“I Migliori Vini d’ Italia” ce li presenta Luca Maroni

 

 

Luca Maroni ci stupisce ancora una volta con la sua impeccabile organizzazione (come solo i nati sotto il segno della vergine sanno fare…) per l’edizione 2018 de “I migliori Vini Italiani” a Roma al Salone delle Fontane dal 15 al 18 febbraio.

Si è aperta la manifestazione con una serata di gala ieri, giovedì 15 febbraio con la presentazione dell’annuario 2018 e la premiazione delle eccellenze a cui si è affiancato il “primo annuario delle migliori poesie mondiali”, in cui Luca Maroni ha applicato i principi dell’analisi sensoriale ed emozionale alla poesia. Si parla di numeri alti: ben 999 opere di 182 artisti di tutto il mondo!

“Padrino” d’eccezione per la serata è stato l’esuberante Paolo Bonolis che ha presenziato e diviso il palco con Luca Maroni anticipando la premiazione dei migliori Vini d’Italia che tutti gli ospiti attendevano con ansia.

Luca Maroni

Ma le sorprese e le novità non sono finite qui. Di molto rilievo sarà il progetto per la nascita del “Vigneto Italia” presso l’ Orto Botanico di Roma, il primo Museo Ampelografico Italiano, un progetto importante concepito e sviluppato dallo stesso Marino in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma, per la conservazione, lo sviluppo e la diffusione della conoscenza della cultura vitivinicola italiana. Ci sarà proprio nella mattinata di sabato 17 febbraio il battesimo del primo impianto di vitigni autoctoni italiani. La base di rappresentatività è quella regionale con la selezione delle più importanti varietà provenienti dalle 20 regioni italiane, per un totale di 154 vitigni: di ciascuno, verranno piantate tre piante ad alberello che gli conferiranno l’aspetto di un giardino. Il vigneto sarà condotto con tecniche di agronomia biodinamica, quindi con impatto ecologico-inquinante-chimico pari a zero: responsabile agronomico dell’impianto sarà il dottor Leonello Anello, uno dei più importanti esperti italiani della viticoltura biodinamica.

Astoria-Veneto

Sabato 17 febbraio ore 11.00 presso l’Orto Botanico di Roma, Largo Cristina di Svezia 24.

Ma non solo vino.. per la stessa giornata di sabato è prevista una degustazione con la partecipazione dello chef Franco Madama del ristorante Magnolia del Grand Hotel Via Veneto di Roma.

Bolognese, 42 anni, vanta grandi esperienze con Chef stellati fin dalla giovane età: per lui la cucina è sempre stata una vera e propria vocazione. Conquista la sua prima stella durante la conduzione del ristorante Inkiostro di Parma ma è un uomo che ama le sfide: da tre anni è chef Executive del ristorante Magnolia del Grand Hotel Via Veneto (5*****L) di Roma ove appena arrivato ha visto riconfermata la stella! Lo Chef, che lavora moltissimo sulla ricerca del prodotto sul territorio fornendosi da piccole aziende di eccellenza, porterà un suo piatto ispirato alle sensazioni nate da un suo vissuto, un vero e proprio quadro che, come tutti i suoi piatti, sia a livello visuale che a livello concettuale trasmettono un’immagine, un’emozione, una percezione olfattiva che andrà ad armonizzarsi con gli altri aromi della degustazione guidata da Luca Maroni.

Donna Fugata – Sicilia

L’appuntamento è immancabile (e compreso nel biglietto di ingresso) ed è fissato per venerdì e per il sabato alle 21.00.

Da non dimenticare che durante le degustazioni classiche con i produttori sempre guidate da Luca Maroni, (che si svolgeranno a orari prestabiliti e saranno prenotabili anche online, comprese nel biglietto di ingresso), verrà inoltre spiegato come usare al meglio il micro volume “I Migliori dei Migliori Vini Italiani di Luca Maroni” – nuovo must have da portare sempre in tasca – ove l’autore ha raccolto i 400 migliori vini italiani classificati per punteggio e tipologia, di immediata e facilissima consultazione, per avere sempre a portata di mano il vino giusto al momento giusto!

Infine, i laboratori del gusto saranno curati dal GAL (Gruppo di Azione Locale – Castelli Romani e Monti Prenestini) e dalle Chicche della Tuscia, per un viaggio unico nei sapori del territorio laziale.

Traluna -Toscana

Una novità saranno le degustazioni polimateriche ove Luca Maroni animerà un vero e proprio spettacolo sensoriale che coinvolgerà tutti i presenti. Sarà un’esperienza gustativa inedita, guidata da Luca Maroni con Ambra e Giorgia Martone (della ICR Cosmetics, fulgido esempio della migliore imprenditoria italiana nel settore dei profumi). Saranno infatti saggiati, valutati e scoperti i riflessi odorosi e i rispettivi sentori profumati di legni, vini ed essenze, per la prima volta degustati in comparazione l’uno con l’altro. Piccole porzioni di legno in forma di tasto di pianoforte di Cedro del Libano, di Quercia o di Pero – saranno uniti a formare un blend a cui verranno affiancati le essenze odorose ottenute dai medesimi alberi, prodotte dall’ICR Cosmetics della famiglia Martone: essi, insieme al “naso” (in puro gergo profumiere) dei vini formeranno nell’apparato olfattivo dei presenti un meraviglioso continuum di profumi e sensazioni tattili e gustative (i legni verranno toccati per saggiarne le diverse consistenze, odorati per conoscerne l’essenza e infine assaggiati i vini ove ritrovarne il sentore).

Sarà sicuramente un week end interessante, all’insegna di interessanti sensazioni tra il gusto, l’olfatto e le eccellenze italiane.

Ringraziamenti:

Comunicazione :Belinda Bortolan

Ph credits D. MOntano PhotostudioDM

 

Info e acquisto biglietti online

www.imigliorivinitaliani.ithttp://www.imiglioriviniitaliani.com/lm/evento2018/

tel.: +390690405335

 

Orari di apertura a pubblico ed operatori

Venerdì 16 febbraio e sabato 17 febbraio, dalle ore 16.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)

Domenica 18 febbraio dalle ore 16.00 alle ore 21.00 (ultimo ingresso ore 20.00)

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: