Netflix Italia aumenta prezzi degli abbonamenti Standard e Premium

E’ innegabile che la notizia fosse nell’aria già da qualche tempo. Il colosso dello streaming on-demand Netflix negli ultimi anni ha investito risorse impressionanti nella produzione di contenuti originali, la concorrenza aumenta in maniera esponenziale e la necessità di mantenersi competitivi sul mercato ha un prezzo. E’ così che Netflix ha annunciato ufficialmente la decisione di aumentare i prezzi degli abbonamenti anche in Italia.

Del resto la stessa sorte era toccata nei mesi scorsi agli utenti di Stati Uniti e altri paesi. E in Italia già verso la fine di febbraio Netflix aveva avviato una serie di test che sembravano anticipare la decisione di rialzare i prezzi per i diversi piani di abbonamento disponibili nel nostro paese. Adesso la notizia è ufficiale ma, a voler guardare il bicchiere mezzo pieno, le notizie positive sono due. L’aumento riguarda esclusivamente i piani d’abbonamento Standard e Premium. Inoltre si tratta di aumenti piuttosto contenuti per i consumatori.

L’aumento dei prezzi è stato comunicato da Netflix Italia. Il prezzo del piano Base, che consente di guardare i contenuti su un solo schermo con risoluzione SD, resterà invariato, a €7,99 al mese. L’abbonamento Standard, invece, passa da €10,99 a €11,99 (1 euro in più) mensili, offrendo come al solito la visione dei contenuti in HD fino a un massimo di 2 schermi in contemporanea. Infine l’abbonamento Premium passa da €13,99 a €15,99 (2 euro di aumento), offrendo la visione contemporanea su 4 schermi e risoluzione Ultra HD.

I nuovi prezzi entreranno in vigore da subito per chi sottoscriverà un nuovo abbonamento. Chi è già cliente, invece, riceverà una notifica tramite email o l’app ufficiale Netflix.

L’ultimo aumento del prezzo, in Italia, risale ormai al 2017. Ma negli ultimi anni è evidente come gli investimenti della società siano aumentati a livello globale. E ad aumentare sono state anche le produzioni originali realizzate in Italia, tanto da spingere la stessa società, qualche mese fa, ad annunciare la volontà di investire 200 milioni di euro in tre anni per le produzioni originali nel nostro paese.

Il rialzo dei prezzi, tuttavia, non è l’unica notizia che riguarda il nostro paese. Negli ultimi giorni, infatti, Netflix ha deciso di ripristinare il periodo di prova gratuito, che consentirà ai nuovi clienti di testare il servizio prima di decidere se sottoscrivere un abbonamento alla piattaforma.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: