Uber interessata ai monopattini elettrici delle aziende Bird o Lime?

Nel 2019 è prevista l’IPO di Uber, il passo che consentirà all’azienda di trasporto statunitense di essere quotata in borsa, e non stupisce che in vista di quel giorno sia in corso ormai da diversi mesi una vera e propria accelerazione. L’obiettivo di Uber sotto la guida del nuovo Amministratore Delegato, Dara Khosrowshahi, è quello di espandersi a livello globale, fornendo l’accesso a nuove opzioni di mobilità per i clienti.

Un esempio è dato da Uber Taxi che in questi giorni ha debuttato anche a Torino, ma nel frattempo la società è impegnata anche su altri fronti. Se nei mesi scorsi ha investito sulle biciclette elettriche con l’acquisizione di Jump, e proseguono gli investimenti sulla guida autonoma, un nuovo passaggio fondamentale potrebbe comprendere qualcosa di nuovo. Uber sarebbe infatti interessata a investire in un servizio di sharing di monopattini elettrici, per rendere gli spostamenti in città ancora più semplici e veloci.

Le indiscrezioni sono state riportate da The Information, e svelano molti dettagli interessanti. Uber avrebbe già da tempo avviato le trattative per acquisire un’azienda impegnata in questo settore. Le due realtà più probabili sono Bird e Lime. Si tratta di aziende statunitensi che offrono servizi di condivisione di biciclette e monopattini elettrici, per rendere ancora più veloci gli spostamenti.

In entrambi i casi, tuttavia, Uber sarebbe costretta a investire miliardi di dollari per un’eventuale acquisizione. Nel caso di Bird parliamo di un’azienda che attualmente ha una valutazione superiore a 2 miliardi di dollari. Lime, di cui Uber detiene già una partecipazione, ha una valutazione che supera 1 miliardo di dollari. Per il momento nessuna conferma ufficiale è arrivata in merito alle trattative.

Ma di certo una mossa del genere consentirebbe ad Uber di aggiungere un nuovo tassello alla mobilità urbana, comprendendo una vasta selezione di opzioni per i clienti che in questo modo avrebbero la possibilità di scegliere tra diverse soluzioni. Dalle automobili con autista alle biciclette e scooter elettrici fino a comprendere i monopattini e, in futuro, persino mezzi di trasporto a guida autonoma e i “taxi volanti” di cui si parla ormai da diversi anni.

Share

Commenti

commenti