TikTok è sotto inchiesta nel Regno Unito sui diritti alla privacy dei dati dei bambini

tikTokLa popolare app di condivisione video cinese TikTok è sotto inchiesta nel Regno Unito per come raccoglie e utilizza le informazioni personali dei bambini.

Elizabeth Denham, a capo dell’Ufficio del Commissario per le informazioni del Regno Unito (ICO), in un’audizione parlamentare, martedì, l’agenzia sta indagando se TikTok abbia violato la legge sulla privacy dei dati dell’UE denominata GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei dati), che richiede alle aziende di fornire protezioni specifiche relativo ai dati personali dei bambini.

Stiamo esaminando gli strumenti di trasparenza per i bambini”, ha detto Denham. “Stiamo esaminando il sistema di messaggistica, che è completamente aperto, stiamo osservando il tipo di video raccolti e condivisi dai bambini online. Quindi adesso abbiamo un’indagine attiva su TikTok.

TikTok, di proprietà della società privata cinese ByteDance, consente agli utenti di creare e condividere brevi video e accoppiarli con musica e altri effetti speciali. L’app aveva 500 milioni di utenti attivi mensili a partire da febbraio ed è stata la terza app più scaricata nell’App Store di Apple e Google Play nel primo trimestre dell’anno, secondo la società di ricerca Sensor Tower.

TikTok, che in passato era conosciuto come Musical.ly e che si chiama Douyin in Cina, è particolarmente popolare tra adolescenti e preadolescenti. Ciò ha sollevato le sopracciglia tra alcuni regolatori preoccupati per la privacy dei minori online, tra cui la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti.

A febbraio, l’FTC ha multato TikTok $ 5,7 milioni per la raccolta illegale di informazioni personali dei bambini. L’agenzia ha dichiarato che l’app non ha notificato ai genitori che ha raccolto e utilizzato i dati personali degli utenti di età inferiore ai 13 anni.

La FTC ha anche avvertito che estranei potevano inviare messaggi diretti agli utenti con account privati, aggiungendo “ci sono state segnalazioni pubbliche di adulti che cercavano di contattare bambini tramite l’app Musical.ly“.

Denham ha detto che l’ICO del Regno Unito ha aperto le sue indagini su TikTok a febbraio e si aspetta che venga completato “in autunno“. Oltre alle preoccupazioni su come TikTok raccoglie e usa i dati dei bambini, ha detto che l’ICO è preoccupato anche per il sistema di messaggistica aperta dell’app che consente agli adulti di inviare messaggi ai bambini.

Collaboriamo con organizzazioni come l’ICO per fornire informazioni rilevanti sul nostro prodotto a supporto del loro lavoro. Garantire che i principi di protezione dei dati siano considerati prioritari per TikTok“, ha dichiarato la società in un comunicato alla CNBC.

Ora la domanda sorge spontanea, verrano avviate azioni legali anche in italia? Anche in Italia, infatti, l’app è utilizzata specialmente dai giovanissimi (bambini tra i 9 e i 12 anni).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: