Ragazzo di 17 anni violentato e filmato a Salerno. Di nuovo la ferocia del branco

legato_sedia

Legato e violentato a turno da quattro uomini che hanno filmato lo stupro con un cellulare. Lui 17 anni, due dei presunti responsabili della violenza ne hanno 50. Questo quanto avvenuto in provincia di Salerno, a Cava de’ Tirrenici mesi scorsi all’interno di un centro massaggi. Gli altri due durante gli atti sessuali avevano una maschera e una parrucca per non essere riconosciuti.

I due arrestati sono accusati di violenza sessuale di gruppo e pedopornografia e nei loro confronti è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dal gip su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno.

La violenza è stata denunciata dalla madre del giovane, raccontando agli investigatori delle violenze subite dal figlio, tra l’ottobre 2015 e l’aprile 2016, in un centro massaggi che era gestito da uno degli indagati e che il ragazzo frequentava.

La vicenda è stata poi ricostruita a seguito delle indagini dei Carabinieri con perquisizioni, accertamenti tecnici, raccolto testimonianze. Il gruppo avrebbe portato avanti una serie di avances progressivamente più pesanti fino ad arrivare all’episodio più grave nel quale quattro uomini, due dei quali con maschere e parrucche, hanno abusato di lui a turno dopo averlo legato. I video che hanno girato durante la violenza probabilmente serviva per ricattare il giovane.

Share

Commenti

commenti