Shopping online, ecco la classifica dei siti più utilizzati in Italia

Quali sono i siti di eCommerce più visitati dagli italiani? Quali i marketplace preferiti dagli eShopper tricolore, e quali invece i portali specializzati su cui si concentrano clic e acquisti? A rivelare alcune delle tendenze in atto nel nostro Paese è l’E-commerce Ranking realizzato dalla Casaleggio Associati, una delle società più note e affidabili in Italia quando si parla di shopping digitale e strategie.

Il ranking degli eCommerce

Come si legge nelle note di spiegazione sulla costruzione della graduatoria, l’elenco è basato su stime di dati reperibili in Rete e non si propone di avere un valore statistico, quanto piuttosto di rappresentare i “rapporti di forza esistenti tra i vari player”. Dal punto di vista tecnico, gli esperti della Casaleggio hanno preso in considerazione una serie di fattori, a cominciare dalla stima degli accessi al sito e passando per elementi come “le citazioni del brand su altri siti, comparatori, blog e forum”.

Sguardo ai social

Inoltre, vista la crescente importanza che per il business stanno ottenendo i canali social, la classifica segnala anche le attività di social media marketing, seppur specificando che si fa “riferimento solo agli account italiani o in lingua italiana” quando vengono riportati i valori relativi al numero dei fan iscritti alla pagina Facebook e il numero dei follower su Twitter, che comunque non concorrono alla determinazione del ranking. Ultima premessa, “le aziende presenti nel ranking sono selezionate in base alle stime di fatturato relative all’anno precedente e di traffico sul sito”.

Nuovi modi per risparmiare

Cosa che non viene menzionata nel report ma consigliata da molti è l’utilizzo dei codici sconto per incentivare le vendite. Infatti se analizziamo l’Awin Report 2017 possiamo notare come il 19% del mercato dell’e-commerce online Italiano è stato trainato dai codici sconto. Ma cosa significa questo per gli Utenti? Per gli utenti significa che molti portali di e-commerce  offrono codici sconto ai propri utenti per risparmiare. Purtroppo molte volte questi codici sono ‘segreti’ o riservati, per questo sono nati siti dedicati unicamente ai codici sconto, come Piucodicisconto.com, portale Italiano dedicato esclusivamente alla ricerca di offerte e codici sconto.

Domina sempre Amazon

La medaglia d’oro dello shopping virtuale in Italia viene assegnata al dominatore incontrastato (almeno nel mondo Occidentale) di Internet, ovvero Amazon: il colosso di Jeff Bezos vanta numeri incredibili, con un punteggio complessivo di 1547 (il secondo in classifica è a 1305, mentre il terzo appena a 475!) e quasi 50 milioni di accessi, con un tasso di popolarità in Rete stimato in 61,4 milioni di utenti. Anche il secondo posto è appannaggio di un player mondiale, ovvero eBay, che sembra essere l’unico marketplace in grado di resistere (senza però raggiungere o intaccare) la forza di Amazon, anche perché Casaleggio non registra ancora un boom per Alibaba e Aliexpress, che invece si stanno facendo largo in Cina.

La top ten secondo la Casaleggio

Il podio della graduatoria è completato da Booking.com, che riesce a superare Zalando tra i siti specializzati in un settore specifico, mentre al quinto posto troviamo Groupon, che lascia alle sue spalle Trivago, Trenitalia, Vodafone, eDreams e Ibs. Come si nota, alle prime posizioni si trovano realtà internazionali o brand che hanno consolidato la propria forza online, mentre per scoprire i primi veri “attori digitali italiani” bisogna andare a leggere la parte rimanente di classifica.

Le realtà italiane

E così, al 19esimo posto si eleva Shopty, azienda trevigiana diventata punto di riferimento europeo su internet per il mondo del cucito, mentre sul gradino numero 26 sale Yoox, attiva nel segmento delle vendite online di beni di moda, lusso e design, e in 34esima posizione troviamo Onlinestore, che da negozio di prodotti elettronici di Bolzano è riuscito a diventare uno dei principali siti italiani di elettronica da consumo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: