchiere di vino e un tagliere durante le passeggiate a Borgo Pio oppure scegliere di accomodarsi al tavolo? Ebbene si , perché percorrendo la struttura del ristorante attraverso un corridoio lungo e stretto , si arriva alla prima saletta con comodi tavoli per una pausa pranzo o una cena comodamente seduti.
Continuando il singolare percorso del ristorante, si arriva ad un’altra sala che si affaccia su un giardino cortile tra i palazzi.


Gli architetti Mauro Angolerei e Mauro Corsetti hanno voluto valorizzare l’eleganza del locale con uno stile anni ’50 per l’arredo, partendo dalla carta da parati ai dettagli dorati del bancone, alle lampade, che è in perfetta armonia con i soffitti in legno del ‘500.
La piantina del locale si snoda a forma di “chiave”, un passe-partout attraverso le diverse sale e le esigenze durante tutta la giornata, che sia di un break , un aperitivo o una cena romantica tra i vicoli di Roma.

A TAVOLA
Due i menu, uno per la giornata, con burger, piatti del giorno, uova e insalate; uno per la sera con una selezione che va dagli antipasti ai dolci. La tradizione non può mancare, ed è ben rappresentata dalle paste romane, dai taglieri, dalla selezionata carta dei vini. Poi ancora cucina alla brace, con piatti di carne e pesce al josper dove la materia prima è centrale.

Disponibile tutto il giorno, una carta di assaggi, gli “spezzafame”, piccole portate con cui fare uno spuntino di mezza mattinata o un aperitivo. Sono ad esempio il Tentacolo di polpo al Josper, il Salmone marinato con arancia, vaniglia e crème fraiche al dragoncello, il Maialino affumicato alla brace con scalogno caramellato o il Fritto di alici alla scapece.

 

AL BAR
I cocktail sono preparati con i prodotti dalla Bottega, una selezione firmata Passpartout di conserve, liquori, marmellate e molto altro, in vendita nel locale. Tra i cocktail più caratteristici: Passetto, con Cognac, tè verde alla menta, succo di limone, confettura di mele renette ed essenza di cannella o Fumè, con Rey Whiskey, liquore al limone, sciroppo di pepe e chiodi di garofano, affumicatura di rosmarino.

A guidare l’attività la famiglia Marchesani, tre generazioni di ristoratori, capitanati dalla madre Venerina, passando per i figli Domenico e Nicola, per arrivare oggi ai nipoti, un’intera famiglia dedita alla ristorazione e all’hospitality con numerose altre attività in zona.

Per farsi guidare in questa nuova impresa scelgono Laurenzi Consulting, società di consulenza specializzata nell’ideazione di nuovi format, nell’intento di dare una marcia in più al locale e creare qualcosa di veramente unico a Borgo Pio, il loro quartiere.

Passpartout è aperto tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 11.00 all’1.00.

Passpartout 
Borgo Pio, 50 – 00193

Tel. 0668134491


Lun. – Dom. 11.00 – 1.00

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: