I “cicchetti” non solo a Venezia!

Gli scuri che si aprono, l’odore di caffè appena fatto, il profumo del pane caldo dal forno all’angolo, le serrande che si alzano e la città che piano piano si sveglia…

I gesti sono quelli di sempre, una routine giornaliera, che a volte nelle grandi città si perde, per la fretta, per la consuetudine di nuovi e asettici gesti dettati dalla e(in)voluzione.

Ma torniamo al punto in cui si sentiva il profumo del pane caldo…siamo a Roma, all’ombra del Cupolone, si proprio nel quartiere che si riempie di pellegrini ogni giorno, di insegne colorate e luminose che attirano l’attenzione, ma non la tradizione. CRESCI alzando la sua serranda in via   Alcide De Gasperi  ha pensato a questo : a far tornare le buone abitudini di una Roma Bella, quella che ancora (pochi) fortunati vivono nel quartiere intorno al Vaticano, perché non ci sono solo B&B, ma anche qualcuno che vive lì da sempre e ha visto il quartiere mutare, ma ha  ancora voglia di mangiare qualcosa di buono, tradizionale e gustoso.
Saverio Crescente e lo Chef Danilo Frisone decidono a marzo di dare vita a un progetto che comprende un forno, dove comprare e degustare pane e pizza e una elegante Osteria, dove sedersi comodamente ad ogni ora della giornata per gustare piatti, cicchetti e cocktail. Il tanto apprezzato cicchetto veneto a Roma diventa un vero e proprio sfizio sia per aperitivo che per una cena veloce. Divertirsi nel condividere piattini assortiti e gustosi (5, 10 o 15 cicchetti con proposte di Cucina, Pizza e Banco).

cicchetto

Cresci è aperto tutti i giorni dalle 7 di mattina fino a tarda sera: il locale è un prototipo multifunzionale che raccoglie un laboratorio del pane e della pizza, una cucina completamente attrezzata e un banco da mescita, da caffetteria, a servizio di una sala da 50 posti e un prossimo dehors da 30.
Un locale accogliente, ricavato in un palazzo storico del ‘900, reso attualmente elegante e comodo all’ architetto Roberto Liorni, che ha realizzato l’idea di familiare e conviviale curando ogni piccolo dettaglio.
Al bancone della mescita un amico e professionista di lunga data: Giuseppe “Pino” Mondello, anima e responsabile del banco.

forno

Il forno

Il forno con laboratorio a vista, apre tutti i giorni alle 7 di mattina con una piccola proposta di pane tradizionale romano, per proseguire nel corso della mattinata con le pizza in teglia. Farine non raffinate, lievito naturale per pane e pizza ma soprattutto la voglia di divertire e divertirsi con tante proposte diverse, sfiziose, golose.

 

Un forno le cui dimensioni si coniugano all’artigianalità delle proposte, curate in prima persona dallo Chef Danilo Frisone, con formati semplici e curati, declinati per le varie stagionalità. Alle proposte di pane si accompagnerà, sin dalla mattina, la pizza al taglio: o meglio, pizze in teglia con farciture e condimenti immaginati dallo stesso Chef, da consumare sugli sgabelli in saletta o take away.

sala

L’osteria

E’ collegata al forno e propone tutte le mattine una colazione gustosa con cornetti appena sfornati o il classico pane, burro e marmellata. Per proseguire nel servizio di pranzo e cena con i piatti dello Chef Danilo Frisone, che propone un Menu semplice e curato, che vuole parlare di casa, memoria, profumi; piatti legati alla tradizione e alla convivialità della cucina di Roma.

Tra gli antipasti troviamo la selezione di formaggi di pecora a latte crudo di allevatori e casari della campagna romana, il primo sale fritto con salsa di alici, le crocchette di brasato con zucchine alla scapece. Nella sezione PANE E… ci troviamo a ordinare la pappa al pomodoro con stracciatella di bufala, pane e baccalà mantecato, scarpetta con fagioli all’uccelletto. Come primi della tradizione (e non solo) troviamo: Ravioli di misticanza, pomodoro e pane saporito e Fettuccine con gamberi rossi e funghi cardoncelli. Tra i secondi: Polpette fritte al sugo, Abbacchio alla scottadito con battuto di erbe aromatiche, Fettina panata, Steccata di Morolo con funghi cardoncelli.

pasta fresca fatta in casa ogni giorno

Accanto alle proposte di cucina, una sezione del Menu sarà dedicata alla Pizza in Teglia: un formato quadrato ideale per pranzo e cena ma anche buono da condividere, per l’aperitivo o come antipasto per poi continuare la cena. A partire dalle classiche Margherita e Arrabbiata, passando per una versione tutta personale di Capricciosa, fino alle combinazioni meno usuali come Ventricina e primo sale, Stinco di vitello brasato e cime di rapa, Pesto di indivia e baccalà. Tutta la familiarità e la golosità della pizza al taglio, con la fantasia e la passione di uno Chef a comporla e il vantaggio di mangiarla a tavola.

pizza in teglia

Il bancone e il Cocktail Bar

Cuore immaginario dell’Osteria, il lungo bancone in legno accoglie gli ospiti dalla mattina fino a notte fonda, con colazione, caffetteria e mescita. Ma è a partire dalle 17:30 che prende vita, con i Cocktail di Pino Mondello e una Carta in 5 sezioni che raccoglie tutta la sua storia e la sua esperienza: Cocktail Martini, Gin and Tonics, Intramontabili, Long Drink e l’Aperitivo. All’ora dell’aperitivo, la proposta che accompagna a ciascun proposta beverage – vino al calice o cocktail – una proposta di 5 cicchetti.

CRESCI
Forno, Osteria, Pizza, Cocktail.
via Alcide de Gasperi 11/17
+39 06 518 426 94 –  info@cresciroma.it

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: