Lavoro senza laurea: le figure professionali più cercate dalle aziende #lavoro

Che lavoro vuoi fare da grande? Questa è una delle domande che ci saremo sentiti fare tantissime volte e spesso anche in una età in cui ancora non si pensa min immanente al proprio futuro. Eppure sarebbe il caso di pensarci per tempo, prima ancora di scegliere il liceo o l’istituto professionale a 13 anni. Infatti sarebbe opportuno fare alcune considerazioni prima ancora di avere in vista il diploma. Il mercato moderno offre una vasta varietà di professioni, molte delle quali non necessitano una laurea dopo il diploma. Se già nell’aria c’è l’idea di voler trovare un lavoro remunerativo senza aspettare la laurea, allora bisogna muoversi per tempo scegliendo da subito il giusto studio specialistico.

Ma quali sono i lavori più richiesti senza laurea dalle aziende? Ce lo dicono i dati raccolti nel rapporto Excelsior – Unioncamere su Diplomati e Lavoro e aggiornati allo scorso anno.

Posti per diplomati in aumento. Queste le aziende che assumono senza laurea

Partiamo dal presupposto che non c’è un meglio o un peggio lavorativamente parlando per la questione di laurearsi o meno. Questo dipende molto dalle proprie inclinazioni. Allo stesso modo non è detto che chi non è laureato non trova lavoro o viceversa. Rimane fermo il fatto che sta aumentando la richiesta di diplomati nelle aziende. Dal 2015 al 2016 le assunzioni senza laurea sono passate dal 38 al 40%. Generalmente ad assumere sono aziende medio piccole, con meno di 50 dipendenti. I settori principali sono quelli dei servizi  (78%) e a seguire quello industriale (22%).

Per poter lavorare quindi quali sono i diplomi più richiesti?

– tecnici industriali

– tecnici economici

– tecnici dei servizi

– licei ed altri indirizzi

Nel futuro il mondo digitale nelle mani dei non laureati

Si prevede poi un ulteriore aumento entro pochi anni con un incremento del 24% per il lavoro dei diplomati. Questo dipende molto dal fatto che si prospettano nuovi lavori nel mondo digitale, dove non è necessaria la laurea.

Share

Commenti

commenti