Una goccia Si lascia scivolare Sul vetro ormai incrostato Della nostra storia   Il carico d’anni che la compone Ci rassicura Sconcertando implacabilmente le nostre esistenze   Vivo