La Storia di Ela

lastoriadiela_copertina_fronte_okOggi è uscito in versione eBook per Kindle e gli altri device su Amazon il nostro nuovo libro della collana Zafferano dedicato agli amanti del giallo. Si chiama La Storia di Ela di Bella Maro e sarà disponibile anche in versione cartacea a partire dalla prossima settimana sia qui sul nostro shop online che in varie librerie sul territorio nazionale.

Potete effettuare già da oggi il preordine scrivendo a ordini@laragnatelaeditore.it. Il costo del libro è di 12 euro più la spedizione (7 euro).

Aspettiamo i vostri commenti!

Sinossi

Ela, da tempo vittima di stalkeraggio, durante una situazione di lavoro impegnativa è costretta a raccontare e rivivere il proprio passato per difendersi dalle accuse formulate nell’indagine aperta dopo un incidente avvenuto al suo persecutore.L’amica Manu ed il suo uomo, Gianni, l’aiuteranno ad affrontare le indagini per uscire dalla nuova sfida e per fare ordine nei sentimenti che la legano agli altri, costringendola con amore a ricordare e a riflettere su alcune avventure della sua vita.Il passato si deve dimenticare o ricordare per continuare a volare e a chiedersi se le farfalle di notte riposino sui fiori?“ Dove vanno a dormire le farfalle di notte?” “On the flowers! Naturalmente” le risponderà, infatti, Gianni.Il personaggio femminile, creato dalla dell’autrice, lascia il lettore sospeso in attesa di ripartire per altre nuove fantastiche avventure.
L’Autore: Isabella Dentamaro (Bella Maro)

Isabella Dentamaro, in arte Bella Maro, è nata a Bari nell’anno 1949 il giorno di passaggio dal segno zodiacale del Sagittario a quello del Capricorno.

Da più di venti anni è Docente di Italiano e Latino presso un prestigioso liceo romano, dove si è sempre anche occupata di progettualità, curando le diverse fasi di ideazione, coordinamento e organizzazione dei progetti.

Ne è derivata un’intensa attività, parallela a quella di docente, quale conduttrice di Seminari, di Incontri con Autori anche molto conosciuti, di vari Eventi tra i quali quelli di promozione alla costruzione dell’Unione Europea, all’interno del proprio Istituto.

Nel passato ha svolto funzioni direttive, presso l’Amministrazione dei beni culturali, precisamente presso l’Archivio Centrale dello Stato.

Negli anni 2005/6 per le capacità di ricerca e le competenze personali le è stata assegnata, da parte del Dipartimento Comunicazione e Spettacolo della Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università di Roma Tre, la funzione di Tutor nel Master in Professioni e Formati della Televisione Contemporanea con l’incarico di gestire e monitorare le attività laboratoriali e delle lezioni; nonché di mediare nel rapporto tra studenti e docenti.

La collaborazione con l’Università è iniziata, in realtà, fin dalla fine degli anni novanta, quando Isabella Dentamaro partecipa alla ricerca sperimentale per il consumo mediatico giovanile, organizzata dalla facoltà di Sociologia dell’Università La Sapienza di Roma. Sempre per la stessa Università e Facoltà svolge la funzione di Collaboratrice del progetto di ricerca-intervento” Il gioco delle parti: teenager, adulti e consumi multimediali”. Sarà anche Coordinatrice, della ricerca-intervento sulla media-educational “Una maestra in più”, svoltasi, anche, in collaborazione con la Provincia di Roma. Negli anni 1998/9 lavorerà presso la Cattedra di Istituzioni di Sociologia della stessa Università “La Sapienza”.

I molteplici interessi di Bella Maro sono stati legati all’interpretazione dei processi presenti nella società contemporanea, specialmente in riferimento alle società complesse plurietniche, fin dalla sua partecipazione, nel lontano 1997, al Convegno, organizzato dall’Osservatorio sul razzismo dell’Università di Roma Tre, dal titolo “Incontri di antropologia della transculturazione”, all’Avana di Cuba.

Conseguentemente ha svolto ricerche e studi, connessi alle attività educative e didattiche, riguardanti il processo di politica educativa scolastica sullo scambio interculturale, sulle dinamiche e problematiche giovanili, quali l’inserimento, l’accoglienza e l’abbandono scolastico e sui diversi linguaggi della comunicazione.

Ha per questo gestito gruppi di studenti e ricercatori, si è rapportata con Enti, Amministrazioni e Università.

Il cd-rom e il video ”Dal libro all’idea- Caravaggio: itinerario romano”, il libro illustrato, “Novecento Modi Di Dire Donna”-Itinerario al femminile nel Novecento italiano ed europeo: tappe, immagini, opinioni ed approfondimenti, tra donne famose, anonime e disobbedienti-, la sceneggiatura, tratta da un progetto filosofico su “L’incomunicabilità”, che ha dato vita alla performance teatrale “Comunicazione e società nel ‘900”, costituiscono alcuni tra i prodotti creativi realizzati con i propri studenti nel corso degli anni del suo insegnamento.

Tra le pubblicazioni dell’Autrice si ricorda l’articolo ”Un’esperienza di educazione ai media”, pubblicato sulla rivista Insegnare.

Il senso dell’ironia, il suo spirito di gruppo, le buone doti comunicative e relazionali la capacità di collaborazione e di adattamento ad ambienti multiculturali completano dal punto di vista sociale la sua professionalità nello spendere il suo tempo e il suo lavoro con gli altri.

Commenti

commenti