Scarpe con la zeppa: come metterle in risalto?

Dopo qualche anno di “assenza ingiustificata” dalle scene, sembra essere tornata alla ribalta una vecchia “fiamma” di tante donne: la scarpa con la zeppa.  Da sempre molto divisive (c’è chi la ama e chi invece la detesta) le scarpe da donna con zeppa non sono di certo mai banali. Rappresentano un’alternativa valida ai tacchi, questo è vero, ma soprattutto danno un taglio deciso a tutto il look. Una sferzata forse più giovanile rispetto al tacco, ma non necessariamente meno elegante o pregiata. Sicuramente più sbarazzina e meno formale rispetto alle classiche scarpe col tacco, la scarpa con la zeppa sta tornando a fare breccia nei cuori delle più giovani ma non solo. Questo modello offre  molti spunti per quanto riguarda gli abbinamenti da fare, a patto che si seguano delle indicazioni chiare e non si esageri con idee troppo stravaganti.  Queste scarpe hanno infatti il pregio di slanciare notevolmente fisico e gambe, per cui andrebbero valorizzate in tal senso.

Ma come fare ad indossare una scarpa con la zeppa valorizzando al  meglio il proprio look?  Vediamo insieme qualche consiglio utile.

Gonna e jeans: due diversi modi per abbinare la zeppa

Le scarpe con la zeppa hanno la peculiarità di poter essere indossate con diversi abiti, ma per ognuno di essi è doveroso fare dei distinguo. Ad un primo impatto sembra evidente che le gonne, sia lunghe che corte, possano valorizzare al meglio una scarpa con la zeppa poiché sono in grado di slanciare le gambe. Ma non tutte le gonne sono uguali, e allora appare indispensabile fare qualche considerazione in più. Le scarpe con la zeppa che abbiano anche dei ricami, degli strass o i lacci alle caviglie ad esempio, si prestano molto bene ad essere associate con una gonna lunga, elegante e magari ampia.

Diverso il discorso per le scarpe in stoffa  o quelle in stoffa e con i lacci da legare al polpaccio, che invece appaiono più adatte  ad un abbinamento con una gonna etnica.

Se invece volete osare di più e puntare su un vestito corto, è possibile scegliere diversi tipi di zeppa, fermo restando che la gonna sarebbe meglio che non fosse troppo stretta per non scadere nel volgare.

Se infine avete intenzione di abbinare  jeans e  le scarpe con la zeppa, appare quasi inevitabile optare per un modello molto stretto di pantaloni. Questo perché bisogna creare l’effetto snello della gamba che poi va a conferire nell’ampiezza della scarpa con la zeppa.

Look informale e adatto per tutte le stagioni

Dicevamo che la zeppa è senz’altro un accessorio che non passa inosservato. Per questo motivo è necessario, se lo si vuole utilizzare all’interno di un ambiente di lavoro, “dosarlo” leggermente.

Questo vuol dire, in altri termini, evitare modelli troppo appariscenti ma puntare invece su un profilo basso e garbato, magari accompagnato da un look più casual come jeans e maglietta.

Per quanto riguarda la stagione in cui indossare questo tipo di scarpe, è inutile sottolineare come l’Estate sia il periodo più indicato, data anche la vasta scelta di modelli per questo periodo dell’anno.

Anche in inverno però si può ricorrere ad una scelta che va verso questa direzione: è il caso degli stivali che arrivano al ginocchio e che hanno una zeppa in grado di dare una spinta decisiva al proprio look.

Infine ci sembra importante fornire anche un ultimo consiglio. La maggior parte delle zeppe ha una struttura molto massiccia, che mette in risalto la zona tra il polpaccio e il piede: per questo motivo sembrano davvero di cattivo gusto per chi ha caviglie o polpacci troppo grandi.

Share

Commenti

commenti