Netflix alza i prezzi degli abbonamenti Standard e Premium, anche in Italia

I dati diffusi di recente dall’ultimo rapporto Censis-UCSI sulla comunicazione, hanno confermato ancora una volta come la tv tradizionale continui ad essere molto popolare in Italia, ma al tempo stesso ha evidenziato una crescita esponenziale di mobile tv e in generale dello streaming che continua ad appassionare un numero maggiore di persone. Quando si parla di tv in streaming il pensiero finisce subito su Netflix, la popolare piattaforma statunitense cresciuta a livello internazionale.

La popolarità dell’azienda può essere attribuita all’enorme quantità di contenuti di qualità offerti al pubblico, ma anche all’offerta di piani di abbonamento a disposizione, che si rivolgono a tutte le tasche. Ebbene è di oggi la notizia che Netflix ha deciso di aumentare i prezzi dei suoi abbonamenti Standard e Premium, una decisione resa necessaria dagli enormi investimenti previsti per il prossimo anno.

Prima di entrare nel dettaglio, è importante ricordare una cosa. Non è la prima volta che Netflix decide di aumentare i costi di abbonamento, ma in fin dei conti si tratta di un cambiamento piuttosto limitato, soprattutto se paragonato ai contenuti di qualità che il colosso statunitense è in grado di produrre per i suoi abbonati.

L’aumento dei prezzi, inizialmente, è stato confermato negli USA e in seguito anche in Regno Unito e Francia. Ma da qualche ora la conferma è arrivata anche per l’Italia. Il piano base continuerà a mantenersi sui €7,99 al mese. Al contrario l’abbonamento Standard, che offre contenuti in HD e la visione condivisa dei contenuti su 2 schermi, passerà a €10,99 (€1 di aumento). L’abbonamento Premium, che offre la visione su 4 schermi contemporaneamente, ma anche contenuti in 4K, arriverà a €13,99 al mese (fino ad oggi era €11,99).

I nuovi prezzi verranno applicati entro questo mese. La scelta di Netflix è stata motivata spiegando che di tanto in tanto i prezzi vengono bilanciati per consentire all’azienda di migliorare l’esperienza offerta al pubblico, offrendo nuove serie tv e film di qualità e nuove funzioni da utilizzare per godere al meglio dei contenuti. I rincari, del resto, non appaiono esagerati, e del resto bisogna anche ricordare che, per il 2018, Netflix ha annunciato un piano di investimenti pari a 7 miliardi di dollari per la produzione di contenuti originali.

Attualmente, a livello globale, Netflix offre i suoi servizi in 190 paesi del mondo e conta più di 100 milioni di abbonati.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: