Perchè Twitter ha chiesto ai suoi utenti di cambiare password?

In un mondo sempre più connesso è naturale che il tema della sicurezza online e della privacy sia costantemente al centro dell’attenzione, ma negli ultimi mesi l’argomento si è fatto particolarmente caldo in seguito allo scandalo che ha coinvolto la società Cambridge Analytica, che avrebbe raccolto i dati di milioni di utenti Facebook per influenzare l’opinione di milioni di persone durante importanti campagne elettorali.

Dopo l’ennesimo datagate messo in luce da inchieste giornalistiche non c’è da stupirsi se le principali aziende hi-tech sono ancor più del solito sotto la lente d’ingrandimento dell’opinione pubblica e non solo. Ed è in un contesto del genere che la nota piattaforma social Twitter, ha deciso di mettere al corrente i suoi milioni di utenti nel mondo di un bug, ormai risolto, che ha messo a rischio la loro privacy. Ed è per maggiore precauzione che la stessa azienda ha chiesto agli utenti di cambiare la password usata per l’accesso alla piattaforma.

Twitter oggi conta oltre 330 milioni di utenti attivi nel mondo che usano la piattaforma guidata da Jack Dorsey per pubblicare tweet di ogni genere. Di recente, tuttavia, la società ha confermato di aver scoperto un bug che avrebbe messo a rischio la sicurezza di un numero significativo di utenti della piattaforma rendendo visibile la password per l’accesso agli account. L’azienda ha spiegato che, al momento del log in, il sistema di hashing integrato nella piattaforma si occupa di mascherare le password digitate dagli utenti per renderle impossibili da identificare dai dipendenti dell’azienda.

Qualcosa all’interno del sistema non avrebbe funzionato e quindi le password degli utenti sarebbero state catalogate nei sistemi interni di Twitter, rendendole visibili ai dipendenti. Il social network ha tenuto a precisare che il problema è stato risolto, e dopo una indagine interna è stato appurato che non sono emersi furti di dati o uso improprio delle informazioni provocate dall’errore. Per eccesso di prudenza, tuttavia, Twitter ha scelto di informare i suoi utenti e consigliare a tutti di modificare la password.

Un episodio, questo, reso noto quasi in concomitanza con il World Password Day 2018, giornata speciale organizzata per aumentare la consapevolezza degli utenti sull’importanza della privacy e sicurezza dei propri account. Tanti sono ancora gli utenti nel mondo che scelgono le password in maniera troppo superficiale, esponendosi a rischi enormi. E’ sempre importante, infatti, ricordare di scegliere password sempre diverse per ogni account (social network, posta elettronica, home banking ecc.), scegliere sequenze complesse di lettere e numeri. Ma anche affidarsi a strumenti utili, dall’autenticazione a due fattori, che oltre alla password richiede un codice di accesso unico inviato tramite sms, o i sistemi di autenticazione biometrica, come impronte digitali e scansione dell’iride, quando disponibili.

Share

Commenti

commenti