Trasparenze d’estate…

trasparenze0

Ma cosa c’è di più intrigante di ciò che si immagina, che si può intravvedere, ma che non lo si riesce ad afferrare completamente con lo sguardo. E’ sicuramente di maggiore coinvolgimento un pizzo coprente, una trasparenza che vela rispetto a quanto sfacciatamente proposto all’aria aperta. Ci sono reggiseni che coprono lasciando spazio alla fantasia, che migliorano e danno quel qualcosa in più e allo stesso tempo regalano parti altrimenti celate rimanendo al contempo eleganti.

In estate nelle vie colorate delle città, nei pomeriggi afosi, si possono scorgere cumuli di ragazzi ammassati sulle scalinate delle piazze con birre e gelati alla ricerca del fresco. Sia maschi che femmine, in canottiere che lasciano trasparire muscoli o curve. Le più sfacciate giocano con la sensualità di un’età che permette loro di non portare altro. I maschietti possono osare, grazie agli esercizi della palestra, e lasciare intravvedere addominali e bicipiti e gli ormai immancabili tatuaggi.

trasp

I tatuaggi – che non amo particolarmente – quando estesi su buona parte del corpo, possono essere anche essi uno strumento di seduzione, se eleganti e posti in zone particolari. Fungono – volendo – da elemento trainante verso una sensualità piccola e leggera. Ricordando la famosa farfallina di Belen, ce ne sono di davvero carini su collo, spalla, polso che possono combinarsi ad un capo che magari, in trasparenza, ne impreziosisce ed esalta la vista.

tatoo

Rubare con gli occhi è un’arte che si acquisisce fin da ragazzi. Guardare le ragazze nelle strade, con le camiciette o le gonne fresche e leggere, sui motorini, con l’aria che scosta un capo d’abbigliamento o fascia ancor più il corpo, quando si cammina veloci, con il sussulto del corpo teso in muscoli e quell’esser trasandati che esalta la plasticità di un movimento,  quando si vedono fare ginnastica, col sudore che ne aumenta la lucidità della pelle e rende i capi anche lì trasparenti, in spiaggia, al mare dove forzatamente si deve cambiare registro ed adattarsi alla nudità che perde e far perdere valore a tutto ciò per cui si spera di riuscire a scorgere durante il resto dell’anno.

La spiaggia – per assurdo – rovina ciò che normalmente si intravede, ciò che si sbircia. D’estate tutto è sfacciato, tutto è messo in mostra. Anche l’idealizzazione di una bellezza può sfumare. Belli sono invece i vestitini freschi e leggeri, di seta oppure di lino che con questo caldo appiccicoso regalano leggerezza, freschezza e a noi qualche buona visione…

 Il Vedo Non Vedo, è un elemento di sicura seduzione. La lingerie è sempre stata qualcosa che faceva da motore nel gioco della seduzione. Anche ciò che normalmente viene mostrato, coperto o celato, impreziosito, trasforma il proprio status e diventa strumento.

trasparenze16

Ci sono poi le scollature, i perizomi neri sotto i pantaloni bianchi (messi ad arte), i balconcini senza fioriere……e il gioco continua, ma che resti gioco….

Voi che ne pensate? Conoscete altri strumenti che seducono di più? Una persona che conosco mi ha detto che trova che le donne con le scarpe col tacco alto sono particolarmente eccitanti……. diteci la vostra……

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: