Natale nella famiglia 2.0: come sopravvivere alle feste nell’era digitale

Famiglie classiche e spesso allargate, nuove, ma sempre pronte a festeggiare il Natale anche se evoluto ormai negli anni insieme alle sue tradizioni. Così ci si ritrova a festeggiare con il proprio ex e la sua nuova famiglia, o con un compagno nuovo di zecca e i figli acquisiti, senza scordare i nonni sempre presenti e volte raddoppiati. Il 40% dei clienti Privalia intervistati ammette di essere ben felice di trascorrere la ricorrenza con il vecchio partner e la “nuova” famiglia, anche se decisamente più complicato: una conferma che arriva anche dallo star system, da casa Marcuzzi-Facchinetti-Inzaghi a quella Hunziker-Ramazzotti-Trussardi, a Natale l’amore è meglio moltiplicarlo.

Una questione delicata che però può generare imbarazzi o situazioni spiacevoli se mal gestita. Al proposito Isabella Ratti, esperta di buone maniere e Presidente AICI– Associazione Italiana Consulenti di Immagine – consiglia di non cercare mai di prendere il posto di un altro membro della famiglia e di rispettare le esigenze e i tempi di tutti come gesto di amore e di buon senso.

LE 5 REGOLE D’ORO DELLE FESTE

Proprio a Isabella Ratti Privalia ha chiesto 5 consigli chiave per affrontare il Natale in famiglia, con la giusta dose di diplomazia e all’insegna di un’armonia collettiva:

  1. Vivere le feste come un momento di condivisione e un’occasione per conoscersi meglio

Seppure lo smartphone rappresenti ormai un dispositivo indispensabile, durante le feste è bene non abusarne e scegliere il momento giusto per utilizzarlo. Non capita tutti i giorni di essere riuniti insieme attorno ad un tavolo: qualche foto di gruppo può essere concessa, ma poi spazio alla conversazione.

  1. Evitare argomenti delicati: le conversazioni no

Tenersi sul vago, soprattutto se in famiglia possono esserci argomenti delicati. Evitare di parlare di politica o religione, tematiche che potrebbero scaldare gli animi. Mai fare recriminazioni al proprio ex se si decide di festeggiare insieme, e neppure fare domande troppo personali ai presenti. Se si ricevono domande scomode meglio eludere, con un sorriso, molto educatamente.

  1. Scegliere attentamente i regali e mai arrivare senza

Mai presentarsi a mani vuote, e neppure fare regali troppo costosi che possono mettere in imbarazzo, o che non siano personali, visto che le buone maniere prevedono che si aprano in pubblico. Ricordarsi di ringraziare, anche il giorno dopo con un semplice messaggio, e sorridere sempre, anche quando il regalo non è proprio indovinato. Il Natale è il giusto momento per rassicurare tutti che i legami sono più saldi che mai.

  1. Far sentire tutti a proprio agio

Pensare sempre ai più piccoli, se sono presenti, per garantire a loro di vivere nel modo migliore una festa che li vede protagonisti e agli adulti di partecipare serenamente alla giornata. Se la famiglia è allargata è buona norma creare nuovi riti, qualcosa che unisca tutti, facendo sentire ogni membro parte fondamentale della nuova realtà.

  1. Contegno e discrezione

Il rispetto, nostro e degli altri, viene prima di tutto. Per questo è bene evitare di esagerare con il consumo di bevande alcoliche o lasciarsi andare a ricordi e aneddoti che potrebbero mettere in imbarazzo qualcuno tra i presenti. Meglio lasciare spazio a sane risate e racconti felici, evitando così che questo Natale sia archiviato come “da dimenticare”.

Share

Commenti

commenti