Terremoto in Calabria: scossa di magnitudo 3.2 avvertita in molti comuni del vibonese e non solo

terremoto_calabria

L’Italia, come più volte viene ricordato, per la sua particolare posizione geografica è considerato un paese ad alto rischio sismico, con molte scosse che si verificano ogni anno in tante parti del paese, ma nonostante questo è normale che ogni qualvolta si avverte una scossa di terremoto non si può fare a meno di avere paura, soprattutto perchè a prescindere dall’intensità, il pensiero è subito rivolto alle drammatiche conseguenze alle quali i terremoti ci hanno abituati, compresa la tragedia dello scorso mese di agosto che ha provocato centinaia di morti, feriti e danni impressionanti nel Centro Italia.

Non tutte le scosse, fortunatamente, provocano danni a persone e cose, e sembra essere questo il caso del terremoto che questa mattina ha colpito la Calabria, spaventando migliaia di persone in molti comuni della provincia di Vibo Valentia, ma avvertito anche in altre zone della regione, provocando molta preoccupazione ma, stando alle prime rilevazioni, nessuna conseguenza importante.

Quella registrata oggi in Calabria, precisamente alle 9:24 di stamattina,  è stata una scossa di terremoto di magnitudo 3.2, con una profondità di circa 6Km, con epicentro a Francica, nella provincia di Vibo Valentia, ma che è stata sentita anche in molti altri comuni della stessa provincia e non solo, spaventando i cittadini di zone come San Gregorio d’Ippona, Mileto, Ionadi, Vibo Valentia, Stefanaconi, Sant’Onofrio, Lamezia Terme, Catanzaro, Pizzo Calabro ed è stata avvertita fino a Reggio Calabria e Cosenza, facendo registrare numerose segnalazioni a meno di un’ora dalla scossa . Come misura precauzionale, le scuole della zona e gli edifici pubblici sono stati evacuati, e tanti sono stati i cittadini che per la paura si sono riversati in strada piuttosto che rimanere in casa.

Purtroppo il terremoto che appena il mese scorso ha colpito il Centro Italia, emotivamente, ha scosso tutto il paese, ed è inevitabile che anche una scossa non particolarmente intensa come quella registrata oggi in Calabria possa spaventare la popolazione. In tanti, soprattutto nella provincia vibonese, sono stati i cittadini che a diverse ore dalla scossa avvertita stamattina, hanno preferito rimanere in strada.

Stando alle informazioni disponibili, per fortuna, il terremoto avvertito in Calabria non ha provocato danni a persone nè agli edifici, almeno secondo le prime rilevazioni effettuate, ma come ovvio ha generato tanta paura nei cittadini. E’ importante ricordare, tuttavia, come già lo scorso mese di giugno, sempre in Calabria, siano state registrate diverse scosse rilevanti, e ancora oggi nelle zone colpite dal terremoto del Centro Italia, la terra continua a tremare.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: