Yolt, arriva l’app che consente di visualizzare i propri conti correnti e le carte in un’unica app

Da pochi giorni è disponibile nell’App Store e nel Play Store una interessante app che permette di gestire tutti i nostri conti correnti e carte anche di diverse banche.

Stiamo parlando di Yolt, un’app che nel solo Regno Unito ha raggiunto 300 mila utenti in un anno e ora anche nel nostro Paese è possibile scaricare Yolt, dove si potranno controllare in quali negozi si spende di più e più spesso, pianificare la gestione dei debiti o visualizzare il saldo disponibile dei nostri conti correnti.

Tutto questo senza dover controllare manualmente le singole transazioni e sopratutto evitare di accedere alle app fornite dalle singole banche.

Yolt nasce su iniziativa del Gruppo ING, e l’app ha un’interfaccia comprensibile e user-friendly che sfruttando i principi dell’open banking, permette di avere un quadro più chiaro e preciso per la gestione dei nostri risparmi e delle transazioni con carte, per scoprire in modo facile e veloce in quale categoria di negozi si sta spendendo di più.

Ma com’è possibile aver acceso ai dati di più banche in una sola app?

Il merito di tutto questo è da ricercarsi nella nuova normative interbancaria denominate PSD2 (Payment Services Directive 2) e l’ultimo regolamento sulla privacy GDPR (General Data Protection Regulation).

Il GDPR è entrato in vigore a maggio 2018 e sono tutta una serie di normative che hanno lo scopo di rendere standard il modo in cui le società in Europa gestiscono, proteggono e utilizzano i dati personali.

In sintesi con il GDPR si introducono regole più chiare su informativa e consenso privacy e vengono definiti i limiti al trattamento automatizzato dei dati personali.

Sono sono stabiliti criteri molto rigorosi per il trasferimento dei dati personali al di fuori dell’Unione Europea e inoltre sono state fissate norme più severe per i casi di violazione dei dati (data breach).

Con la PSD2 (Payment Services Directive 2), di cui abbiamo parlato in un nostro articolo di approfondimento, vengono ridefinite le direttive europee sui pagamenti digitali, che obbliga le banche ad aprire i propri software (le cosidette API – Application Program Interface) a società finanziare del gruppo Fintech (tecnologia applicata alla finanza).

La PSD2 permette alle società esterne di terze parti di accedere ai dati di pagamento di tutte le banche creando maggiore competizione tra società bancarie, il tutto a vantaggio del cliente finale che potrà usufruire di una riduzione dei costi delle commissioni delle singole transazioni.

Yolt è conforme sia al GDPR che alla PSD2, il che significa che è l’utente a possedere i propri i dati e può facilmente accedervi o anche revocarne l’accesso per essere così cancellato dagli archivi di Yolt.

Il CEO di Yolt è Frank Jan Risseeuw, che ha un team internazionale che guida anche l’espansione in Italia ed ha sede negli uffici di Amsterdam e Londra.

Potete scaricare e provare l’app sia sugli smartphone Android che Apple cliccando sul badge in fondo all’articolo, anche se al momento il numero degli utenti che potrà accedere è limitato, ma durante il corso delle prossime settimane verrà ampliato gradualmente.

Tenete presente che attualmente non tutti gli Istituti di Credito sono usufruibili dall’app. Per visionare le banche supportate potete far riferimento a questo link.

 

Download for Android

Share

Commenti

commenti