Strenna d’Agosto 2016: il bellissimo spaccato della Sicilia in due Volumi

La ricerca di testi dal passato, manoscritti riportati in vita a testimonianza della terra siciliana. Due volumi per parlare di Trapani, Palermo, Giardini Naxos e Linguaglossa, per fare un viaggio nel tempo tra storie, eventi, curiosità e fatti a molti sconosciuti dal passato al presente, con un gioco ideato dagli autori per riposizionare le fotografie poste a fine volumi nei giusti posti all’interno del testo. Un libro partecipato quindi, dove il lettore non rimane passivo tra le bellezze dei testi, ma diventa parte attiva entrando nel racconto e visualizzando ciò che ne contiene attraverso gli scorci fotografici.

“C’è un tempo nella vita in cui le memorie vincono sul presente e la razionalità si apre e si adatta anche all’immaginario, al favolistico e alla primazia dei sentimenti. E’ il tempo dei bilanci, di nuovi orizzonti, di nuove gerarchie, di nuove esperienze estetiche: fermarsi per andare avanti. Fermarsi a riflettere per restituire testimonianza del proprio vivere e riprogettare, anche con leggerezza, ironia e serenità, il viaggio da compiere e la rotta da seguire. Ogni viaggio ha una meta e un orizzonte e i maestri della propria vita, il dono degli amici sin qui avuti e di quelli che si aggiungeranno per strada faranno lieve e felice il cammino”.

Autori Luigi Frudà, Sebastiano Costantino
Pubblicato da La Ragnatela Editore
(La Ragnatela Editore srls)
Data di pubblicazione 13/02/2017
Luogo di pubblicazione Roma
Paese di pubblicazione Italia
© 2017 La Ragnatela Editore Srls
Tipo di edizione Integrale
Lingua del testo Italiano
LIBRO CARTACEO
Pagine e Volumi Vol I e Vol II – 900 pagine circa in totale
Abstract C’è un tempo nella vita in cui le memorie vincono sul presente e la razionalità si apre e si adatta anche all’immaginario, al favolistico e alla primazia dei sentimenti. E’ il tempo dei bilanci, di nuovi orizzonti, di nuove gerarchie, di nuove esperienze estetiche: fermarsi per andare avanti. Fermarsi a riflettere per restituire testimonianza del proprio vivere e riprogettare, anche con leggerezza, ironia e serenità, il viaggio da compiere e la rotta da seguire. Ogni viaggio ha una meta e un orizzonte e i maestri della propria vita, il dono degli amici sin qui avuti e di quelli che si aggiungeranno per strada faranno lieve e felice il cammino.

Presentazione 13 agosto a Trapani

Commenti

commenti