La scuola dentro Villa Borghese è salva! Bloccata la richiesta del Museo per appropriassi dei locali del Giardino Incantato

Giardino incantato

Qualche tempo fa vi avevamo parlato della possibile chiusura di una delle scuole più belle di Roma, grazie alla sua location da sogno dentro Villa Borghese. Arrivano buone notizie perché il Giardino Incantato è stato salvato da una battaglia collettiva capitanata dall’Assessore Gisci del II Municipio. Così il vicepresidente del Municipio e assessore alla scuola Emanuele Gisci, in seguito all’incontro che si è tenuta al Ministero dei beni, delle Attività culturali e del Turismo, dichiara vittoria. Per chi non avesse seguito la vicenda, la scuola si trova proprio a pochi passi dalla Galleria Borghese e così è stata richiesta da parte del museo la possibilità di avere quei locali per utilizzarli come punto ristoro per i propri utenti.

Nelle scorse settimane  – ricorda Gisci – il Municipio era stato messo al corrente della necessità di collocare la scuola in un altro spazio visto che in quello attuale si prospettavano diverse destinazioni d’uso da parte della Galleria Borghese. Un’ipotesi che abbiamo ritenuto irricevibile sia da un punto di vista sostanziale che simbolico ed educativo. La scuola – riprende l’assessore –  ha avviato una mobilitazione pacifica con assemblee e incontri e il Municipio, oltre ad appellarsi ai vari organi di Roma Capitale, ha richiesto un incontro al Ministro che si è tenuto oggi insieme alla coordinatrice della scuola e ai rappresentanti dei genitori. Abbiamo ottenuto rassicurazioni confortanti: al momento non ci sarà alcun tipo di spostamento o variazione del plesso. Si dialogherà nei prossimi mesi per studiare insieme al Ministero le possibili soluzioni che possano andare incontro a tutte le esigenze ma è stata condivisa l’idea che la priorità di quel complesso rimane la nostra scuola”.

Questa è una battaglia di tutti coloro che vivono la scuola Il Giardino Incantato e della cittadinanza che ha voluto a tutti i costi sostenerla. Siamo davvero felici di averla condivisa come Municipio e accompagnata verso la vittoria. Continueremo a vigilare con attenzione per salvaguardare la nostra scuola”, conclude Gisci.

Per una volta a vincere ci sono i valori e non il dio denaro!

Di seguito l’articolo precedente su questo argomento.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: