Muore a 13 anni: risucchiata dal bocchettone della piscina al Grand Hotel Virgilio di Sperlonga

Nonostante il salvataggio e i tentativi di rianimazione in ospedale, la piccola di 13 anni di Morolo è morta per le conseguenze dell’incidente che l’ha vista protagonista. Un incidente assurdo avvenuto nella tranquillità del Grand Hotel Virgilio a Sperlonga dove soggiornava come ospite con la famiglia per le vacanze. Mentre nuotava nella piscina dell’albergo è stata risucchiata dal bocchettone per il ricambio dell’acqua che le ha impedito dio tornare a galla. Momenti di panico fino a quando un turista americano insieme ad altre persone è intervenuto fino a riuscire a staccarla dal bocchettone.

Quando è uscita dall’acqua la bambina era in arresto cardiaco ma un medico che l’ha prontamente soccorsa è riuscito a rianimarla fino all’arrivo del 118 che l’ha trasportata d’urgenza al Policlinico Gemelli di Roma. Purtroppo però alle 4 di questa notte la piccola è deceduta.

Ora l’impianto è sotto sequestro e sono stati sentiti sia i responsabili dell’hotel che gli addetti alla manutenzione della piscina per capire come mai i sistemi di sicurezza eventuali della piscina non siano entrati in funzione.

Share

Commenti

commenti