Uragano Ophelia verso l’Europa: ecco le nazioni che saranno coinvolte

Fino ad oggi non si può parlare di vero e proprio Uragano in Europa se non per la “Great Storm” che nel 1987 colpì l’Inghilterra. Adesso però la paura comincia a farsi possibile con l’avvicinamento dell’uragano tropicale Ophelia alle coste europee. Asl momento l’uragano si trova a Sud delle isole Azzorre e si stanno facendo pronostici sulla sua traiettoria che presumibilmente dovrebbe passare al largo del Portogallo e della Galizia domenica, continuando poi vicino all’Irlanda lunedì con raffiche di vento oltre i 100 km/h e mareggiate, per poi esaurirsi sulle coste norvegesi. Si parla di un interessamento anche per le zone della Gran Bretagna ma in modo più leggero. Insieme ai forti venti arriveranno anche vampate di aria calda che porteranno temperature fino a 34° C in Portogallo e più di 20° C a Londra.

Come possano avvenire questi cambiamenti è sempre da ricondurre al riscaldamento globale almeno in parte.

L’Italia non sarà minimamente interessata dal passaggio dell’uragano che rimarrà comunque lontano migliaia di chilometri da noi. Le conseguenze che potremmo vedere saranno dovute però all’assenza di piogge rimanendo per giorni sotto un forte anticiclone.

Commenti

commenti