Prevenzione ustioni, un nuovo progetto per la scuola dell’infanzia del II Municipio di Roma

Dopo l’importante impegno del II Municipio per l’insegnamento delle manovre di distruzione nelle scuole, arriva un altro importantissimo progetto destinato a insegnanti, bambini e personale scolastico dell’infanzia. Si chiama “Prevenzione degli incidenti da ustione in età prescolare”, patrocinato dal Municipio Roma II e promosso da Asso.B.us Onlus.

Presentata questa mattina alla scuola Forte Antenne di Villa Ada, l’iniziativa mira alla prevenzione delle ustioni informando i bambini attraverso il gioco.

“Quello delle ustioni è un problema di cui si parla poco eppure è uno degli incidenti domestici più comuni e in età pediatrica riguarda soprattutto i bambini molto piccoli durante la loro permanenza in cucina – dichiarano la presidente Francesca del Bello e L’Assessore alle Politiche educative Emanuele Gisci. Conoscere i pericoli e avere gli strumenti per prevenirli è fondamentale. Imparare a scuola, attraverso il gioco, delle semplici nozioni può aiutare molti bambini e le loro famiglie. Questo progetto è un altro tassello del lavoro di promozione della salute dei minori nell’ambito dei progetti educativi”, concludono Del Bello e Gisci.

Il progetto, realizzato da Asso.B.us Onlus, prevede incontri informativi nella scuola dell’infanzia e incontri con i bambini basati sul modello del gioco: vengono simulati incidenti e azioni di primo soccorso, giochi a quiz e giochi di gruppo. Viene inoltre proposta la lettura del breve libro “Paco si è fatto la bua”. Inoltre vengono sensibilizzate le famiglie perché prestino attenzione ai fattori di rischio per i bambini.

Ai bambini viene fornito in kit didattico con schede gioco che mettono a confronto elementi come l’acqua e il fuoco, il sole e i liquidi bollenti. Altre schede riproducono ambienti con pericoli in cucina, in bagno, in soggiorno. Il libro, invece, racconta la storia di Paco, un bambino di 4 anni che subisce un’ustione da liquido bollente.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: